Applicazioni web: in quale direzione stiamo andando?

Oggi ci siamo occupati di Desdinova di Daniele Ferla che ci ha raccontato del mondo delle applicazioni web e dei suoi trend evolutivi.

Applicazioni web

Di cosa si occupa Desdinova e qual è la sua storia?

Desdinova nasce ufficialmente nel 2012 con la volontà di sviluppare applicazioni web complesse per le diverse necessità di identità digitale delle piccole e medie imprese. Ascoltiamo e trasformiamo ogni idea che ci viene presentata in un progetto concreto rispettando ed analizzando ogni contesto d’azione. La peculiarità è quella di occuparsi di progetti web complessi (dai portali, alle web application dedicate, dal 3D online fino alla stesura di strategie di visibilità durature) e che richiedono diverse componenti  di progettazione e sviluppo. Ad oggi i nostri lavori hanno raggiunto tutto il mondo, come Stati Uniti, Cina, Grecia, Germania, Svizzera ed Austria.

Quale è il futuro dello sviluppo di applicazioni web?

Ogni giorno è possibile vedere una evoluzione sia rispetto agli strumenti che alle tecniche utilizzate per lo sviluppo web. Quello che fa la differenza è come queste vengono utilizzate ed integrate negli strumenti quotidiani per facilitare l’usabilità e la diffusione. Ad oggi il futuro va sicuramente nella direzione del 3D sia con implementazioni dedicate accessibili direttamente online (un tempo impensabile) sia con strumenti di Realtà Virtuale (non a caso tutte le grandi marche di dispositivi hanno in sviluppo interfacce VR). Se da un lato tutto è diventato più accessibile ed immediato dall’altro c’è la necessità di personalizzare l’esperienza di acquisto e di utilizzo.

Strumenti di Marketing 2.0, come si arriva al lettore/cliente e qual è il segreto di una campagna online di successo?

Il web marketing è oggi diventato uno strumento indipensabile e da implementare in una strategia online che possa essere di successo. Le possibilità sono molteplici ma il filo conduttore deve essere unicamente quello di coinvolgere l’utente in un percorso che dal primo click ottenuto per curiosità porti ad una conversione (ad esempio una vendita). Bisogna inoltre tener presente che non è il singolo strumento (ad esempio una pagina social) ad ottenere il risultato, ma lo è l’insieme degli strumenti e degli sforzi che si fanno per costruire la propria identità digitale in modo congruente e continuativo. Questo molto spesso viene sottovalutato in quanto si procede bene nel piano editoriale sui social network, ma poi magari il profilo LinkedIn del direttore di produzione è inesistente oppure mal costruito.

Ringraziamo moltissimo Daniele per la sua disponibilità a rispondere alle nostre domande e vi invitiamo a visitare il sito www.desdinova.it

Condividi l'articolo: