Artigiano 4.0

Abbiamo intervistato oggi Giorgio Guidi che ci ha raccontato il suo concetto di artigiano 4.0.

Mi chiamo Giorgio Guidi, ho 32 anni e sono un designer di gioielli specializzato nella modellazione tridimensionale, o come ci si chiama oggi, artigiano 4.0. Vivo e lavoro a Mantignana, un piccolo borgo immerso nelle colline umbre.
Vi racconto la mia storia e come sono arrivato a fare quello che faccio.
Concluso il percorso universitario con una laurea specialistica in Disegno Industriale e Comunicazione Visiva ho trovato subito lavoro come dipendente in un azienda orafa nella quale avevo il ruolo di designer di gioielli. Dopo qualche tempo però ho iniziato a sentirmi frenato, non perché mi trovassi male o non avessi una paga adeguata, piuttosto sentivo il bisogno di esprimere al meglio la mia creatività; quindi ho deciso di licenziarmi prima che fosse troppo tardi per fare questo salto. Se non lo avessi fatto allora molto probabilmente oggi sarei ancora li.
Viviamo ormai in un paese dettato dalla precarietà, dall’insicurezza e dall’insoddisfazione personale, dove pessimismo e crisi abbattono anche i più tenaci, forse quello che ho fatto è stato proprio prendere coscienza di tutto questo ed agire di testa mia.
Ho iniziato così a collaborare con varie aziende orafe, laboratori orafi e privati per la realizzazione di gioielli. Questa nuova attività ha iniziato sempre di più a concretizzarsi tanto che attualmente collaboro con una dozzina di aziende, grazie alle tante collaborazioni sto prendendo sempre più contatti. Tutto ciò sta facendo nascere in me il desiderio di creare un vero e proprio studio di design del gioiello e perché no, anche collaborare con le grandi marche del settore. Nell’ultimo anno ho anche iniziato a vendere gioielli di mia creazione, cosa che mi ha dato una grande soddisfazione personale visto che anche questo sogno sta concretizzando e espandendo in maniera positiva.
Il concetto di artigiano 4.0 è dunque proprio questo: partire dall’idea fino ad arrivare al prodotto finito rimanendo sempre nello stesso punto. Per fortuna al giorno oggi esistono e-mail, whatsapp, social media, spedizioni e connessioni internet veloci, telefonini che sembrano pc portatili. Tutto questo rende possibile il mio lavoro.
Questa mia scelta si è rivelata poi anche molto conveniente per le aziende con cui collaboro perché non devono assumermi e sono libere di chiamarmi quando vogliono, vengo pagato per quello che realizzo e questo mi permette di essere libero di decidere cosa fare e con chi lavorare oltre che a decidere il mio compenso ovviamente.
Se vi ho incuriosito e volete saperne di più su di me e le mie creazioni potete visitare il mio sito www.giorgioguididesign.com

Condividi l'articolo: