Attestato di Prestazione Energetica; in quali casi è necessario?

Pubblicato il 15 giugno 2017 da Maria
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin

Il Geom. Andrea Bordin ci illustra le diverse casistiche di ambienti per cui è necessario redigere l’Attestato di Prestazione Energetica (A.P.E.) un documento atto a descrivere le caratteristiche energetiche di un edificio, abitazione o appartamento e ci dà delle delucidazioni in merito.

Attestato di Prestazione Energetica

Per le cantine, i box, le autorimesse, o i magazzini bisogna redigere l’Attestato di Prestazione Energetica?

No, in linea di massima. Infatti secondo l’Art. 3 del D. Lgs. 192/2005, sono esclusi dall’ A.P.E. gli edifici che risultano non compresi nelle categorie di edifici classificati sulla base della destinazione d’uso di cui all’articolo 3 del d.P.R. 26 agosto 1993, n. 412, il cui utilizzo standard non prevede l’installazione e l’impiego di sistemi tecnici di climatizzazione, quali box, cantine, autorimesse, parcheggi multipiano, depositi, strutture stagionali a protezione degli impianti sportivi, fatto salvo le porzioni eventualmente adibite ad uffici e assimilabili, purché scorporabili ai fini della valutazione di efficienza energetica.

Se l’unità immobiliare è priva di impianto di riscaldamento, bisogna redigere lo stesso l’A.P.E.?

Sì, secondo il D. Lgs 192/2005 e i decreti attuativi DM  26/6/2015, è obbligatorio l’Attestato di Prestazione Energetica anche nel caso in cui gli edifici non siano dotati di impianto di riscaldamento.

Si presume che il comfort termico richiesto all’interno dell’edificio, in termini di fabbisogno di energia termica, venga raggiunto attraverso la simulazione di un impianto fittizio alimentato dalla rete elettrica.

Per gli immobili venduti al “rustico” o i “ruderi”, bisogna redigere l’A.P.E.?

No. Infatti secondo l’Art. 2 del D.M. 22 novembre 2012 sono altresi’ esclusi dall’obbligo di certificazione energetica  al momento dei passaggi di proprieta’:

  1. a) i  ruderi,  previa  esplicita  dichiarazione  di   tale   stato dell’edificio nell’atto notarile di trasferimento di proprieta’;
  2. b) immobili venduti nello stato di “scheletro strutturale”,  cioe’ privi  di  tutte  le  pareti  verticali   esterne   o   di   elementi dell’involucro edilizio, o “al rustico”, cioe’ privi delle rifiniture e degli impianti tecnologici, previa esplicita dichiarazione di  tale stato  dell’edificio   nell’atto   notarile   di   trasferimento   di proprieta’.

Se l’edificio è vetusto, il proprietario può produrre l’autodichiarazione in classe G per la certificazione energetica?

No, non è più possibile l’autodichiarazione del proprietario che l’immobile è in classe G, secondo il D.M. 22 novembre 2012. Quindi dal 2012 è necessaria la consulenza di un tecnico abilitato per la redazione di un attestato di prestazione energetica.

Sono ancora validi i vecchi Attestati di Certificazione Energetica (ACE) e i vecchi Attestati di Prestazione Energetica?

Sì, gli attestati di certificazione energetica e gli attestati di prestazione energetica rilasciati sulla base delle previgenti normative ed in conformità ai precedenti modelli, anteriormente al 1 ottobre 2015,  possono essere ancora utilizzati, anche dopo il 1 ottobre 2015, se ed in quanto ancora in corso di validità.

Infatti secondo l’art. 10 del D.M. 26 giugno 2015 “resta ferma , ove non sia  sopraggiunta la scadenza ivi prevista, la validita’ per  ogni  effetto  di  legge, degli attestati di certificazione energetica redatti ai  sensi  delle Linee guida di cui al decreto del ministro dello  sviluppo  economico 26 giugno 2009.

Quali sono gli edifici soggetti all’A.P.E.?

Gli edifici soggetti all’Attestato di Prestazione Energetica sono classificati in base alla loro destinazione d’uso nelle seguenti categorie (secondo il D.P.R. 412/93):

E.1 Edifici adibiti a residenza e assimilabili:

E.1 (1) abitazioni adibite a residenza con carattere continuativo, quali abitazioni civili e rurali, collegi, conventi, case di pena, caserme;
E.1 (2) abitazioni adibite a residenza con occupazione saltuaria, quali case per vacanze, fine settimana e simili;
E.1 (3) edifici adibiti ad albergo, pensione ed attività similari;

E.2 Edifici adibiti a uffici e assimilabili: pubblici o privati, indipendenti o contigui a costruzioni adibite anche ad attività industriali o artigianali, purché siano da tali costruzioni scorporabili agli effetti dell’isolamento termico;

E.3 Edifici adibiti a ospedali, cliniche o case di cura e assimilabili ivi compresi quelli adibiti a ricovero o cura di minori o anziani nonché le strutture protette per l’assistenza ed il recupero dei tossico-dipendenti e di altri soggetti affidati a servizi sociali pubblici;

E.4 Edifici adibiti ad attività ricreative o di culto e assimilabili:

E.4 (1) quali cinema e teatri, sale di riunioni per congressi;
E.4 (2) quali mostre, musei e biblioteche, luoghi di culto;
E.4 (3) quali bar, ristoranti, sale da ballo;

E.5 Edifici adibiti ad attività commerciali e assimilabili: quali negozi, magazzini di vendita all’ingrosso o al minuto, supermercati, esposizioni;

E.6 Edifici adibiti ad attività sportive:

E.6 (1) piscine, saune e assimilabili;
E.6 (2) palestre e assimilabili;
E.6 (3) servizi di supporto alle attività sportive;

E.7 Edifici adibiti ad attività scolastiche a tutti i livelli e assimilabili;

E.8 Edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali e assimilabili.

Grazie ad Andrea per le utilissime informazioni che ci ha fornito.

Condividi l'articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin
Pubblicato il da Maria
Postato in: La tua casa
Articoli correlati:

CODICI E CODICILLI - Madrelingua traduttrice, proofreader, ed insegnante di inglese e italiano

Traduzioni a Firenze
scritto da Roberto S il 20/11/2017
Mi sono avvalso di Eleonora Harris per la traduzione in inglese del nostro sito web aziendale. Oltre all'indubbia capacità tecnica ho potuto...

GS di Simonelli Giacomo

Idraulico a San Secondo Parmense
scritto da Maddalena B il 20/11/2017
Bravissimo Giacomo che ha risolto il problema in brevissimo tempo con un'ottimo risultato! da ricontattare sicuramente se dovessi averne anc...

Antennista elettricista

Elettricista generico a Ciampino
scritto da Cristian V il 20/11/2017
Sono stati professionali, rapidissimi, e hanno risolto brillantemente il problema. Trattamento economico e giusto, mi hanno poi offerto un m...

Luca Gomiero

Rifacimento intonaco pareti a Treviso
scritto da Vukadinovic M il 20/11/2017
Che dire... non potevo fare una scelta migliore! Ho contattato Luca per l'isolamento di una terrazza e la dipintura interna di casa. Il lavo...

Birolini manutenzioni srl

Manutenzione o revisione caldaia a Bergamo
scritto da Mara I il 19/11/2017
Eccellente servizio, puntuale, preciso e professionale. Il preventivo è stato chiaro ed il tecnico molto corretto nella spiegazione e applic...

Bolzonella Andrea posa levigatura e restauro pavimenti e scale in legno

Lucidatura parquet a Dolo
scritto da Antonio M il 19/11/2017
Bolzonella Andrea, ottimo artigiano è un vero professionista del parquet, competente, serio, gentile e puntuale ha eseguito la lamatura, st...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come funziona ProntoPro

Fai la richiesta
1

Fai la richiesta

Indica di che cosa hai bisogno in pochi click.
Confronta i preventivi
2

Confronta i preventivi

In poche ore riceverai fino a 5 preventivi personalizzati.
Scegli il professionista
3

Scegli il professionista

Scegli il professionista più adatto a te dopo aver confrontato le offerte e consultato i profili.