Bouquet per le spose, come si creano e quanto sono importanti

Oggi per Il blog di Prontopro intervistiamo Elena Rossolini sui bouquet per le spose.

Quali sono le regole per creare un bouquet economico?

In base alla mia esperienza la cosa principale è usare fiori semplici e colorati per dare maggior risalto come gerbere,margherite ,e anche lilium molto appariscenti e di grande effetto.

Come si fa a risparmiare quando si deve fare un bouquet?

Si ottengono fantastici bouquet utilizzando diversi tipi di verdi e pochi fiori che risultino in armonia di toni e possibilmente fiori del periodo per es tulipani in primavera ,rose e roselline a maggio, girasoli in estate ,bacche in autunno o inverno.

Quali sono i fiori più richiesti per un bouquet sposa?

Sicuramente le rose dai toni pastello ,le rose inglesi ora sono di gran moda ,le peonie e le ortensie anche le calle si prestano molto ma la scelta dipende molto dai gusti della sposa ,dalla scelta dell,abito e dal periodo.

Quanti tipi di bouquet esistono?

Ne esistono diversi che più si adattano ai fiori tipo rose e peonie per boquet romantici ,fiori di campo ed essenze per vintag bouquet, boquet a scettro con magari un unico fiore importante ,boquet a cascata con fiori e bacche possibilmente piccoli ,boquet trend dalle linee moderne ed essenziali con calle o falinophis  boquet su strutture che possono essere di tante forme e svariati materiali per ogni bouquet ci sono delle tecniche particolari ma poi la fantasia e la miglior libertà di espressione che il fiorista ha a disposizione.

Come nasce il bouquet da sposa e quando è importante la sua creazione per il fiorista?

Come è perché nasce il bouquet di nozze le prime notizie risalgono alla epoca  precristiana quando la promessa sposa si recava alla cerimonia con un rametto di mirto o rosmarino piante considerate di buon auspicio simbolo di fecondità e fedeltà  poi nei secoli dopo Cristo le spose hanno tra le mani un giglio emblema di purezza ,ma nel medioevo purtroppo queste dolci usanze vennero abolite e le giovani spose erano costrette a reggere durante la cerimonia una rocca per filare,uno spillo ne crinale,una margherita in argento e un di tale  .Quindi verso il 400 fanno la comparsa i fiori di Zagaria ossia fiori di arancio tra i capelli.

E per completare la ricchezza del vestito si da alla sposa un piccolo mazzetto di corolle bianche strette con un nodo di seta potevano essere vari anche i gelsomini ,i mu ghetti ,i narcisi andavano bene purché rigorosamente bianchi oggi i boquet sono considerati motivo di decorazione e l,innovazione riguarda anche l,inserimento del colore che deve riprendere per quanto possibile i toni dell,abito da sposa .ed ecco che il fiorista specializzato compone così veri capolavori di pazienza e di abilità assemblando insieme diverse tipologie di fiori e verdi e altri elementi ed è un privilegio poter creare i boquet da sposa personalizzato dove il fiorista mette tutto il suo sapere e la sua abilità e fantasia creando bouquet che trasmettono freschezza gentilezza e grazia come si addice alle future spose.

Rinfraziamo ancora Elena Rossolini de “I fiori delle spose”.

Condividi l'articolo: