Il tuo tempo libero

Richiedi preventivi gratis

Cerca Professionista

Il tuo tempo libero

Richiedi preventivi gratis

Cerca Professionista

Cani e vacanze: alcuni consigli utili!

Le vacanze sono in arrivo, e tutti i proprietari di animali cercano di trovare il modo migliore per trascorrerle. Si può scegliere di affidare il proprio cane a una pensione o cercare dog sitter che se ne prendano cura durante la tua assenza, oppure si può organizzare il viaggio con il proprio amico a quattro zampe. Se decidi di partire con il tuo cane, ecco alcuni consigli utili per affrontare al meglio il viaggio e non farti cogliere impreparato!

cane dentro una valigia

  • Informati in anticipo sulle strutture attrezzate 

Quando si viaggia col proprio animale non si può lasciare nulla al caso: l’organizzazione diventa di vitale importanza per non rischiare di essere rifiutati dalle strutture turistiche. Per fortuna oggi si trovano con facilità queste informazioni, ed esistono siti e app dedicati alle vacanze con i nostri amici a quattro zampe, come per esempio TripForDog.

  • Visita dal veterinario

È buona norma accertarsi dello stato di salute dell’animale prima della partenza. Consulta il tuo veterinario per avere consigli e provvedere alle vaccinazioni necessarie per la destinazione scelta.

Hai bisogno di un veterinario?

Richiedi un preventivo gratis

  • Documenti

Immancabile il libretto sanitario: verifica che il piano vaccinale del tuo cane sia in regola! Se, invece, viaggi in Europa avrai bisogno anche del Passaporto Europeo obbligatorio per gli spostamenti (viene rilasciato dal servizio veterinario della ASL).

  • Kit di primo soccorso e beauty del cane

È sempre importante portare un kit di pronto soccorso che contenga l’antiparassitario che utilizzi abitualmente, un disinfettante, pinza, cerotti e garze. Se il tuo cane non è abituato ai passaggi in mare o auto, un medicinale per questo potrebbe tornarti utile. Possono servire anche pomate lenitive (per polpastrelli e zone delicate), soluzioni fisiologiche per lavare e pulire occhi e orecchie, fermenti lattici contro disturbi intestinali.

  • Cosa portare in valigia?

Coperta, cuscino, ciotola, gioco preferito: se il tuo cane ritrova oggetti della quotidianità e odori familiari anche in vacanza si sentirà più a suo agio. Inoltre si ridurrà lo stress del cambiamento e il tuo amico soffrirà meno il distacco da casa. Da non dimenticare anche sacchettini, palette, pettini, spazzole e guinzaglio.

  • In viaggio

Hai scelto l’auto? Bene, ma evita di partire nelle ore più calde e assicurati che la temperatura dell’abitacolo sia confortevole. Se il tuo cane manifesta nausea, paura o agitazione, valuta col veterinario se somministrargli un medicinale contro questi sintomi. Ogni due ore massimo fermati per fargli fare i bisogni, farlo bere, e per un passeggiatina. Inoltre, è meglio dargli da mangiare almeno 8 ore prima della partenza, in questo modo si evitano problemi di digestione durante il viaggio.

Traghetto e aereo sono mezzi più complicati da gestire e causano più stress al cane. I costi di trasporto variano da compagnia a compagnia così come le regole e le restrizioni. In aereo i cani di piccola taglia sono solitamente ammessi in cabina, all’interno del trasportino omologato IATA, i cani di taglia grande invece viaggiano in stiva. In questo caso è bene valutare col veterinario la possibilità di dare un tranquillante all’animale. Infine, se viaggi in treno puoi portare il cane di taglia piccola dentro il trasportino che andrà tenuto sulle ginocchia, mentre qualsiasi cane può viaggiare fuori dal trasportino se munito di guinzaglio e museruola.

  • Alimentazione

Porta con te del cibo, crocchette e scatolelle che il tuo cane mangia abitualmente, perché i cambiamenti nelle abitudini alimentari potrebbero causargli disturbi gastrointestinali. Se invece l’animale consuma cibo preparato in casa, una soluzione può essere quella di iniziare ad abituarlo al cibo industriale nelle settimane precedenti la partenza.

  • Al mare

Assicurati che nella località scelta ci siano spiagge che consentono l’accesso ai cani, o verifica gli orari consentiti. L’insidia maggiore della vacanza al mare è il caldo: il cane, a differenza dell’uomo, non è in grado di abbassare la temperatura corporea attraverso il sudore, perciò gli orari migliori per la spiaggia sono il mattino e la sera. Durante il giorno assicurati che il tuo amico a quattro zampe abbia un posto all’ombra e acqua fresca in abbondanza. Importante: non cercare di rinfrescarlo con il ghiaccio, potresti causargli uno shock cardiocircolatorio. Infine, dopo il bagno è buona prassi lavarlo con acqua dolce per rimuovere la salsedine.

  • In montagna

Qua i rischi principali sono dovuti alle rocce che causano abrasioni e lesione dei polpastrelli, per questo è consigliato ammorbidire le aree interessate con apposite pomate. La montagna non esclude il caldo, anzi: fermatevi spesso all’ombra e date da bere al vostro cane. Per evitare che il tuo animale sia aggredito da pulci e zecche, sottoponilo a un trattamento antiparassitario e, dopo la passeggiata, spazzolalo con cura per rimuovere sporco ed eventuali parassiti.

  • In campagna

Occhio alle graminacee (erbe caratterizzate dalla presenza di spighette): si attaccano al pelo e si conficcano nella cute provocando gonfiori. Queste spighette sono pericolose quando si attaccano a orecchie, naso, occhi o gola: causano grande fastidio e dolore al cane e potrebbe essere necessario l’intervento del veterinario per estrarle. Anche al rientro dalle passeggiate in campagna ricordati di controllare controllate il pelo per verificare la presenza o meno di parassiti.

 


Hai bisogno di un Professionista per la tua casa? Trovalo su ProntoPro!

Cerca Professionista