Come diventare Chef

Pubblicato il 19 Novembre 2018 da ProntoPro
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin

Un futuro da star della cucina. Cresce l’attenzione dei più giovani verso la figura dello chef, complice il boom di trasmissioni televisive dedicate proprio a questa speciale figura professionale. La strada verso la conquista delle tanto ambite tre stelle Michelin sembra essere una sfida capace di appassionare i più giovani, pronti a cimentarsi in sperimentazioni e innovazione di piatti tipici e non solo.

Disciplina e creatività

Non è una strada semplice quella che porta al coronamento di questo sogno. E’ un percorso fatto di disciplina e ordine, attenzione e cura. Che parte dalla cucina e arriva alla figura stessa dello chef, sempre curato, sempre impeccabile, sempre con la divisa linda e pronta a sostenere il confronto con il cliente. E’ opportuno, quindi, dotarsi del miglior abbigliamento da lavoro, come  quello a portata di click sul portale www.divisedivise.it che offre una scelta ampia e di qualità.

chef

Chef, una figura sempre più ricercata

Le guide per la cucina sono molto ricercate dai ristoranti, tanto che il mercato sembra non riuscire a rispondere in modo adeguato a questa domanda. Secondo alcune rilevazioni recenti, ad esempio, nei ristoranti italiani per il periodo estivo la richiesta di queste figure ha toccato quota 39.000 cuochi (dati Fipe). L’offerta non è stata in grado di completare al meglio questa domanda, nonostante l’aumento di percorsi di studio e formazione legati proprio alla cucina. Dal food design alla specializzazione in backery chef, si moltiplicano percorsi e corsi legati proprio alle figure professionali più di moda in cucina.

chef

Una sfida culturale

Come si diventa chef? La prima cosa da sapere è che la solida base per una carriera improntata al successo poggia sulla cultura. Il diploma è fondamentale, il migliore nel settore è senza dubbio l’alberghiero. Cinque anni di studi propedeutici al percorso verso le tre stelle Michelin. Sono tanti, però, anche gli chef autodidatti, quelli che hanno scoperto più tardi la passione per la cucina e che hanno seguito percorsi di studi diversi dall’alberghiero. Come recuperare il tempo? Con costanza e fatica, lavorando in cucina, partendo spesso dai livelli più bassi.

Le scuola di cucina

Certo, il diploma non basta. In Italia ci sono diverse scuole di cucina che offrono occasioni di crescita importanti. Diffidate dai miracoli. Difficile credere che Cracco sia diventato Cracco con un percorso di studi per corrispondenza o con un corso da 15 giorni. A cosa prestare attenzione? Prima di tutto al riconoscimento da parte del Miur e alla durata, mai inferiore agli otto mesi. E’ bene informarsi anche sul placement, sul tasso relativo ai ragazzi che hanno trovato un’occupazione in seguito al percorso di studi.

I marchi storici

Ci sono scuole che hanno fatto un pezzo della storia della cucina italiana. Da Alma a Colorno all’Italian Chef Academy di Roma, qui si trovano strade sicure. I costi si aggirano tra  i 5 mila e i 16 euro con tassi di placement vicini al 90 per cento.

Non solo fornelli

Se la ristorazione è una grande passione ma per i fornelli si è proprio negati, non disperate. Non tutto è perduto. Cresce l’attenzione di questo mondo verso figure professionali diverse, legate più al mondo del marketing e del management. Anche in questo caso in Italia si amplia l’offerta formativa, con percorsi che vanno da nuovi corsi di laurea, come quello in Scienze gastronomiche mediterranee all’Università Federico II di Napoli o l’Alta scuola italiana di gastronomia Luigi Veronelli a Venezia.

 

 

 

Condividi l'articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin
Pubblicato il da ProntoPro
Articoli correlati:

CODICI E CODICILLI - Madrelingua traduttrice, proofreader, ed insegnante di inglese e italiano

Traduzioni a Firenze
scritto da Roberto S il 20/11/2017
Mi sono avvalso di Eleonora Harris per la traduzione in inglese del nostro sito web aziendale. Oltre all'indubbia capacità tecnica ho potuto...

GS di Simonelli Giacomo

Idraulico a San Secondo Parmense
scritto da Maddalena B il 20/11/2017
Bravissimo Giacomo che ha risolto il problema in brevissimo tempo con un'ottimo risultato! da ricontattare sicuramente se dovessi averne anc...

Antennista elettricista

Elettricista generico a Ciampino
scritto da Cristian V il 20/11/2017
Sono stati professionali, rapidissimi, e hanno risolto brillantemente il problema. Trattamento economico e giusto, mi hanno poi offerto un m...

Luca Gomiero

Rifacimento intonaco pareti a Treviso
scritto da Vukadinovic M il 20/11/2017
Che dire... non potevo fare una scelta migliore! Ho contattato Luca per l'isolamento di una terrazza e la dipintura interna di casa. Il lavo...

Birolini manutenzioni srl

Manutenzione o revisione caldaia a Bergamo
scritto da Mara I il 19/11/2017
Eccellente servizio, puntuale, preciso e professionale. Il preventivo è stato chiaro ed il tecnico molto corretto nella spiegazione e applic...

Bolzonella Andrea posa levigatura e restauro pavimenti e scale in legno

Lucidatura parquet a Dolo
scritto da Antonio M il 19/11/2017
Bolzonella Andrea, ottimo artigiano è un vero professionista del parquet, competente, serio, gentile e puntuale ha eseguito la lamatura, st...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come funziona ProntoPro

Fai la richiesta
1

Fai la richiesta

Indica di che cosa hai bisogno in pochi click.
Confronta i preventivi
2

Confronta i preventivi

In poche ore riceverai fino a 5 preventivi personalizzati.
Scegli il professionista
3

Scegli il professionista

Scegli il professionista più adatto a te dopo aver confrontato le offerte e consultato i profili.