Come nasce il sistema di prenotazione degli appartamenti per breve periodo

Abbiamo intervistato per voi il signor Luca De Giglio di adormo.com precursore dei sistemi di prenotazione degli appartamenti e case in Europa e nel mondo.

Prenotazione degli appartamenti

Come è nata la vostra attività e di cosa si occupa?

Io ho iniziato da solo nel 2001 nella stazione di Praga. Tornavo da un anno in giro per l’Australia e l’Asia e volevo fare qualcosa online per continuare a viaggiare.
Mi sono ricordato delle signore che a Praga appena scendevi dal treno ti offrivano appartamenti facendoti vedere le foto stampate, e decisi di proporre loro di pubblicarli in un sito. Armato di macchina fotografica digitale con memoria a Floppy Disk e rudimenti di Html, creai un sito, arrivai subito primo in Google e iniziai il business.
Era Airbnb sette anni prima di Airbnb.
Quindi la spinta è stata la voglia di viaggiare, cosa che feci fino al 2008 quando decisi di coinvolgere anche altre persone.
Ma ormai stava nascendo Airbnb che da lí a pochi anni ci avrebbe spazzati via.
Nel 2013 abbiamo quindi cambiato modello di business e fondato una start-up: questa volta non avremmo solo caricato gli appartamenti nei nostri siti, ma anche negli altri (Airbnb, Booking ecc..) e con questa idea, da subito funzionante, abbiamo preso degli investimenti e iniziato a crescere subito.
Adesso però assistiamo a una concentrazione dei portali e non è più così importante essere presenti in tanti siti, anzi, spesso conviene concentrarsi in due o massimo tre per non diluire le recensioni e ottimizzare il lavoro.
Quindi abbiamo deciso di provare ad anticipare i tempi e abbiamo sviluppato un sistema per la gestione completa dell’appartamento: prenotazioni, arrivi, pulizie ecc..
Questo perché ci siamo resi conto che le grosse agenzie fanno estremamente fatica a garantire la qualità, mentre la gestione fatta in casa non è facile da implementare, devi sempre trovare le persone giuste e sperare che ti gestiscano bene l’appartamento.
Con un’integrazione tra Adormo e Slack creiamo un team dedicato ad un singolo appartamento dove tutti gli attori sono coinvolti e responsabilizzati al raggiungimento delle recensioni migliori.

Come ha impattato l’uso del web nel mondo degli affitti a breve termine?

Dalle signore in stazione alle 6 del mattino a tutto automatico vuoi dire? 🙂
Ha rivoluzionato il tutto letteralmente.
Oggi è estremamente facile trovare clienti o trovare appartamenti, prima era tutto un passaparola o trovare in loco.

Quali sono gli ultimi sviluppi del settore?

Direi che il problema “come trovo un appartamento?” e “come trovi clienti?” è risolto. Adesso va risolto il “come gestisco l’appartamento?”.
Qui e’ tutto ancora molto “manuale” e col passaparola.

Chi sono i principali utenti dei servizi come il vostro?

I proprietari di appartamenti che decidono di dedicarli alla locazione turistica ma vogliono comunque sapere cosa succede ed essere coinvolti nel successo dello stesso.

Come hanno reagito e continuano a reagire gli alberghi tradizionali all’avvento di questo tipo di competitor?

Sono molto ben posizionati per entrare in questo mercato e gestirlo in maniera professionale.
Hanno già le competenze e l’infrastruttura (penso alla biancheria che per i privati è un problema da gestire per esempio) ma molti, invece di approfittarne, si sono messi sulla difensiva e attaccano un mercato che ormai non se ne andrà più.
Sicuramente il mercato presente andrebbe regolamentato meglio, ma credo che presto si renderanno conto che sono di fronte ad un’occasione storica.
E’ finito il tempo del “vado a Parigi”, e “in che albergo vai a stare?”. Ormai e’ “vai in albergo a appartamento?”.
Ma sono ancora in tempo, appoggiandosi a ditte come la nostra potrebbero entrare nel mercato senza grossi sforzi.

 

 

Pubblicato da ProntoPro

Condividi l'articolo: