I tuoi eventi, Il tuo benessere, Il tuo matrimonio, Il tuo tempo libero

Richiedi preventivi gratis

Cerca Professionista

I tuoi eventi, Il tuo benessere, Il tuo matrimonio, Il tuo tempo libero

Richiedi preventivi gratis

Cerca Professionista

Come organizzare un matrimonio perfetto in 10 step

Il matrimonio è un evento molto importante nella vita di una coppia e dei loro familiari. Ecco alcuni consigli da seguire per avere un matrimonio perfetto.

Un aiuto per gli sposi: Il wedding planner
Per prima cosa gli sposi dovranno decidere se organizzare il matrimonio da soli, magari con l’aiuto di genitori, parenti più stretti o degli amici più intimi, o rivolgersi a professionisti del settore: il wedding planner, in italiano organizzatore di matrimoni. Che si tratti di un singolo o di un agenzia specializzata, (trova i migliori wedding planner) il wedding planner provvederà ad organizzare il matrimonio nei minimi dettagli, a facilitare la vita agli sposi sgravandoli dei lavori più noiosi, e a dar loro qualche utile consiglio.

top10 matrimonio

Invitati ed inviti
Ora, guardiamo nel dettaglio gli step verso l’altare. Chi invitare? Prima di qualsiasi altra cosa decidere chi invitare dall’una e altra parte al proprio matrimonio. Stilare una lista delle persone da invitare ed inviare gli inviti con richiesta di conferma entro una certa data, per poter organizzare al meglio i posti a tavola e la prenotazione del ristorante, che in alcuni casi (vedi i matrimoni a maggio) deve essere effettuato con largo anticipo, per evitare di sentirsi dire di no dal ristoratore. Gli inviti ed i posti a tavola potreste stamparli voi a vostro gusto, tramite i vari programmi su computer, o farli stampare da stamperie specializzate.

Come scegliere le bomboniere
Gli inviti comportano due cose: le bomboniere da distribuire agli invitati e la lista nozze. Le bomboniere possono essere di tipo classico in ceramica bianca o colorata, e sarà sempre un distinguo di classe, o più originale fatta in materiale povero (terracotta o legno), proveniente da altri paesi o da cooperative sociali (www.altromercato.it/) o particolari (caffettiere da 1 o 2 tazze, teiere, ecc.). L’importante è non esagerare in originalità o banalità.

Il punto dolente: La lista nozze
La lista nozze è un punto dolente in ogni matrimonio, cosa scegliere e quanto chiedere di spendere per essa. Se avete già convissuto forse sarebbe meglio evitare una lista nozze per acquisto di casalinghi, avrete sicuramente già tutto l’occorrente. A questo punto, la lista nozze potrebbe trasformarsi in una raccolta di fondi per il viaggio di nozze dei vostri sogni o, se avete un animo particolarmente generoso, destinare tale somma in beneficienza.

Ristorante sì, ristorante no
Dopo la cerimonia gli sposi festeggeranno l’evento con familiari ed amici con un pranzo, o una cena se gli sposi si saranno sposati nel pomeriggio. Come già suggerito, il ristorante andrebbe prenotato con largo anticipo considerando il periodo del matrimonio o la nomea del suddetto. In alternativa al ristorante e dotati di un certo patrimonio, si potrebbe festeggiare in un castello o in una villa d’epoca, in campagna o in riva ad un lago. Generalmente, i castelli e le ville che offrono i loro spazi per cerimonie organizzano anche il catering, tuttavia sarebbe saggio indagare per evitare sorprese (www.villecastellisposi.it).

Gli sposi: l’abito dello sposo
Giungiamo ad uno dei momenti più delicati: la scelta dell’abito. Per lo sposo ed il testimone o testimoni nessun problema, se lo sposo indosserà un tight così pure faranno i testimoni. In caso di cerimonia più intima lo sposo indosserà un completo color grigio ferro o blu scuro con camicia bianca e cravatta grigio perla, e i testimoni di adegueranno.

Gli sposi: l’abito della sposa
Per la sposa il discorso è un po’ più lungo. Se la cerimonia prevede il matrimonio in chiesa, la sposa dovrà indossare un vestito che le aggrada tenendo presente che il colore tradizionale è il bianco (in tutte le sue sfumature) e che trovandosi in un luogo di culto dovrebbe indossare un vestito il più casto possibile. Per matrimoni in culto religioso diverso, si consiglia di rivolgersi a ai celebranti per rispettare le tradizioni e gli usi. Inoltre, l’abito, al di là dei propri sogni di bambina, andrebbe scelto in base al proprio fisico. Se il matrimonio è di tipo civile, gli sposi potranno vestirsi in maniera più sobria, vedi abito blu o grigio per lo sposo, e la sposa potrà osare di più, senza dimenticare una certa eleganza ed il bon ton.

I testimoni degli sposi
Dopo gli sposi passiamo ai testimoni. In genere, i testimoni sono scelti tra le file di parenti e amici, sebbene in alcuni occasioni i testimoni sono proprio i genitori di uno degli sposi. Attenzione alla scelta perché essere testimone comporta una spesa non da poco sia per l’abbigliamento che per il regalo agli sposi.

In ricordo dell’evento: Le foto
Infine, le foto. Per suggellare il ricordo di tale evento le foto sono un atto dovuto. A meno che non abbiate qualcuno di fiducia o contate su amici e parenti, si consiglia di rivolgersi a due o più esperti del settore e di farsi fare preventivi per il confronto.

E alla fine….in chiesa!
Per l’auto che accompagnerà la sposa presso il luogo della cerimonia, si potrà ricorrere agli onnipresenti amici e parenti o rivolgersi alle agenzie del settore (www.prontopro.it) che provvederanno anche a quello.

Per tutto il resto, in bocca al lupo.

Laura Fusaro

Indichiamo inoltre un servizio complementare per chiunque si voglia sposare, una realtà imprenditoriale italiana interessante: Given2Given2 è l’unica lista di regali e di nozze web dove non paghi nessun costo di commissione e di intermediazione e dove decidi tu quanto spendere!


Hai bisogno di un Professionista per la tua casa? Trovalo su ProntoPro!

Cerca Professionista