Come scegliere il materasso più adatto alle proprie esigenze?

In questo articolo vedremo quali sono gli elementi che devono essere presi in considerazione prima di scegliere un materasso.

materasso

Quanti tipi di materassi esistono?

 

Fondamentalmente esistono quattro macro famiglie per quanto riguarda i materassi moderni. Il classico materasso tradizionale con le molle, il materasso in lattice, il materasso detto schiumato che può essere o solo poliuretano o poliuretano e Memory Foam, ed infine le molle indipendenti ( chiamate anche molle insacchettate).

Diciamo che le prime due famiglie sono poco utilizzate, infatti le molle tradizionali offrono poca ergonomia e adattabilità al corpo, il lattice invece obbliga ad una manutenzione frequente. Il Memory Foam invece riesce a regalare un totale alleviamento di pressione andando a ridurre fino al’ 80% dei micro-movimenti notturni. Le molle indipendenti invece riescono ad unire i plus delle molle tradizionali, cioè la durata e l’elasticità, con l’ergonomia e l’isolamento tra i movimenti delle due persone che dormono sopra il materasso moderno.  Molto consigliato è l’abbinamento del memory sopra le molle ed il sacchetto per avere un ottimo isolamento; inoltre l’azione meccanica della molla è un confort superficiale unico.

Quale tipo di materasso consiglia a chi ha problemi di schiena ?

Dipende da che tipo di mal di schiena o in generale di patologia ha il cliente. Grazie agli anni di esperienza e all’ essere soci fondatori di assobed ( Associazione Italiana esperti del riposo) abbiamo accumulato negli anni tanta esperienza e conoscenza grazie anche svariati corsi fatti con medici specialisti. Sicuramente il materasso non deve essere né troppo duro né troppo morbido ma assecondare le forme fisiologiche del nostro corpo andando a creare tanto sostegno a livello lombare  e tanto accoglimento a livello omerale e anca. Deve essere il materasso che si adatta a noi e non più noi che ci adattiamo al materasso.

Qual’è il materasso ideale per qualcuno che soffre di allergia?

Bene o male tutti i materassi di qualità attuali sono fatti con materie prime adatte a persone allergiche. Sicuramente una persona allergica agli acari della polvere ha bisogno di una fodera che si possa togliere e lavare almeno a 60 gradi in lavatrice. Per quanto riguarda l’interno è consigliato un materasso in memory o in generale in poliuretano per dare la possibilità al cliente di poterlo pulire all’interno facilmente.

 

Quanti tipi di reti esistono e quali sono i vantaggi/svantaggi di ciascuna di esse?

Scegliere una buona rete da abbinare al proprio materasso è fondamentale, in quanto queste possono allungare la vita di un materasso e farlo lavorare in maniera corretta.

Una buona rete deve avere almeno 14 doghe e la doppia campata, cioè praticamente al centro deve essere divisa. Inoltre è consigliabile che ledoghe a livello del bacino siano doppie con regolatori di rigidità. Consigliatissime sono le doghe a unica campata, cioè doghe molto larghe o con meno di 13 doghe.

Esistono anche le reti elettriche consigliate per le persone che soffrono di reflusso, problemi circolatori, cuore o apnee notturne. Oltretutto queste reti se alzate anche di poco sia dalla testa che dai piedi creano uno scarico lombare unico nel suo genere.

Come scegliere il proprio materasso?

Come e dove scegliere il proprio materasso: il mio consiglio è quello di comprare il proprio materasso, rete o cuscino in un negozio specializzato multi-marca che possa avere diverse aziende leader del settore garantendo un’ampia forbice di prezzo è di qualità. Noi, ad esempio, abbiamo nei nostri punti vendita circa 60 piazze di 22 marche diverse, tra le più importanti a livello mondiale. Questo è importante per poter proporre tecnologie uniche ad elevate prestazioni. Fondamentale che il prodotto acquistato sia certificato Oeko-Tex 100 che ne garantisca la completa atossicità delle materie prime utilizzate.

Si ringrazia Marco Barone di Materassi Barone (Bologna) per aver risposto alle nostre domande

 

Condividi l'articolo: