Come valorizzare i nostri talenti

Pubblicato il 21 Dicembre 2016 da Fabio
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin

Oggi abbiamo contatatto Mauro Eusebio, che ci ha scritto un bellissimo articolo su come valorizzare i nostri talenti.Talenti

 

 

 

Al di là di quello che ognuno pensa di sé stesso e del proprio livello di autostima, la verità è che tutti nasciamo con dei talenti.La differenza, tra le persone di successo e quelle che invece non riescono a realizzarsi, spesso risiede unicamente nella consapevolezza delle proprie qualità e conseguentemente nella capacità di riuscire a valorizzarle.Cercare di essere il miglior sé stesso possibile dovrebbe essere un mantra che ci accompagna durante tutta la nostra vita ma ovviamente non è facile.

Non sempre è semplice capire come funzioniamo noi e come funzionano coloro con i quali interagiamo. Come e perché ci motiviamo, ci deprimiamo, ci avviciniamo o ci allontaniamo. Per quali oscuri motivi lavoriamo e stiamo bene con alcune persone e non con altre e così via.

La maggior parte dei conflitti e delle incomprensioni tra le persone deriva dalla difficoltà di comunicare.In tal senso il ruolo del “facilitatore” può essere fondamentale.Ecco perché mi piace lavorare con le persone e pensare di riuscire ad essere utile.

Saper comunicare non deve essere identificato solo con il saper parlare perché noi comunichiamo in mille modi: con le parole ma anche con i silenzi e con i gesti, con gli sguardi e con i movimenti del corpo e soprattutto con l’ascolto.Infatti, comunicare significa prima di tutto accorgerci di coloro che ci stanno attorno, delle loro specificità e delle loro aspettative.Il primo step sul quale mi concentro quando inizio un  percorso di efficacia personale è sensibilizzarle sull’ascolto.

Saper ascoltare è una vera e propria arte! Richiede grande apertura mentale, umiltà e propensione al cambiamento perché Il vero ascolto è quello che prevede (non richiede!) la possibilità di cambiare idea se il ragionamento del mio interlocutore è valido.

Nella realtà però tendiamo spesso a rimanere nella nostra zona di comfort e finiamo per limitarci a trasmettere dei concetti che, il più delle volte, rimarranno completamente estranei alla vita delle persone che ci ascoltano.E poiché si tende ad ascoltare poco si genera un circolo vizioso dove  reagiamo ribadendo il nostro pensiero.
Quando invece riusciamo ad aprirci, ad “accorgerci” della realtà e dei sentimenti delle persone con le quali interagiamo, inizia un percorso di reale conoscenza basato sulla reciprocità.
Il nemico numero uno in questo processo, di per sé semplice, è rappresentato dalla paura che, a mio modo di vedere, è l’emozione che più di ogni altra oggi condiziona i nostri pensieri e le nostre azioni.

Giorno dopo giorno, senza accorgercene orientiamo la nostra vita più sulla paura (di rimanere soli, di non avere figli, di non trovare o perdere il lavoro, ecc.) che non sui nostri desideri e sogni.Il desiderio e il sogno sono invece due motori fondamentali per il processo di crescita e di sviluppo dei propri talenti.Nel momento in cui si accantonano finisce la ricarica di quell’energia che è indispensabile per imparare cose nuove e si alimentano insoddisfazione e frustrazione.

Certo, soprattutto nell’ambito lavorativo, siamo più portati a rispettare le regole e a stare al nostro posto che non a sviluppare i nostri sogni e desideri. Ma le due cose non sono incompatibili. Certo in azienda esistono dei limiti al sogno, ma aiutare ad identificare i limiti non significa apportare frustrazione, quanto piuttosto aiutare a sviluppare nuova consapevolezza e nuova efficacia. Perché i sogni che si realizzano, si realizzano nell’ambito di un sistema di vincoli che bisogna saper conoscere e capire, volendo andare oltre.
Il ruolo del facilitatore consiste nell’aiutare le persone ad allentare le proprie difese e a vincere quella paura innata verso ciò che non si conosce, aprendosi ai possibili scenari futuri che proprio ora, proprio in questo momento, vogliono emergere. Avere la capacità di lavorare su scenari diversi consente di sviluppare il senso di attenzione agli effetti e alle reazioni che le nostre scelte potranno ingenerare e  conduce a scelte responsabili e condivise.
Nessuno di noi nasce in bianco e nero ma è un bellissimo insieme di colori.La bellezza del mio lavoro è proprio questa: intraprendere, insieme alle persone, un viaggio sempre nuovo che ha come meta la scoperta e la consapevolezza delle proprie qualità e del modo migliore per valorizzarle.

 

Ringraziamo Mauro Eusebio per l’articolo rilasciatoci e vi rimandiamo al sito per maggiori informazioni:

www.mauroeusebio.it 

 

 

 

Condividi l'articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin
Pubblicato il da Fabio
Postato in: Il tuo benessere
Articoli correlati:

CODICI E CODICILLI - Madrelingua traduttrice, proofreader, ed insegnante di inglese e italiano

Traduzioni a Firenze
scritto da Roberto S il 20/11/2017
Mi sono avvalso di Eleonora Harris per la traduzione in inglese del nostro sito web aziendale. Oltre all'indubbia capacità tecnica ho potuto...

GS di Simonelli Giacomo

Idraulico a San Secondo Parmense
scritto da Maddalena B il 20/11/2017
Bravissimo Giacomo che ha risolto il problema in brevissimo tempo con un'ottimo risultato! da ricontattare sicuramente se dovessi averne anc...

Antennista elettricista

Elettricista generico a Ciampino
scritto da Cristian V il 20/11/2017
Sono stati professionali, rapidissimi, e hanno risolto brillantemente il problema. Trattamento economico e giusto, mi hanno poi offerto un m...

Luca Gomiero

Rifacimento intonaco pareti a Treviso
scritto da Vukadinovic M il 20/11/2017
Che dire... non potevo fare una scelta migliore! Ho contattato Luca per l'isolamento di una terrazza e la dipintura interna di casa. Il lavo...

Birolini manutenzioni srl

Manutenzione o revisione caldaia a Bergamo
scritto da Mara I il 19/11/2017
Eccellente servizio, puntuale, preciso e professionale. Il preventivo è stato chiaro ed il tecnico molto corretto nella spiegazione e applic...

Bolzonella Andrea posa levigatura e restauro pavimenti e scale in legno

Lucidatura parquet a Dolo
scritto da Antonio M il 19/11/2017
Bolzonella Andrea, ottimo artigiano è un vero professionista del parquet, competente, serio, gentile e puntuale ha eseguito la lamatura, st...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come funziona ProntoPro

Fai la richiesta
1

Fai la richiesta

Indica di che cosa hai bisogno in pochi click.
Confronta i preventivi
2

Confronta i preventivi

In poche ore riceverai fino a 5 preventivi personalizzati.
Scegli il professionista
3

Scegli il professionista

Scegli il professionista più adatto a te dopo aver confrontato le offerte e consultato i profili.