Consigli utili su come ristrutturare casa

Consigli utili su come ristrutturare casa

come ristrutturare casa

Avete in mente di ristrutturare casa ma non sapete da dove cominciare? Volete restaurare casa ma non conoscete i costi di quanto verrebbe? Bene, siete nel posto giusto. In questo articolo vedremo come ristrutturare casa attraverso dei semplici ma utili consigli.

Conoscere come ristrutturare la casa vi aiuterà a conoscere in anticipo la media dei costi che dovrete sostenere per non incappare in preventivi troppo alti.

Tuttavia non sempre basta sapere come ristrutturare casa. Per questo, oltre ai nostri consigli, vi invitiamo a parlare con una ditta esperta in ristrutturazioni e farvi fare un preventivo gratuito.

Vediamo dunque di darvi qualche utile consiglio sulla ristrutturazione della vostra abitazione, dal modo con cui potete restaurare la casa, alla ristrutturazione della casa con idee moderne e poco costose, fino agli incentivi per la ristrutturazione oggi in corso.

Ristrutturare casa: idee e consigli

ristrutturare casa idee

Per sapere come ristrutturare casa bisogna prima di tutto tenere a mente il budget che si ha a disposizione: anche con un budget non troppo alto, vedrete, potrete ristrutturare casa con idee davvero interessanti.

Prima di demoralizzarsi per il budget troppo basso che si ha a disposizione, vi invitiamo a contattare le migliori ditte di ristrutturazioni della vostra zona.

Queste ditte vi forniranno un preventivo gratuito delle spese che andrete ad affrontare in base ai lavori di cui avete bisogno. Per questo, prima di decidere se restaurare casa oppure no, è bene fare una lista dei lavori che vorreste fare e, in base al preventivo gratuito che riceverete, valutare con più cognizione.

Per ristrutturare casa le idee oggigiorno non mancano. Certo, molto dipende dalle stanze che volete restaurare: un bagno costa di più rispetto ad un soggiorno visto che nel primo c’è bisogno di installazione degli impianti idraulici; una cucina costa di più rispetto ad una camera, per gli stessi motivi; infine restaurare casa anche all’esterno dipenderà dal tipo di superficie che volete (mattoncini o tinta).

Il nostro consiglio è quello di non demoralizzarsi prima di aver avuto qualche preventivo perché potreste rimanere positivamente sorpresi dai costi, anche grazie agli incentivi per ristrutturazione oggi vigenti.

Vediamo dunque da dove partire per sapere come ristrutturare casa.

Restaurare casa: da dove partire?

Prima di decidere come ristrutturare casa fatevi un’idea precisa di cosa volete: spesso ciò che non vedete immediatamente può essere la priorità. Infatti, se i vostri impianti (elettrico ed idraulico) sono ormai molto datati, potete pensare di rifarli da zero, con materiali più all’avanguardia e per di più con la possibilità di risparmiare nel tempo sulle bollette.

Per questo, se avete intenzione di ristrutturare casa le idee più lungimiranti riguardano il rifacimento degli impianti. Infatti potrebbe essere inutile ritinteggiare le pareti delle vostre stanze se poi, tra qualche anno, dovrete di nuovo fare gli impianti elettrico ed idraulico.

Fatta la vostra scelta sul rifacimento degli impianti, passate ora a considerare il colore delle pareti anche in base ai mobili che lascerete o che dovrete comprare. Fatevi una lista di tutto ciò che vi serve e contattate più rivenditori e professionisti per calcolare le spese. E ricordate che, per lavori di ristrutturazione, vi sono degli incentivi fiscali. Per questo non demoralizzatevi prima di partire, ma calcolate il risparmio che potrete avere negli anni.

Ecco un breve e divertente video illustrativo su come potrebbe diventare la vostra casa dopo i lavori di ristrutturazione.

Gli incentivi per la ristrutturazione

restaurare casa: incentivi per ristrutturazione

Per concludere vediamo i principali incentivi per ristrutturazione in corso. Questi incentivi per ristrutturazione si rivolgono a differenti tipologie di lavori che potrete fare.

  • L’ecobonus per i condomini (stabilizzato fino al 2021 e detraibile in 10 anni).
  • Detrazione al 70% per l’involucro dei condomini.
  • Detrazione al 75% per le parti comuni dei condomini.
  • Detrazione al 50% per le ristrutturazioni edilizie di privati.
  • Detrazioni al 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici.
  • Detrazioni al 65% per interventi di efficienza energetica, anche per privati e singole unità abitative.

Anche grazie a queste detrazioni valutate seriamente l’ipotesi di ristrutturare la vostra abitazione. Del resto, investire per vivere in una casa bella e funzionale è senz’altro un’ottima idea.

Condividi l'articolo: