Fotografia: storia di curiosità e rispetto

Oggi la fotografa Jana Sebestova ci racconta del suo amore per la fotografia, dall’ambiente che ne è il contenitore alle persone che ne costituiscono l’anima.

fotografia

Quali sono i generi fotografici di cui ti occupi?

Al inizio c’era lo spazio e il suo fascino, con gli anni si è aggiunta la presenza umana. Lo spazio rimane sempre il mio grande amore che traduco nella fotografia di interni, prevalentemente per gli architetti. Amo cercare l’anima dello spazio, ricerco le composizioni create dalla luce o dall’architettura stessa. Ma non basta. Negli spazi si muovono gli umani che gli danno la vita. Ci sono gli eventi con il lato luccicante per gli invitati come il lato di tutta la fatica di quelli che stanno dietro le quinte, e infine ci sono le famiglie. Qui per me è una vera unione fra ambiente e calore umano.
Dunque sono fotografa d’interni, eventi e i ritratti di famiglie e donne.

Quale tra questi generi preferisci?

Non faccio preferenze fra i miei tre ambiti lavorativi. Uno non potrebbe esistere senza altro, la capacità di riprendere un’ambiente in maniera emotiva arricchisce la mia capacità di comprendere come e dove meglio riprendere una persona per risaltare la sua personalità, amare a riprendere le persone mi apre le porte a capire come “vedere” un ambiente.

Quali sono gli strumenti più importanti per il tuo mestiere?

Ovviamente macchine fotografiche fullframe con obiettivi di diverse lunghezze focali. Per interni non potrei fare a meno del magnifico 17mm decentrabile…E senza dubbio il mio amato MacBook Pro. Ma penso che l’attrezzatura fa solo parte del buon lavoro di un fotografo professionista. Per me lo strumento più prezioso è la conoscenza del mestiere acquisita in più di 20 anni che non mi tradisce mai. Mi dona la flessibilità e sicurezza di sapermi muovere in ogni situazione e per il cliente la facilità di affidarmi la commessa sapendo di ottenere il risultato migliore. Non potrei lavorare neanche senza la mia curiosità e il rispetto verso il genere umano.

Per vedere i lavori di Jana visitate il suo sito janasebestovaphotography.com

 

 

 

Pubblicato da ProntoPro

Condividi l'articolo: