La tua casa

Richiedi preventivi gratis

Cerca Professionista

La tua casa

Richiedi preventivi gratis

Cerca Professionista

Il lavoro del falegname: sicurezza ed eleganza

Oggi abbiamo intervistato per conto di ProntoPro Luca Margutti, un falegname di grande esperienza, ansioso di illustrarci i segreti della sua professione e le migliori misure di sicurezza da intraprendere per proteggere le nostre abitazioni.

 falegname

Quali sono gli oggetti di arredo più richiesti dai clienti della vostra falegnameria?

Direi principalmente porte, finestre, armadi, mobili per il bagno, sportelli per bagni e cucine in muratura.

 

Quale legame diretto intercorre c’è tra la falegnameria e sicurezza della casa?

C’è senz’altro un legame importante! Innanzitutto, è bene citare la durezza del legno che viene impiegato per costruire gli infissi. Oltre al legno è fondamentale scegliere la qualità della ferramenta, delle serrature, delle cerniere nonché la robustezza delle eventuali vetrature. La scelta di queste materie prime è responsabilità del falegname, non a caso.

 

Quali sono le migliori scelte che si possono fare nella sostituzione degli infissi per dare maggiore sicurezza alla propria casa?

Sicuramente per quanto riguarda gli infissi esterni raccomanderei la scelta di grate e persiane in acciaio. A proposito degli infissi interni (ovvero le finestre), a prescindere dalla scelta del materiale degli infissi – che può essere a seconda dei casi legno, alluminio o PVC – a mio parere il livello di sicurezza reale è dato sopratutto dalla componentistica, cioè dall’uso di vetri antisfondamento e di ferramenta anti-effrazione.

 

Che cos’è la “classe effrazione” delle porte blindate?

La classe di effrazione è la resistenza in termini di tempo allo scasso o all’effrazione stessa. In genere sul mercato abbiamo blindati di classe 3 e classe 4, i più resistenti in circolazione. Come ho già detto in precedenza, la classe di effrazione aumenta in base alla componentistica che viene utilizzata nella costruzione delle porte blindate, in particolare serrature, deviatori e rostri.

 

Quali detrazioni fiscali si hanno nella sostituzione degli infissi? 

Le detrazioni fiscali sull’IRPEF sono ampiamente accessibili sostituendo i vecchi infissi con infissi certificati a  risparmio energetico  e provvisti di schermature solari (tapparelle, persiane e zanzariere). Secondo la legge in vigore, attualmente le detrazioni sono coprono il 65% dell’importo della spesa: questa cifra viene suddivisa in 10 anni e viene defalcato inserendo tempestivamente le fatture ed i certificati energetici nel modulo 730 annuale. Possono usufruire di queste agevolazioni fiscali i liberi professionisti, i detentori di busta paga ed i pensionati.

 

Mantenere alti standard di sicurezza per la propria abitazione è ormai necessario e conveniente, soprattutto grazie alle agevolazioni fiscali in vigore. Scegli di rispettare l’ambiente, risparmiare energia e proteggerti da qualsiasi inconveniente affidandoti ad un falegname professionista e detraendo tutte le tue spese.


Hai bisogno di un Professionista per la tua casa? Trovalo su ProntoPro!

Cerca Professionista