Il lavoro del marmista: competenze e nuove tecnologie

Pubblicato il 26 Marzo 2020 da ProntoPro
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin

Il lavoro del marmista presenta origini molto antiche e spesso viene tramandato di generazione in generazione, da padre in figlio. In linea di massima, questa figura professionale movimenta, taglia e lavora determinate tipologie di materiale come: marmi, ardesie, arenarie e graniti.

Le moderne tecnologie hanno reso questa attività meno difficoltosa e pericolosa rispetto al passato e oggi sempre più persone spinte da una grande passione, decidono di entrare a far parte di questo settore.

Ma come si diventa marmista? Quali competenze richiedere questo mestiere? A spiegarlo è Filippo Lo Grasso, 52 anni, originario della Sicilia, con 37 anni di esperienza nel settore del marmo.

L’azienda di famiglia

La sua azienda “Francesco Marmi” è una società costituita nel lontano 1982 dai fratelli Filippo e Francesco Lo Grasso. Il personale dell’azienda fra dipendenti e collaboratori a partita IVA, ha mantenuto negli anni quasi interamente lo stesso organico, crescendo praticamente insieme.

Il risultato è un coinvolgimento fra titolari e addetti quasi a livello familiare. Filippo, all’interno dell’azienda, si occupa dell’accoglimento della clientela, dei rapporti con fornitori e della parte gestionale e amministrativa.

Non disdegna inoltre i lavori che richiedono manualità.

La clientela nel nostro settore è molto esigente e talvolta si presentano dei lavori dove chi non ha esperienza anche pratica nel settore, non riesce a soddisfare le richieste più difficili” dice.

Alla domanda cosa lo ha spinto a scegliere questo lavoro, ci dice che è il lavoro che ha scelto lui e non il contrario in quanto aveva altri progetti per il suo futuro, ma l’inserimento in una azienda familiare lo ha spinto a scegliere questo campo.

Con il tempo, le soddisfazioni avute nel settore in cui lavora hanno aumentato sempre più le sue motivazioni e oggi, dopo 37 anni, il suo obiettivo è continuare a imparare e migliorare. Una parte del lavoro che lo inorgoglisce è rivedere il cliente che torna a chiedere le loro prestazioni anche dopo 15/20 anni, ricordandosi della loro competenza e cortesia.

La manutenzione del marmo

Il marmo è una pietra naturale. Filippo ci spiega che nel nostro pianeta ci sono centinaia di cave di marmo, ed ognuna di loro estrae un materiale diverso dall’altro, sia come consistenza che soprattutto come colore;  da qui se ne fa largo uso sia nel settore funebre che nell’edilizia.

I marmi con il passare degli anni e, soprattutto nei luoghi all’aperto, subiscono una naturale e graduale degenerazione, tendono a perdere la lucentezza originaria e a opacizzarsi.

L’unico intervento per mantenere il più a lungo possibile l’aspetto originale del marmo, è la pulizia continua, in quanto agenti atmosferici che sono nell’aria intaccano la superficie dello stesso facendo perdere il lucido.

Esistono anche prodotti a base siliconica che possono rallentare questo processo. Per quanto riguarda la manutenzione dei marmi usati per i pavimenti, Filippo ci spiega che si può procedere alla levigatura e lucidatura con appositi macchinari che utilizzano plateau abrasivi e acqua.

Su statue e opere antiche e nei cimiteri ne troviamo tante, si procede con la stesura di prodotti non aggressivi che puliscono ma non rovinano la superficie degli stessi” dice.

Strumenti per la lavorazione del marmo

Negli anni 60/70 in un laboratorio di marmi si trovava principalmente, una fresa a ponte, per il taglio del marmo , un manettone per lucidare le lastre sul piano, uno scalpellino per incidere lettere , ed eseguire sculture – racconta Filippo –  negli anni si è persa un po’ di manualità a discapito della tecnologia, oramai si usano macchinari a controllo numerico e , di conseguenza il vecchio incisore è stato soppiantato dal pantografo a controllo manuale – prosegue – noi riusciamo a coniugare la manualità degli anni 60/70, con le tecnologie moderne in quanto siamo gli unici marmisti che operano nel cimitero di Staglieno a possedere un pantografo a controllo numerico”.

Si tratta un investimento molto importante che permette loro di eseguire qualsiasi tipo di incisione, fregio e scultura di ogni dimensione e profondità. Su richiesta, eseguono anche opere che dalla penna del cliente le trasformano in file e successivamente trasmesse sul marmo.

Condividi l'articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin
Pubblicato il da ProntoPro
TAG:
Articoli correlati:

CODICI E CODICILLI - Madrelingua traduttrice, proofreader, ed insegnante di inglese e italiano

Traduzioni a Firenze
scritto da Roberto S il 20/11/2017
Mi sono avvalso di Eleonora Harris per la traduzione in inglese del nostro sito web aziendale. Oltre all'indubbia capacità tecnica ho potuto...

GS di Simonelli Giacomo

Idraulico a San Secondo Parmense
scritto da Maddalena B il 20/11/2017
Bravissimo Giacomo che ha risolto il problema in brevissimo tempo con un'ottimo risultato! da ricontattare sicuramente se dovessi averne anc...

Antennista elettricista

Elettricista generico a Ciampino
scritto da Cristian V il 20/11/2017
Sono stati professionali, rapidissimi, e hanno risolto brillantemente il problema. Trattamento economico e giusto, mi hanno poi offerto un m...

Luca Gomiero

Rifacimento intonaco pareti a Treviso
scritto da Vukadinovic M il 20/11/2017
Che dire... non potevo fare una scelta migliore! Ho contattato Luca per l'isolamento di una terrazza e la dipintura interna di casa. Il lavo...

Birolini manutenzioni srl

Manutenzione o revisione caldaia a Bergamo
scritto da Mara I il 19/11/2017
Eccellente servizio, puntuale, preciso e professionale. Il preventivo è stato chiaro ed il tecnico molto corretto nella spiegazione e applic...

Bolzonella Andrea posa levigatura e restauro pavimenti e scale in legno

Lucidatura parquet a Dolo
scritto da Antonio M il 19/11/2017
Bolzonella Andrea, ottimo artigiano è un vero professionista del parquet, competente, serio, gentile e puntuale ha eseguito la lamatura, st...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come funziona ProntoPro

Fai la richiesta
1

Fai la richiesta

Indica di che cosa hai bisogno in pochi click.
Confronta i preventivi
2

Confronta i preventivi

In poche ore riceverai fino a 5 preventivi personalizzati.
Scegli il professionista
3

Scegli il professionista

Scegli il professionista più adatto a te dopo aver confrontato le offerte e consultato i profili.