Il mondo della fotografia visto con gli occhi di Silvio Mencarelli

Abbiamo intervistato per voi Silvio Mencarelli che ci ha parlato del suo legame con il mondo della fotografia.

Fotografia

 

Ci racconti un po del tuo percorso da fotografo?

Ho iniziato a fotografare da giovanissimo, non vengo da una famiglia di fotografi e la gavetta è stata abbastanza dura, ho dovuto correre per cercare di vendere e vedermi pubblicate delle foto nei giornali di cronaca romana; poi con l’aiuto della mia famiglia ho aperto negli anni 90 uno studio che ancora adesso è attivo a Roma, dal 2000 ho iniziato a insegnare fotografia. Oggi insegno alla Libera Accademia di Roma ed ho una rivista digitale che amo particolarmente, realizzata da collaboratori della mia associazione fotografica Photosophia.

Cosa pensi del fotoritocco?

È la nuova realtà della fotografia di oggi, una volta si lavorava in camera oscura oggi si lavora con i programmi di fotoritocco. Certo è molto importante mantenere un etica a seconda del campo fotografico dove si lavora, ad esempio nel campo del fotogiornalismo il fotoricco deve essere minimo o escluso del tutto; in altri campi lo trovo in perfetta sintonia con l’epoca in cui viviamo, un epoca appunto basata sull’immagine e sull’apparire per quello che si considera “al meglio” nei nostri giorni.

Come sta evolvendo la fotografia con il boom del digitale?

Il cambiamento epocale della fotografia c’è stato nella metà degli anni 2000.
La fotografia oggi è alla portata di tutti. La si usa per raccontare soprattutto se stessi, vedi social network, selfies. Anche i nuovi autori che stanno nascendo si dedicano soprattutto alla fotografia introspettiva e terapeutica.
Per chi vive di fotografia e fa soprattutto fotografia commerciale l’avvento del digitale ha prodotto tanti pro e contro. Sicuramente oggi fare il fotografo professionista non è più solo scattare fotografie ma serve un bagaglio culturale e di capacità tecniche che riguarda sopratutto la post produzione e il web.

Utilizzi tecniche particolari come la macro?

Non utilizzo nessuna tecnica particolare ma le ho provate un po’ tutte e mi piacciono tutte.

Scegli 3 strumenti che, secondo te, sono fondamentali per un buon servizio fotografico.

  1. Le idee, quindi creatività e fantasia;
  2. Capacità di saper gestire la luce e gli strumenti di illuminazione;
  3. Un buon team di lavoro.

Ovviamente servono anche macchine fotografiche di qualità ma oggi il mercato ne offre un’abbondanza.

Ringraziamo il fotografo Silvio Mencarelli di Foto web per l’intervista concessa a ProntoPro.

Condividi l'articolo: