Il progetto di un ambiente nasce dalle esigenze della committenza

Pubblicato il 18 Aprile 2017 da Fabio
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin

Avete mai pensato che il progetto del vostro soggiorno esiste ancora prima della sua ideazione? Parliamone con l’esperto Leonardo Leonardi.

progetto

Chi è Leonardo Leonardi? Come è nata la tua passione per l’interior design?

Classe ’85, nato a Velletri e vissuto a pochi chilometri da lì, fin dalla tenera età ho sempre manifestato l’interesse per l’estetica e le belle arti.

Fin dai tempi della scuola ero consapevole di essere dotato di uno spirito critico verso tutte le forme che mi circondavano: dai mobili alle suppellettili per arrivare ai tessuti, passando dalla forma al colore, dalla luce alla trasparenza, fino ad arrivare alla texture, cercando di immaginare come sarebbe potuto migliorare il mondo attraverso il gusto e la ricerca estetica.

Iniziai così il mio percorso artistico iscrivendomi all’istituto d’arte e diplomandomi nella progettazione di gioielli.
Ho continuato poi con l’Accademia di Belle Arti, in cui respirai l’arte a 360°, dalla pittura in primis, all’incisione e tecniche di stampa.

Sentivo però che mancava ancora qualcosa nella mia ricerca della bellezza ideale, della forma, dell’estetica appunto. Cosi nacque la passione per l’arredamento e la progettazione di interni: decisi di frequentare un master in arredamento al Quasar Design University.

Parallelamente la mia ricerca interiore verso la bellezza estetica non poteva non rapportarsi con la più sublime delle arti: la musica! Infatti porto avanti tutt’ora gli studi musicali e posso dire con certezza che la musica mi ha aiutato moltissimo nella mia personale ricerca estetica in questi anni: essere musicista è per un Interior Designer come avere un sesto senso, ossia permette di percepire delle frequenze, delle sfaccettature all’interno di un determinato spazio.

Come studi l’ambiente in cui dovrai realizzare il progetto?

La prima cosa che salta all’occhio è indubbiamente la luce, quindi l’esposizione. La migliore sarebbe la luce zenitale, ossia quella che viene dall’alto, chiaramente parliamo di luce naturale.

Se l’ambiente consiste in una struttura d’epoca, come un casale in Toscana, l’arredamento ovviamente risentirà dello spazio circostante, altrimenti se siamo in un quartiere popolato della capitale oppure in una casa storica del centro l’idea della progettazione sarà diversa.

Tutto insomma deve dialogare con lo spazio circostante, infatti non lo concepisco come un qualcosa completamente isolato da tutto il resto.

È un pò come pensare al macrocosmo che si riflette nel microcosmo, come la luna che in qualche maniera del tutto sconosciuta influenzi le acque e cosi via.
Tutto intorno a noi è relazionato e strettamente correlato: nel progettare un nuovo ambiente c’è bisogno dello stesso meccanismo, affinché si crei quell’armonia del tutto misteriosa che ci consente di stare bene all’interno di uno spazio (consentendo inevitabilmente il nostro benessere psicofisico).

Come nasce in te l’idea per un progetto? Dove trai ispirazione?

Prima di tutto bisogna studiare lo spazio circostante, i colori, la luce, ecc. Poi ci si sofferma sui dettagli e, non per ultimo, le esigenze della committenza.

Mi piace pensare che l’idea del progetto sussiste già prima della sua ideazione e realizzazione, come le Prigioni di Michelangelo che non aspettano altro che essere liberate dalla materia.

L’idea è lì! Il progetto è lì e sussiste in quel determinato spazio, in quel determinato tempo, ecc. Sta a noi estrapolarlo e metterlo in opera, affiché diventi qualcosa di tangibile. Ma non è sempre cosi semplice.

A volte traggo ispirazione dalla natura, che è la più grande maestra in questo, altre volte dai sogni così da creare una dimensione onirica in cui vivere il quotidiano.

Si è appena conclusa la Milano Design Week. Quali sono le tendenze per il 2017?

Le nuove tendenze nel campo dell’arredamento credo che siano dettate soprattutto dall’esigenza della bellezza, che riemerge dal passato e rinasce dalle culture orientali.

C’è chi ha proposto una collezione colorata d’ispirazione asiatica, chi rievoca le linee e la ricchezza del design degli anni ’20, ’30 e ’40, chi riflette la tradizione artigianale portoghese e tanti altri.
C’è un ritorno dell’oro, dell’argento, di tutta la decorazione, sempre rivisitata nelle forme e nei materiali.

A mio parere le “tendenze” per l’arredamento si stanno orientando sulla “non tendenza”, ossia non esiste più uno stile di riferimento, un determinato gusto classico o etnico, ma sussiste una fusione sempre più fertile e prolifera di stili, di correnti – anche etiche se vogliamo – che ci portano a vivere lo spazio in maniera del tutto diversa ed innovativa.

Se solamente si pensa ai nuovi materiali che stanno brevettando negli ultimi anni per venire incontro alle esigenze degli “stili di vita”, che nell’arco degli ultimi 20/30 anni sono mutati notevolmente, è sorprendente notare come lo spazio dell’abitare venga modellato e reinterpretato ogni volta in maniera del tutto moderna ed innovativa; modificando la concezione del progettare in maniera più dinamica ed estemporanea.

 

Leonardo Leonardi

Ringraziamo l’interior designer Leonardo Leonardi per la gentile intervista che ha concesso a ProntoPro.

Condividi l'articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin
Pubblicato il da Fabio
Postato in: La tua casa
Articoli correlati:

CODICI E CODICILLI - Madrelingua traduttrice, proofreader, ed insegnante di inglese e italiano

Traduzioni a Firenze
scritto da Roberto S il 20/11/2017
Mi sono avvalso di Eleonora Harris per la traduzione in inglese del nostro sito web aziendale. Oltre all'indubbia capacità tecnica ho potuto...

GS di Simonelli Giacomo

Idraulico a San Secondo Parmense
scritto da Maddalena B il 20/11/2017
Bravissimo Giacomo che ha risolto il problema in brevissimo tempo con un'ottimo risultato! da ricontattare sicuramente se dovessi averne anc...

Antennista elettricista

Elettricista generico a Ciampino
scritto da Cristian V il 20/11/2017
Sono stati professionali, rapidissimi, e hanno risolto brillantemente il problema. Trattamento economico e giusto, mi hanno poi offerto un m...

Luca Gomiero

Rifacimento intonaco pareti a Treviso
scritto da Vukadinovic M il 20/11/2017
Che dire... non potevo fare una scelta migliore! Ho contattato Luca per l'isolamento di una terrazza e la dipintura interna di casa. Il lavo...

Birolini manutenzioni srl

Manutenzione o revisione caldaia a Bergamo
scritto da Mara I il 19/11/2017
Eccellente servizio, puntuale, preciso e professionale. Il preventivo è stato chiaro ed il tecnico molto corretto nella spiegazione e applic...

Bolzonella Andrea posa levigatura e restauro pavimenti e scale in legno

Lucidatura parquet a Dolo
scritto da Antonio M il 19/11/2017
Bolzonella Andrea, ottimo artigiano è un vero professionista del parquet, competente, serio, gentile e puntuale ha eseguito la lamatura, st...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come funziona ProntoPro

Fai la richiesta
1

Fai la richiesta

Indica di che cosa hai bisogno in pochi click.
Confronta i preventivi
2

Confronta i preventivi

In poche ore riceverai fino a 5 preventivi personalizzati.
Scegli il professionista
3

Scegli il professionista

Scegli il professionista più adatto a te dopo aver confrontato le offerte e consultato i profili.