In quante fasi si divide un progetto di ristrutturazione?

In questo articolo vedremo quali sono le varie fasi di un progetto di ristrutturazione e quando sia importante ascoltare e capire le esigenze del cliente.

progetto di ristrutturazione

Come è nata la sua attività?

Ho avuto la fortuna di nascere in una famiglia di artigiani. Mio nonno a fine anni 50 fondò la ditta che ora porta il mio nome. Da lui ho preso la passione e la dedizione per il lavoro, ma anche tutte quelle conoscenze tecniche che ancora oggi danno alta qualità ad ogni  intervento. L’insegnamento più importante che ho appreso è non farsi spaventare dalla fatica. Solo con il “duro lavoro” si ottengono risultati soddisfacenti per il cliente e per la mia ditta.

Quali sono le fasi di ristrutturazione di un appartamento tipo?

Per noi è molto importante essere a disposizione del cliente, quindi la cosa fondamentale è un ascolto attento delle esigenze. Possiamo comunque dividere in 4 fasi una ristrutturazione.

Sopralluogo

La verifica dei locali, delle richieste del cliente e delle varie possibilità di esecuzione sono molto importanti. Permettono di offrire delle risposte adeguate sia dal punto di vista economico che pratico. La scelta dei materiali e l’ottimizzazione degli interventi sono fondamentali. La garanzia di una buona riuscita dipende fortemente dalla comprensione del metodo di lavoro migliore che posso applicare.

 Preventivo/progettazione

Grazie alla prima fase avremo modo di stilare un preventivo preciso basato su un progetto che segue le esigenze del cliente e le potenzialità degli ambienti sui quali interverremo. In questa fase di solito presentiamo due o tre soluzioni, specificando e pro e i contro che le differenziano. Questo momento è risultato essenziale ai molti clienti che abbiamo assistito nella ristrutturazione.

 Esecuzione

Una volta deciso il progetto finale inizieremo i lavori e il cliente dovrà essere sempre il protagonista, e deve poter visionare l’evolversi del progetto passo dopo passo. La messa in opera del cantiere è un aspetto cruciale da non sottovalutare, essendo la fase in cui possono emergere dei fattori non calcolati precedentemente, quindi insieme al cliente possiamo trovare delle nuove soluzioni.

Consegna

Terminata la ristrutturazione avviene la consegna, dove verranno fatte le ultime verifiche degli impianti, degli interventi in muratura e quant’altro previsto nel progetto. Dato che prevediamo un costante coinvolgimento del cliente, è molto remota la possibilità di trovare delle incongruenze con quanto pattuito in precedenza. Solitamente questo rimane un momento formale dove, oltre alle verifiche, si vanno a chiudere tutte le pratiche.

Quali sono le esigenze dei suoi clienti?

Lavoriamo molto per la manutenzione con clienti ormai fidelizzati. Ma in questi ultimi anni, anche grazie al sito aziendale, si sono molto intensificate le richieste di ristrutturazione. Un altro introito lavorativo deriva dai servizi di mano d’opera specializzata che offriamo a ditte edili con cantieri aperti per grandi opere.

Andando a generalizzare la richiesta tipo rimane quella di un lavoro qualitativamente alto, ma negli ultimi anni la clientela strizza un occhio al risparmio. Questo ci permette di evidenziarci tra la concorrenza poiché il nostro metodo risponde pienamente a questi standard.

Si ringrazia Emmanuele Brogi per la sua disponibilità e per averci dedicato il suo tempo

 

 

Condividi l'articolo: