Inbound marketing: che cos’è, strategie e vantaggi per le PMI

Pubblicato il 22 novembre 2017 da Fabio
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin

Oggi per il blog di ProntoPro intervistiamo Danilo Polidori, esperto di inbound marketing per valorizzare il brand e supportare la strategia delle PMI.

Inbound Marketing: i benefici per le piccole e medie imprese

Che cos’è l’inbound marketing e quali sono i vantaggi per le piccole e medie imprese? Sul web è ancora diffusa la pubblicità tradizionale, fatta di banner e pop up, ma le aziende hanno adesso a disposizione strumenti più efficaci e meno invasivi per raggiungere il proprio pubblico.

Oggi sono le idee che fanno la differenza e queste non mancano a molte imprese italiane. Citando Guy Kawasaki, possiamo dire che tutte le realtà che hanno più cervelli che capitali dovrebbero puntare sull’inbound marketing. Una citazione che troviamo anche nella guida all’inbound marketing di MediaBuzz, agenzia fondata da Danilo Polidori, che abbiamo intervistato per ascoltare la sua esperienza in questa forma di marketing non invasiva e, a quanto pare, molto adatta alle piccole e medie imprese italiane.

Cos’è l’inbound marketing?

Se una azienda vuole far conoscere il suo brand, prodotti e servizi, la prima cosa che spesso ancora oggi viene in mente è la parola pubblicità. Un modello legato a media come TV e carta stampata, diffusosi nel web attraverso banner e annunci pubblicitari, che però distraggono e interrompono l’esperienza degli utenti. L’inbound marketing è un insieme di strategie che usano la tecnica opposta, facendo in modo che siano i clienti a raggiungere il tuo sito quando hanno bisogno.

Con l’inbound marketing non distrai gli utenti interrompendo la loro user experience, ma li attrai verso il tuo sito fornendo loro contenuti che rispondono alle loro esigenze, siano esse tese a trovare specifiche informazioni su un prodotto o servizio (informational search queries), o che indicano l’intendo di fare un acquisto o comunque compiere un’azione (transactional search query).

C’è quindi molta attenzione al content marketing e alla creazione di nuove esperienze per gli utenti. E se l’advertising è una delle pratiche più diffuse nell’interruption marketing, sono invece il blogging, il content marketing, la SEO – e altre pratiche che mirano a ottenere attenzione in maniera organica – a essere parte dell’inbound marketing.

Come funziona l’inbound marketing?

I contenuti sono al centro dell’inbound marketing, ma come fare per iniziare? È quello che si domandano molte realtà imprenditoriali italiane quando desiderano iniziare una nuova campagna che ha l’obiettivo di conquistare nuovi clienti, senza interrompere la user experience.

È importante capire come funziona l’inbound marketing. È un percorso che guida gli utenti verso il tuo sito, li trasforma in contatti e poi in clienti, per farli diventare infine ambasciatori del tuo brand. Un percorso che inizia attraendo visitatori verso il tuo sito: con un blog o attraverso campagne di social marketing ad esempio. Una volta che il visitatore è giunto sul sito bisogna puntare a convertire: form di contatto, call to action o landing page aiutano a ottenere il contatto dell’utente (si parla infatti di lead generation). Il contatto poi si mantiene e si nutre attraverso strumenti come le newsletter, i video, i blog post e i social media, con l’obiettivo di acquisirlo come cliente e poi in un vero e proprio ambasciatore del tuo brand.

Strategie e strumenti per fare inbound marketing?

L’inbound marketing è un percorso di conquista progressiva del cliente e della sua fiducia, con una serie di step e azioni. Per mettere in atto una strategia efficace occorre definire che cosa cerca il tuo pubblico, le sue esigenze e di che cosa ha bisogno. Fatta questa analisi, occorre verificare che cosa è stato fatto finora, quali sono i contenuti già disponibili sul sito, quali mancano e quali possono invece migliorare.

Le soluzioni, come abbiamo visto, sono molteplici: blog, SEO, social media marketing, ma anche l’advertising su Facebook e Adwords possono essere strategie inbound. Se la pubblicità in questi mezzi è organica e contestualizzata, non interrompe l’esperienza utente, ma la arricchisce.

Ci sono alcuni tool che aiutano nell’inbound marketing, soprattutto nella fase di analisi. Ad esempio, Keyword Planner di Google, SeoZoom, SEMrush, Answerthepublic e Keyword Tool aiutano a definire che cosa cercano gli utenti, quali sono le loro esigenze. È importante controllare forum e comunità del settore per capire quali sono le domande e le esigenze degli utenti. Perché alla fine il modo migliore per attrarre utenti sul tuo sito è fornire risposte e informazioni utili.

Perché le aziende dovrebbero investire sull’inbound marketing?

Fornire risposte e informazioni utili al proprio pubblico significa per una azienda farsi trovare nel momento giusto, quando cioè la persona ha bisogno un servizio o prodotto. L’azienda diventa una risorsa per l’utente e il primo contatto avviene così nel migliore dei modi. Con i passaggi visti sopra, il primo contatto può trasformare il visitatore in cliente e infine in un vero e proprio evangelista del tuo brand.

Quest’ultimo è un obiettivo ambizioso, ma allo stesso tempo alla portata delle aziende che decidono di investire nell’inbound marketing. Il motivo è semplice: la pubblicità sul web sta diventando sempre più aggressiva e molti utenti stanno correndo ai ripari. Il dato che emerge è chiaro: ben l’11% della popolazione internet mondiale ha installato AdBlock, un software che blocca il caricamento della pubblicità sulle pagine web. Il 30% degli utenti lo sceglie per aumentare la sicurezza, ma la seconda ragione (scelta dal 29% degli utenti) è legata alle interruzioni generate dalla pubblicità online. Gli internauti sono stanchi dell’advertising sempre più invasivo, per cui le aziende che riescono ad attrarre gli utenti attraverso tecniche inbound possono guadagnarsi con più facilità la loro fiducia.

Quali sono i benefici per le PMI?

Un primo beneficio dell’inbound marketing lo abbiamo appena visto: la fiducia. Farsi trovare attraverso contenuti di qualità aiuta a instaurare con i tuoi potenziali clienti un rapporto basato sulla credibilità. Il tuo brand viene così affiancato a valori ben precisi.

Attraverso contenuti curati e progettati raggiungi un target ben definito, che è sicuramente interessato ai tuoi contenuti e potenzialmente ai tuoi prodotti o servizi. Il tuo sito viene così raggiunto da potenziali clienti, con in quali puoi creare connessioni, che possono sfociare poi in conversioni. Con l’inbound marketing le aziende hanno tutti questi vantaggi e parlano in maniera più diretta con il proprio pubblico. E superano le difficoltà che sta attraversando la pubblicità tradizionale sul web.

Ringraziamo Danilo per la sua disponibilità.

Condividi l'articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin
Pubblicato il da Fabio
Postato in: Marketing
Articoli correlati:

CODICI E CODICILLI - Madrelingua traduttrice, proofreader, ed insegnante di inglese e italiano

Traduzioni a Firenze
scritto da Roberto S il 20/11/2017
Mi sono avvalso di Eleonora Harris per la traduzione in inglese del nostro sito web aziendale. Oltre all'indubbia capacità tecnica ho potuto...

GS di Simonelli Giacomo

Idraulico a San Secondo Parmense
scritto da Maddalena B il 20/11/2017
Bravissimo Giacomo che ha risolto il problema in brevissimo tempo con un'ottimo risultato! da ricontattare sicuramente se dovessi averne anc...

Antennista elettricista

Elettricista generico a Ciampino
scritto da Cristian V il 20/11/2017
Sono stati professionali, rapidissimi, e hanno risolto brillantemente il problema. Trattamento economico e giusto, mi hanno poi offerto un m...

Luca Gomiero

Rifacimento intonaco pareti a Treviso
scritto da Vukadinovic M il 20/11/2017
Che dire... non potevo fare una scelta migliore! Ho contattato Luca per l'isolamento di una terrazza e la dipintura interna di casa. Il lavo...

Birolini manutenzioni srl

Manutenzione o revisione caldaia a Bergamo
scritto da Mara I il 19/11/2017
Eccellente servizio, puntuale, preciso e professionale. Il preventivo è stato chiaro ed il tecnico molto corretto nella spiegazione e applic...

Bolzonella Andrea posa levigatura e restauro pavimenti e scale in legno

Lucidatura parquet a Dolo
scritto da Antonio M il 19/11/2017
Bolzonella Andrea, ottimo artigiano è un vero professionista del parquet, competente, serio, gentile e puntuale ha eseguito la lamatura, st...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come funziona ProntoPro

Fai la richiesta
1

Fai la richiesta

Indica di che cosa hai bisogno in pochi click.
Confronta i preventivi
2

Confronta i preventivi

In poche ore riceverai fino a 5 preventivi personalizzati.
Scegli il professionista
3

Scegli il professionista

Scegli il professionista più adatto a te dopo aver confrontato le offerte e consultato i profili.