Jonathan Betti, la tinteggiatura e la decorazione d’interni

Abbiamo intervistato oggi Jonathan Betti, un artigiano di Rimini che si occupa di tinteggiatura e decorazioni di interni.

Parlaci della tua attività. Come è nata? come si è sviluppata?

Mi chiamo Jonathan Betti, sono un giovane artigiano di Rimini. Mi occupo di tinteggiature e decorazioni d’interni da circa 16 anni. Ho avuto l’opportunità e la fortuna di imparare il mestiere a bottega proprio grazie a mio babbo e alla sua compagna Loredana, maestri preziosi di un arte ormai sempre più rara.
La mia è la terza generazione di artigiani Betti, infatti anche mio nonno a suo tempo lavorava come restauratore presso il museo civico di Rimini e come lucidatore di mobili a tampone. Negli anni ho fatto tesoro di tutti i trucchi e segreti del mestiere ed ancora oggi sono ricettivo nel cogliere nuovi insegnamenti e spunti per perfezionare le mie competenze.

Quali sono i vari servizi che offrite? Quali sono i più richiesti?

Di fatto mi occupo di molteplici attività manuali. La più richiesta forse è quella della tinteggiatura di ambienti interni, sia di modesti appartamenti che di abitazioni più importanti. Mi propongo come artigiano serio e rispettoso degli accordi presi con il committente. Svolgo ogni mio lavoro con il massimo impegno ed estrema cura del dettaglio, certo che sia la strada migliore per diffondere un buon passaparola. Se non specificatamente richiesto, compongo le mie tinte in maniera autonoma, utilizzando ossidi e terre naturali, così da poter offrire al cliente infinite tonalità e sfumature di colore. Infine sono molto scrupoloso nella copertura dei pavimenti, degli arredi, di porte ed infissi. Ordine e pulizia non guastano mai. Un altro servizio che offro è quello della decorazione: mi piace ricreare pannellature in finto rilievo, boiserie e rigatini dipinti. Certo non tutte le abitazioni sono adatte a queste rifiniture, ma con il giusto approccio si possono trovare soluzioni adatte anche ad ambienti più moderni, magari valorizzando la parete del letto oppure un disimpegno, un ingresso e così via.
Infine mi piace tantissimo dare nuova vita a vecchi mobili, credenze, comodini, sedie ecc. personalizzandoli a mio gusto o a piacimento del cliente.

Quali sono le tecniche più complesse che sfruttate per i vostri lavori?

Da tempo ho anche iniziato a costruire ex novo mobili per la casa, come librerie, comò, fasciatoi per neonati ed anche mobili di appoggio per acquari piccoli e grandi, tutti rifiniti, verniciati e decorati a mano, in poche parole pezzi artigianali unici. Amo questo mestiere e mi gratifica la buona riuscita di ogni mio lavoro.

 

Ringraziamo Jonathan per l’intervista, ricordiamo che potete trovare il suo sito qui Jonathan Betti Decoratore Interni

Condividi l'articolo: