La produzione italiana nel mondo: come partecipare alle più importanti fiere australiane

Scegliere di partecipare alle fiere, soprattutto se internazionali, può apparire agli occhi di molti una cosa oggi quasi priva di significato. Perché il titolare di un’azienda dovrebbe scegliere di partecipare ad una fiera di settore in Paesi lontani, quando può mostrare i suoi prodotti in una vetrina messa a disposizione da internet e rimanendo comodamente seduto nel proprio ufficio? Ma se un tempo partecipare alle fiere era l’unico modo per far conoscere i propri prodotti, oggi è comunque importante per incontrare le persone interessate al proprio business, conoscere e coinfrontarsi con nuovi possibili partners e migliorare la propria brand identity.

L’Australia è uno dei Paesi che offre le maggiori opportunità per le aziende italiane di espandere il proprio mercato. Tra le fiere principali che si svolgono nel Paese oltreoceano le più importanti sono senza dubbio quelle che interessano moda e abbigliamento. Portare la produzione italiana, caratterizzata da fascino ed eleganza, ad eventi di rilevanza mondiale come il Sydney Bridal Expo oppure il Fashion Exposed a Melbourne, significa ampliare il proprio mercato proponendolo a chi ben conosce la qualità e lo stile del Made in Italy.

fiere australiane

Per entrare in contatto diretto con questo nuovo mercato occorre affrontare alcune problematiche legate al visto di viaggio ETA per l’Australia. I cittadini italiani dovranno provvedere a richiedere un apposito visto eVisitor per poter entrare all’interno del territorio australiano per turismo o per affari. Per richiederlo sarà sufficiente collegarsi al sito www.australia-eta.com che offre tutto il supporto necessario per ottenere i documenti indispensabili senza commettere errori. Una volta collegati al sito, sarà sufficiente cliccare sulla casella relativa alla richiesta di visto eVisitor turistico o per affari. tenendo a portata di mano il proprio passaporto in corso di validità e la carta di credito. Per procedere con la richiesta online basterà infine indicare la propria casella di posta elettronica.

Una volta ottenuto il visto business per l’Australia potrai partecipare alla Craft and Quilt Fair, una fiera che raggruppa tutte le principali aziende del settore hobbistico creativo e della produzione artigianale che si tiene a Brisbane, Canberra e in molte altre città australiane. Portare tutta la creatività del Made in Italy in un mercato nuovo, diverso da quello nazionale, significa anche potersi confrontare con altre aziende dello stesso settore, scambiarsi consigli, instaurare rapporti commerciali che potrebbero anche sfociare in collaborazioni future.

Un altro settore in cui la produzione italiana è altamente qualitativa e che potrebbe offrire nuovi importanti sbocchi in Australia è quello dell’arredamento. La produzione di mobili e arredamento per la casa proposta in eventi come il Sunday Mail HIA Home Show ad Adelaide, permette di far conoscere ed apprezzare nel mondo le prestigiose realizzazioni italiane, che uniscono l’altissima qualità delle materie prime impegnate ed attente ad accurate progettazioni, per dare al cliente finale tutta la qualità e l’eleganza di oggetti d’arredamento in grado di coniugare alla perfezione design e funzionalità.

Condividi l'articolo: