La sicurezza non è un optional!

Necessità di telecamere per il controllo.telecamere via dante

Alessandria: Recentemente alcune strade del Centro città, via Gramsci, via San Francesco d’Assisi e via Legnano, sono state interessate da una maxi rissa fra bande di extracomunitari, che si è conclusa dopo l’intervento dei carabinieri, con un ferito trasportato all’ospedale. La guerriglia urbana scatenata probabilmente per questioni di droga, avrebbe potuto avere conseguenze anche più gravi per cittadini di passaggio e attività commerciali. I militari stanno indagando e con l’acquisizione dei filmati di alcune telecamere sperano di chiarire la dinamica dei fatti e individuare i colpevoli. Sempre grazie alle telecamere dopo 75 giorni la Polizia è riuscita da individuare uno dei responsabili (altri due sono ricercati) della rapina con sequestro perpetrata nei confronti della giornalista Emma Camagna.
Questi fatti di cronaca ed altri meno recenti, evidenziano che in un contesto di criminalità crescente a causa del perdurare della crisi economica le telecamere rappresentato uno strumento importante sia come deterrente, sia per individuare e punire come prescrive la legge i colpevoli dei vari reati. Tanto più determinanti se si considera che alle forze dell’ordine lo Stato taglia i fondi e che in Alessandria la Polizia locale è da tempo sotto organico a causa dei pensionamenti e motivi vari e che a seguito del dissesto deliberato nel 2012 con il conseguente blocco delle assunzioni non è stato possibile ripristinarlo.
Ci sono alcune zone della città a rischio come ad esempio i giardini pubblici e piazzale Berlinguer, per la quale era stato promesso un potenziamento dell’illuminazione, l’installazione delle telecamere e maggiori controlli ma a quanto pare nulla di questo o quasi è stato fatto.
Pertanto alla luce di quanto sopra sorge una domanda, perchè mentre in diversi comuni della provincia in questi ultimi anni le telecamere per il controllo del territorio sono aumentate, in Alessandria (per la mancata manutenzione) sono drasticamente diminuite di numero e la Control room è stata smantellata?
Ed inoltre, considerando che da due anni è stato raggiunto il pareggio di bilancio e il rientro nel patto di stabilità (e quindi è stato possibile contrarre mutui per finanziare vari lavori pubblici) perchè la questione delle telecamere non è stata presa in considerazione con la dovuta sollecitudine?

by Pier Carlo Lava.

Pubblicato da ProntoPro.it

Condividi l'articolo: