L’intonaco Hydroment per il risanamento delle murature dai danni dovuti all’umidità

Pubblicato il 26 giugno 2017 da Maria
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin

Oggi parliamo con Giovanni Maja – titolere della ditta Hydro-Edil sas. La Hydro-Edil sas è l’importatrice per l’Italia dell’intonaco Hydroment; un materiale di produzione tedesca dell’omonima ditta Hydroment GmbH, in Baviera.

intonaco
Immagine tratta da www.hydroment.it

Quali sono i principali vantaggi offerti dal vostro speciale intonaco Hydroment?

I vantaggi dell’intonaco Hydroment, nel panorama delle diverse metodologie per affrontare il problema del risanamento delle murature, sono sicuramente l’affidabilità e la facilità d’uso. L’affidabilità deriva dagli oltre 40 anni di utilizzo dell’intonaco Hydroment.

La facilità d’uso in quanto chiunque, nell’ambito dell’attività edile, è in grado di applicarlo correttamente, basta seguire nel dettaglio le istruzioni. Chi si accinge ad utilizzare l’intonaco Hydroment, così come altri del settore, deve considerare che sta affrontando un problema, quello dell’umidità.

Deve quindi mettere in atto tutti i suggerimenti della casa produttrice al fine di ottenere il risultato previsto. L’impiego di  intonaco da risanamento Hydroment, fa sì che chiunque possa diventare un operatore specialistico nel risanamento delle murature.

In che modo viene applicato l’intonaco Hydroment? Sono necessarie competenze specifiche?

Come accennato nella risposta 1, qui si ribadisce la possibilità, da parte di chiunque, di diventare un affidabile applicatore dell’intonaco Hydroment. E’ fondamentale operare secondo le istruzioni della casa produttrice le cui regole sono ovviamente finalizzate ad un risultato ottimale.

La 1° operazione da rispettare è valutare fino a che altezza l’umidità è presente nella muratura oggetto del risanamento. Tale verifica andrebbe fatta con un igrometro. In mancanza di tale strumento si è visto che, in linea generale è buona regola salire oltre l’alone visibile dell’umidità, di 3 volte lo spessore del muro. In questo modo si arriva ad intervenire su tutta la zona umida.

La 2° operazione è quella relativa alla preparazione del muro. Rimozione del vecchio intonaco e sfessurazione dei giunti di malta tra mattone per offrire maggior aggancio all’intonaco da applicare. Lavare accuratamente con acqua tutto il muro su cui intervenire.

La 3° operazione vede l’applicazione della 1° mano di intonaco. Il materiale è premiscelato in sacchi e viene impastato in betoniera a tazza in combinazione con 6 lt di acqua/sacco. Normalmente si impastano 5-6 sacchi per volta. Al fine di avere una omogeneizzazione dell’impasto, la betoniera deve girare 10 minuti.

La 4° operazione consiste nell’applicazione delle mani successive d’intonaco fino ad arrivare ad uno spessore finale di almeno 2 cm. In questa fase si utilizza sempre il medesimo materiale premiscelato impastandolo però con 4 lt di acqua/sacco, avendo cura di miscelarlo per 12 minuti. L’impasto che ne esce è soffice e spugnoso, di consistenza cremosa, contiene mediamente oltre il 35% di porosità.  Questo aspetto è fondamentale nella comprensione del funzionamento dell’intonaco Hydroment. E’ attraverso questa porosità che l’umidità sfoga verso l’esterno dando origine al fenomeno della diffusione di vapore, senza intaccare l’intonaco. Essendo la struttura porosa dell’intonaco definitiva e non più modificabile, anche il fenomeno della diffusione di vapore sarà costante e continua nel tempo.

Quali sono le peculiarità che consentono a questo materiale di essere particolarmente efficace per il risanamento delle murature?

Come anticipato in parte sul finire del punto 2 è la porosità, egualmente distribuita nello spessore dell’intonaco, la sua caratteristica peculiare. Praticamente è attraverso di essa che la superficie del muro comunica con l’ambiente esterno.

Si immagini un percorso all’interno dello spessore dell’intonaco, tra la faccia dei mattoni dove l’intonaco aggancia il muro e la superficie esterna dell’intonaco stesso.

E’ attraverso questo percorso che avviene il fenomeno della diffusione di vapore. In pratica l’ambiente esterno, normalmente più secco rispetto al muro, produce una lieve ventilazione che penetra nel sistema di porosità dell’intonaco e consente all’umidità del muro di evaporare verso l’esterno.

Si realizza quindi un “travaso” di umidità, sotto forma di vapore, dal muro verso l’esterno secondo il principio dei vasi comunicanti. Sempre secondo questo principio, nella giornata di umidità o di pioggia, il famoso “travaso” si interromperà, essendo l’ambiente esterno pesantemente carico di umidità a sua volta.

Appena queste condizioni di carico esterno di umidità cesseranno, riprenderà immediatamente la condizione di diffusione di vapore verso l’esterno.

Giovanni Maja

Condividi l'articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin
Pubblicato il da Maria
Postato in: La tua casa
Articoli correlati:

CODICI E CODICILLI - Madrelingua traduttrice, proofreader, ed insegnante di inglese e italiano

Traduzioni a Firenze
scritto da Roberto S il 20/11/2017
Mi sono avvalso di Eleonora Harris per la traduzione in inglese del nostro sito web aziendale. Oltre all'indubbia capacità tecnica ho potuto...

GS di Simonelli Giacomo

Idraulico a San Secondo Parmense
scritto da Maddalena B il 20/11/2017
Bravissimo Giacomo che ha risolto il problema in brevissimo tempo con un'ottimo risultato! da ricontattare sicuramente se dovessi averne anc...

Antennista elettricista

Elettricista generico a Ciampino
scritto da Cristian V il 20/11/2017
Sono stati professionali, rapidissimi, e hanno risolto brillantemente il problema. Trattamento economico e giusto, mi hanno poi offerto un m...

Luca Gomiero

Rifacimento intonaco pareti a Treviso
scritto da Vukadinovic M il 20/11/2017
Che dire... non potevo fare una scelta migliore! Ho contattato Luca per l'isolamento di una terrazza e la dipintura interna di casa. Il lavo...

Birolini manutenzioni srl

Manutenzione o revisione caldaia a Bergamo
scritto da Mara I il 19/11/2017
Eccellente servizio, puntuale, preciso e professionale. Il preventivo è stato chiaro ed il tecnico molto corretto nella spiegazione e applic...

Bolzonella Andrea posa levigatura e restauro pavimenti e scale in legno

Lucidatura parquet a Dolo
scritto da Antonio M il 19/11/2017
Bolzonella Andrea, ottimo artigiano è un vero professionista del parquet, competente, serio, gentile e puntuale ha eseguito la lamatura, st...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come funziona ProntoPro

Fai la richiesta
1

Fai la richiesta

Indica di che cosa hai bisogno in pochi click.
Confronta i preventivi
2

Confronta i preventivi

In poche ore riceverai fino a 5 preventivi personalizzati.
Scegli il professionista
3

Scegli il professionista

Scegli il professionista più adatto a te dopo aver confrontato le offerte e consultato i profili.