Nuove regole YouTube

Pubblicato il 19 aprile 2018 da ProntoPro
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin

Da quando grandi inserzionisti di Google come AT&T, Verizon, McDonald’s e L’Oreal, hanno smesso di acquistare i loro spazi pubblicitari sul sito YouTube per protestare contro l’apparizione dei loro spot su video dal contenuto inappropriato, la compagnia di video-sharing ha dovuto agire in fretta, impostando nuove regole per l’assegnazione della pubblicità, ovvero della monetizzazione dei video.

Per mantenere alta la propria popolarità non ci si ferma davanti a nulla; ne è di esempio l’episodio del youtuber Logan Paul, che ha ripreso e pubblicato, senza alcuna sensibilità, un video, nel quale viene mostrato un cadavere trovato in mezzo ad un bosco di Aokigahara, chiamata la “foresta dei suicidi” in Giappone, senza riflettere alle conseguenze e all’impatto che certi contenuti possono avere.

Va tenuto anche presente che gli youtubers rientrano nella categoria degli influencer, chiamati così proprio per il loro potere di condizionare e influenzare la massa, i comportamenti e le menti, soprattutto degli utenti adolescenti, visto che si calcola che il 17% dei ragazzi delle scuole superiori ha provato a fare video imitando i propri youteber preferiti.

Arrivati a questo, e detto questo, ci deve pensare Google!

Quindi, dopo un 2017 di proteste contro i contenuti violenti o inappropriati, pubblicati sulla piattaforma, YouTube si riorganizza lasciando una finestra aperta a chi aveva preannunciato un anno nuovo all’insegna della censura.

La notizia redatta con un post sul blog ufficiale “YouTube Creators”  è stata rilasciata dal direttore della produzione, Neal Mohan, e dal capo reparto business, Robert Kyncl e l’azienda fa sapere che i cambiamenti sui criteri di selezione per ospitare pubblicità sul proprio canale avverrà il 20 febbraio.

regole

Mentre la revisione manuale per i contenuti che fanno parte di Google Preferred, comincerà a fine marzo, partendo da fuori gli Stati Uniti.

La novità riguarda i contenuti detti “Preferred(il 5% del totale) che devono avere, tra le caratteristiche un tempo medio di visualizzazione da parte degli utenti.

Ma quali saranno le nuove regole?

La dimensione del canale non sarà un elemento determinante per renderlo adatto o meno alla pubblicità, ma YPP, ovvero YouTube Partner Program, richiederà a chi posta video, di avere almeno 1000 iscritti al proprio canale e almeno 4mila ore di visualizzazioni YouTube dei propri video solo negli ultimi 13 mesi, per poter ospitare inserzioni pubblicitarie

Questo sostituirà la soglia delle 10mila visualizzazioni YouTube, imposta nell’aprile 2017.

Tutti gli utenti che non avranno requisiti sufficienti non potranno più guadagnare attraverso la pubblicità dell’YPP e dovranno iscriversi nuovamente al programma, quando saranno idonei agli standard.

La compagnia YouTube ha inoltre annunciato, che fornirà agli inserzionisti controlli più semplici per decidere dove e come saranno visualizzate le pubblicità.

Se la nuova strada presa dalla piattaforma di video-sharing di proprietà di Google, migliorerà il servizio o sarà solo una “censura” è difficile saperlo!

“Potrebbe essere, il 2018, l’anno in cui sarà più difficile fare informazione sui social”, dice il giornalista di Bloomberg, Leonid Bershidsky, portando come esempio la nuova legge sui fake news e sull’hate speech online in Germania, dove i Tweet della parlamentare di estrema destra Beatrix Von Storch,, dal contenuto sicuramente molto aspro,sono stati rimossi, anche se erano solo una manifestazione libera del proprio pensiero.

 

 

Condividi l'articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin
Pubblicato il da ProntoPro
Postato in: Marketing
Articoli correlati:

CODICI E CODICILLI - Madrelingua traduttrice, proofreader, ed insegnante di inglese e italiano

Traduzioni a Firenze
scritto da Roberto S il 20/11/2017
Mi sono avvalso di Eleonora Harris per la traduzione in inglese del nostro sito web aziendale. Oltre all'indubbia capacità tecnica ho potuto...

GS di Simonelli Giacomo

Idraulico a San Secondo Parmense
scritto da Maddalena B il 20/11/2017
Bravissimo Giacomo che ha risolto il problema in brevissimo tempo con un'ottimo risultato! da ricontattare sicuramente se dovessi averne anc...

Antennista elettricista

Elettricista generico a Ciampino
scritto da Cristian V il 20/11/2017
Sono stati professionali, rapidissimi, e hanno risolto brillantemente il problema. Trattamento economico e giusto, mi hanno poi offerto un m...

Luca Gomiero

Rifacimento intonaco pareti a Treviso
scritto da Vukadinovic M il 20/11/2017
Che dire... non potevo fare una scelta migliore! Ho contattato Luca per l'isolamento di una terrazza e la dipintura interna di casa. Il lavo...

Birolini manutenzioni srl

Manutenzione o revisione caldaia a Bergamo
scritto da Mara I il 19/11/2017
Eccellente servizio, puntuale, preciso e professionale. Il preventivo è stato chiaro ed il tecnico molto corretto nella spiegazione e applic...

Bolzonella Andrea posa levigatura e restauro pavimenti e scale in legno

Lucidatura parquet a Dolo
scritto da Antonio M il 19/11/2017
Bolzonella Andrea, ottimo artigiano è un vero professionista del parquet, competente, serio, gentile e puntuale ha eseguito la lamatura, st...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come funziona ProntoPro

Fai la richiesta
1

Fai la richiesta

Indica di che cosa hai bisogno in pochi click.
Confronta i preventivi
2

Confronta i preventivi

In poche ore riceverai fino a 5 preventivi personalizzati.
Scegli il professionista
3

Scegli il professionista

Scegli il professionista più adatto a te dopo aver confrontato le offerte e consultato i profili.