Passivhaus

Pubblicato il 17 Febbraio 2017 da Fabio
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin

Abbiamo intervistato oggi l’ingegnere Nicola Fenaroli che ci ha spiegato in cosa consiste lo standard Passivhaus.

Raccontaci della tua attività. Quali servizi offri alla tua clientela?

Offro un servizio completo di consulenza ingegneristica e architettonica sia per lavori di piccola media entità quali ad esempio una ristrutturazione, sia per lavori che richiedono un impegno maggiore quali la realizzazione ex-novo di una struttura spaziando dall’ambiente domestico, a quello commerciale (uffici ad esempio), ma anche ricettivo. Oltre allo stile tradizionale, i miei interessi, studi e approfondimenti, si sono rivolti più recentemente ad una progettazione ecosostenibile e ad impatto zero sull’ambiente, nel rispetto dello Standard Passivhaus.

 

Potresti raccontarci in che cosa consiste lo standard Passivhaus? Quando nasce e come si diffonde in Europa?

Lo standard Passivhaus richiede che l’edificio realizzato risponda a determinati criteri tra i quali il fabbisogno termico per riscaldamento e il fabbisogno frigorifero per raffrescamento, i quali devono rimanere al di sotto del valore di 15 kWh/m2 anno. Inoltre, il valore n50, relativo al ricambio di aria interna per perdite di spifferi in presenza di una depressione/sovrapressione di  Pascal, deve essere inferiore a 0.6 h-1 e il fabbisogno di energia primaria totale dell’edificio deve essere inferiore a 120 kWh/m2 anno. Il rispetto dei 5 pilastri dello standard Passivhaus, ovvero coibentazione termica di grande qualità, doppi/tripli vetri a bassa emissione, studio e minimizzazione dei ponti termici, coibentazione termica di grande qualità e involucro con tenuta all’aria, ci permettono di raggiungere le prestazioni sopraelencate.

Lo Standard Passivhaus nasce nel maggio del 1988 grazie alla collaborazione tra Bo Adamson dell’Università di Lund, Svezia, e il tedesco Wolfang Feist. Già tre anni dopo la prima casa passiva in Germania viene abitata e riesce a mantenere negli anni lo standard abitativo e il consumo energetico dichiarato in fase di costruzione. Negli anni successivi le case passive prendono sempre più piede nei paesi del nord Europa quali Germania, Svezia, Austria, Svizzera e Francia e più recentemente anche in Italia.

 

Quali sono le peculiarità delle case Passivhaus? In che cosa si differenziano dalle case tradizionali?

Le case Passivhaus garantiscono a chi ci abita un comfort abitativo di alto livello sia in estate che in inverno in quanto ogni singolo dettaglio dell’involucro, es. i ponti termici, è studiato nei minimi dettagli. In questo modo è l’involucro stesso che garantisce il comfort abitativo e sono quindi necessari solo impianti minimi per far sì che la casa offra un’ottima resa in termini di benessere ma con una minima spesa in termini economici e un impatto ambientale praticamente nullo.

 

Ringraziamo ancora Nicola per l’intervista, ricordiamo che potete trovare qui il suo sito Nicola Fenaroli

 

Condividi l'articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin
Pubblicato il da Fabio
Postato in: La tua casa
Articoli correlati:

CODICI E CODICILLI - Madrelingua traduttrice, proofreader, ed insegnante di inglese e italiano

Traduzioni a Firenze
scritto da Roberto S il 20/11/2017
Mi sono avvalso di Eleonora Harris per la traduzione in inglese del nostro sito web aziendale. Oltre all'indubbia capacità tecnica ho potuto...

GS di Simonelli Giacomo

Idraulico a San Secondo Parmense
scritto da Maddalena B il 20/11/2017
Bravissimo Giacomo che ha risolto il problema in brevissimo tempo con un'ottimo risultato! da ricontattare sicuramente se dovessi averne anc...

Antennista elettricista

Elettricista generico a Ciampino
scritto da Cristian V il 20/11/2017
Sono stati professionali, rapidissimi, e hanno risolto brillantemente il problema. Trattamento economico e giusto, mi hanno poi offerto un m...

Luca Gomiero

Rifacimento intonaco pareti a Treviso
scritto da Vukadinovic M il 20/11/2017
Che dire... non potevo fare una scelta migliore! Ho contattato Luca per l'isolamento di una terrazza e la dipintura interna di casa. Il lavo...

Birolini manutenzioni srl

Manutenzione o revisione caldaia a Bergamo
scritto da Mara I il 19/11/2017
Eccellente servizio, puntuale, preciso e professionale. Il preventivo è stato chiaro ed il tecnico molto corretto nella spiegazione e applic...

Bolzonella Andrea posa levigatura e restauro pavimenti e scale in legno

Lucidatura parquet a Dolo
scritto da Antonio M il 19/11/2017
Bolzonella Andrea, ottimo artigiano è un vero professionista del parquet, competente, serio, gentile e puntuale ha eseguito la lamatura, st...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come funziona ProntoPro

Fai la richiesta
1

Fai la richiesta

Indica di che cosa hai bisogno in pochi click.
Confronta i preventivi
2

Confronta i preventivi

In poche ore riceverai fino a 5 preventivi personalizzati.
Scegli il professionista
3

Scegli il professionista

Scegli il professionista più adatto a te dopo aver confrontato le offerte e consultato i profili.