Pavimentazione in autobloccanti: perché è importante non trascurare la manutenzione?

L’azienda Bulgarani S.r.l. ci parla della pavimentazione in autobloccanti: cos’è? che materiali vengono utilizzati? quali vantaggi offre?

In cosa è specializzata Bulgarani Costruzioni S.r.l.?

La Bulgarani Costruzioni S.r.l. nasce come ditta specializzata in tutte le tipologie di pavimentazione esterna che l’edilizia propone, con un conseguente aggiornamento nel corso degli anni sulle modalità tecniche organizzative e di attuazione delle stesse. Nel corso del tempo l’azienda non si è risparmiata nell’ampliare le proprie conoscenze e possibilità lavorative, permettendole di spaziare da diversi anni nell’ambito delle urbanizzazioni, dei sottoservizi di qualsiasi tipo, dalla realizzazione di aree verdi, agli scavi e movimento terra, fino all’esecuzione di opere edili non strutturali, trovando operatività non solo con imprese e privati ma anche con enti pubblici per appalti di discreta entità.

Cos’è una pavimentazione autobloccante? A cosa serve e quando è consigliato usarla?

Una pavimentazione in masselli autobloccanti è una modalità presente ormai da decenni in Italia per volgere verso un’ecosostenibilità migliore rispetto alle altre pavimentazioni, come il calcestruzzo armato o l’asfalto.

La pavimentazione autobloccante è composta da masselli in calcestruzzo vibrocompresso, mediante una posa detta comunemente a secco su piani di inerti naturali lavati. I masselli utilizzati in accostamento e con debiti sistemi ad incastro vanno a formare superfici calpestabili, sia pedonali che carrabili, donando armonia a spazi architettonicamente più gradevoli.

La Germania, pioniera del settore, utilizza al giorno d’oggi il massello autobloccante anche per le strade urbane oltre che alle aree cortilizie, i marciapiedi o i parcheggi, dove è più comunemente visibile in Italia, arricchendo esteticamente aree di centri abitati adottando una soluzione alternativa al più comune asfalto. Questo a dimostrazione della garanzia della durabilità e della resistenza di tale prodotto!

Che materiali sono più adatti per costruire una pavimentazione autobloccante?

Il massello autobloccante è generalmente composto da un impasto di calcestruzzo vibrocompresso, con una possibile finitura al quarzo in superficie, spesso di spessore variabile a seconda dell’utilizzo e della portata che deve supportare; tuttavia negli ultimi anni la tecnologia e gli studi su questo prodotto hanno raggiunto notevoli miglioramenti, uno su tutti l’invenzione dell’ “autobloccante fotocatalitico”, in grado di assorbire le polveri sottili purtroppo assai presenti nell’atmosfera attuale di qualsiasi centro urbano e non, migliorando nel suo piccolo la qualità dell’aria e della vita stessa mediante il suo utilizzo.

Quali soluzioni vanno adottate per prevenire danni causati alla pavimentazione autobloccante dalla crescita di piante o dalle condizioni climatiche?

Chiaro! Anche l’autobloccante può avere i suoi nemici quali le condizioni climatiche come la neve e il gelo o i movimenti del sottosuolo, dovuti agli assestamenti dello stesso o alle sue modifiche dovute ad agenti come il lavoro delle radici delle piante.

Sicuramente adottare in corso d’opera ottimi sottofondi di sostegno della pavimentazione stessa, limitare le graminacee basilari e aumentare la dispersione del peso mediante l’impiego di tessuto non tessuto, sono tutti accorgimenti importantissimi per una buona longevità di una pavimentazione in autobloccanti. Senza dimenticare l’utilizzo responsabile della pratica dello spargimento di sale nei periodi invernali, tuttavia la corrosione dovuta a un eccessivo utilizzo è un rischio possibile nonostante la conformazione resistente del prodotto.

Che tipo di manutenzioni vanno eseguite sulle pavimentazioni autobloccanti? Ogni quanto tempo va eseguita e che livello di costi comporta?

Fondamentale è la manutenzione di tali pavimentazioni: creare un piano programmato annuale è la miglior soluzione per la longevità di una pavimentazione in masselli, oltre all’uso di diversi prodotti innovativi che l’azienda Bulgarani Costruzioni ha iniziato ad adottare da pochi anni con strabilianti risultati. Questi prodotti direttamente provenienti da Stati Uniti, Germania e Canada allungano la longevità dei manufatti, danno lucentezza migliorando a volte la resistenza stessa del pavimento, ringiovanendo addirittura superfici con diversi anni di età.
Come ogni buon cuoco d’esperienza anche la Bulgarani Costruzioni ha il suo ingrediente segreto esclusivo!

 

Ringraziamo Riccardo Bulgarani per la gentile intervista che ha rilasciato a ProntoPro.

Condividi l'articolo: