Retro life style, scopriamo cos’è e in cosa consiste

La ricerca della continua novità sul piano tecnologico e di costume pare riscontrare un brusco arresto.

Si è infatti innescato un nuovo anno zero anche nel settore economico,le persone staccata la spina del continuo sviluppo imposto..causa anche una crisi economica reale o presunta..sono tornate ad apprezzare valori e prodotti del passato che sicuramente rassicurano e rimandano a ricordi di giorni lieti e spensierati..

Lo chiamerò “RETRO LIFE STYLE” la nuova corsa ad una vita più sana,entusiasmante,con ritmi lenti,apprezzando valori genuini è iniziata..

Partiamo dal Boom del Disco in Vinile che ha letteralmente disintegrato l’MP3 che pareva ormai correre follemente vittorioso

verso la meta dell’assoluto..invece i creatori con un comunicato ufficiale ne hanno decretato la fine.Le giovani generazioni non avendo vissuto tale periodo attratte dal fascino di collezionare i prodotti dei propri idoli postano sui social networks in quantità industriale,dove coccolano,adorano e fanno sfoggio di ogni nuovo acquisto.

Le medie e vecchie generazioni abituate a quel mondo così pieno di fascino e qualità non possono che fare i salti di gioia per una nuova vita da giovincelli rimanendo sempre al passo con i tempi e moda..

Senza entrare in cifre,numeri e statistiche possiamo dire che molte aziende hanno riaperto e si sono immesse nel fruttoso mercato con nuovi e vecchi giradischi,piastre a cassetta e anche VHS..Apertura di vecchi e nuovi negozi di dischi..

In questo fermento musicale si registra il pienone ai concerti con Tour pazzeschi di grandi Bands per Happenings di prestigio con i tagliandi venduti a cifre Iperboliche ed esauriti nel giro di pochi istanti..Facendo un raffronto con il passato per capire la portata del fenomeno il biglietto d’ingresso per Bruce Springsteen al primo storico concerto in Italia anno 1986 veniva venduto a Lire 20.000 mentre il biglietto dei Rolling Stones attuale esaurito in pochi secondi dai fans parte ufficialmente da una base media di 150/300 euro per arrivare a rivendite parallele a cifre che partono dai 500 euro ad aumentare, in soldoni quasi un milione delle vecchie lire!!

Questo interesse per il settore crea un aumento della qualità musicale e aziendale con un conseguente sviluppo anche per lo shopping di strumenti musicali ,dove sui vari social networks indiavolati giovanotti ma soprattutto ragazze si sfidano all’ultimo assolo o vocalizzo in stile far west in una specie di duello simile a “Mezzogiorno di Fuoco”..

Il vero ago della bilancia di tutta questa nuova onda retro in fatto di musica si è avuta con il Boom dell’attività dei D.J. In voga specialmente tra le donne..Mantenendo intatta la cultura del vinile

diffondendolo alle nuove generazioni e creando vere e proprie professioni e personaggi di grande fama..Notevoli alcune manifestazioni con giovani che ballano a ritmo dance non più in piccoli locali ma in locations molto vicine come capienza agli stadi.

Non sfugge nemmeno l’informatica travolta da un’ondata di “Retrocomputing” dove nuove aziende e vecchi marchi storici piazzano console vecchie e di ultima generazione a cifre considerevoli anche come volumi di vendita..Esempio il NES CLASSIC MINI con  2.3 MILIONI DI UNITÀ VENDUTE andando fuori produzione nel giro di poco tempo,dove  anche le altre aziende volendo sfruttare il mercato o contrapponendo il proprio modello escono con nuovi prodotti, esempio attuale  è la rediviva ATARI con la futura AtariBox facendo sfavillare gli occhi ai numerosi fans di Brands storici.Altro esempio eclatante nel mercato dell’usato il Raro Atari Falcon proposto in passato anche a cifre oscillanti i 3000 dollari..quotazioni poi ribassate ma che rendono l’idea dell’interesse diffuso..

Non è esente la moda fashion con ritorni di modelli e stili del passato, senza entrare in cifre o esempi lo stesso si può dire del  Calcio e dello Sport con la ricerca di atleti immagine o simbolo  con valori etici e morali.. le tanto ambite “BANDIERE”

Basti pensare all’Amichevole attuale tra Real Madrid e Roma con vecchie glorie storiche dove si sono registrate ben 70000 presenze!!Raffrontando certi stadi vuoti di formazioni dei campionati minori con in rosa ragazzetti di belle speranze ma poco talento è facile intuire che il palato del consumatore e appassionato è ben più fine e colto di quanto il ritmo veloce del business  voglia far apparire..

Sempre a gonfie vele l’attività di palestre e istituti del benessere e di bellezza dove chiara è la ricerca di un migliore stile di vita e autostima,senza scordare la maggiore consapevolezza su temi come alimentazione rinnegando abitudini sbagliate..

Ne beneficerà l’economia con nuovi o vetusti  modelli e con un ritorno decisamente Old Style a  confini,economie,monete ecc..

Dove un Flashback al passato con teorie e nozioni già conosciute e acquisite coadiuvato  con il nuovo,fresco e vitale in avanzamento creerà una rinnovata consapevolezza in tutti i settori.

Ringraziamo Roberto Brandi per l’articolo.

Condividi l'articolo: