Riflessologia auricolare, in cosa consiste e che benefici può portare

Intervistiamo oggi per Il Blog di Prontopro il Dr. Antonio Mascia di Armonia integrale sulla riflessione auricolare.

Parliamo di riflessologia auricolare: in cosa consiste precisamente?

La riflessologia auricolare consiste nella stimolazione di determinati punti nei padiglioni auricolari,che sono collegati a sua volta con la corteccia cerebrale attraverso i nervi del padiglione auricolare. Dal sistema nervoso centrale, lo stimolo riflesso giunge poi all’organo o comunque nella parte del corpo riflessa che vogliamo trattare.

Come si volge il trattamento?

Il trattamento si svolge attraverso un primo colloquio con il paziente, dove il riflessologo si rende conto delle problematiche che ci possono essere, e se effettivamente può essere utile l’auricoloterapia. Dopo si procede con la palpazione del padiglione auricolare, dove si vanno a ricercare dei punti dolenti, variazione di colore di alcune aree,presenza o meno di anomalie cutanee che indicano determinati problemi. Si utilizzano inoltre delle apparecchiature a frequenze e intensità di stimolo variabili in grado di trovare e trattare i vari punti in squilibrio. Si utilizza inoltre anche la magnetoterapia a campo stabile con l’applicazione dei magneti nei punti riflessi che sono di varie potenze da 800 a 2500 gauss e possono essere in oro , argento o titanio a seconda se si deve tonificare o disperdere il punto. Si usano gli aghi per agopuntura, o aghi a dimora quindi da tenere nel punto per essere stimolati successivamente, semi di vaccaria, ed in alcuni casi casi particolari si usa la cauterizzazione del punto. In determinate problematiche possiamo utilizzare la cromoterapia con apparecchi forniti di manipoli particolari.

Che tipo di benefici si possono avere?

I benefici che si possono avere sono straordinari specie nelle sindromi dolorose, a carico delle articolazioni e del sistema nervoso. Si può combattere in maniera efficace l’ansia ed i disturbi ad essa correlati. Si può trattare la fame nervosa e quindi anche obesità e sindrome metabolica. Infine può aiutare la disassuefazione dal tabagismo.

La riflessologia auricolare è consigliata per un tipo particolare di disturbi? Dove e quando si osservano i risultati più grandi?

Disturbi legati al dolore,ansia , crisi di panico, dimagrimento, emorroidi, allergie. I risultati più grandi si hanno quando il soggetto soffre di ansia, nevralgie, allergie o emorroidi.

Ci possono essere delle controindicazioni o è sconsigliata in determinate situazioni?

La terapia è sconsigliata a soggetti con ferite e infezioni del padiglione auricolare, soggetti che soffrono di crisi epilettiche e donne incinte.

Ringraziamo ancora il Dr. Antonio Mascia per la disponibilità riservataci.

Condividi l'articolo: