Sistemi di vetrate ideali per gli ambienti esterni

Un’interessante intervista allo staff di RomaFinestre, i quali ci ci hanno svelato un’interessante novità nel mercato delle vetrate.

Di cosa si occupa Roma finestre?

RomaFinestre si occupa di progettazione ed installazione di infissi e sistemi di vetrate d’arredamento, compresi i sistemi oscuranti. Il panorama naturalmente è molto vasto, data la complessità dei materiali e la varietà di soluzioni architettoniche che negli ultimi anni hanno visto la luce. I nostri clienti sono le piccole realtà domestiche che desiderano cambiare le proprie finestre per ottenere una maggiore efficienza energetica, tradotta nel risparmio sulla bolletta dell’elettricità e del riscaldamento, oppure le realtà commerciali più complesse, che desiderano soluzioni vetrate per realizzare giardini di inverno, serre o pareti trasparenti su piscine.

Accanto alle esigenze estetiche e funzionali, non dimentichiamo le necessità di sicurezza passiva, diventate ormai requisito indispensabile di ogni abitazione od esercizio commerciale, come le porte blindate di nuova concezione antieffrazione, le grate e le persiane antiscasso, i sistemi di oscuramento automatizzati. Principalmente il nostro ruolo è quello di progettare e consigliare i clienti nelle scelte dei sistemi, dopo aver ascoltato attentamente le loro esigenze ed aver valutato i vincoli strutturali presenti nelle realtà in esame.

vetrate

Ci descrivi cos’è una vetrata panoramica continua e scorrevole e qual è il suo funzionamento?

La vetrata Panoramik ripiegabile a pacchetto è una vetrata di nuova concezione, ideale per isolare e proteggere ambienti in modo efficace da pioggia, vento, smog e polvere. In questi anni le richieste per questo tipo di soluzioni si sono affermate in modo esponenziale, soprattutto per la protezione di balconi, terrazze, giardini di inverno, pergotende, gazebi, vasche idromassaggio in esterni e piscine. Sostanzialmente questo tipo di vetrata permette di poter mantenere la funzione principale della parte dell’edificio trattata non modificandone l’uso, e nello stesso tempo di poterne godere il suo utilizzo in ogni stagione e condizione atmosferica. I singoli vetri scorrono su un binario allineandosi e unendosi uno all’altro grazie ad una guarnizione, formando una parete continua trasparente. Quando la vetrata è aperta, invece, i singoli vetri si ripiegano a pacchetto ad uno dei due lati o su entrambi di essi, liberando lo spazio che torna ad essere uno spazio totalmente aperto. Le vetrate possono essere personalizzate con disegni o loghi aziendali, con scritte o pellicole pubblicitarie momentanee, o ancora con colorazioni specifiche per donare all’ambiente un tocco di classe particolare.

 

Che tecnologie anti-effrazione si usano per questo tipo di vetrata?

Di norma la prima anta, quella che permette poi con la sua apertura, di liberare lo spazio per far scorrere le altre, è dotata di apertura di sblocco dalla parte interna, ma eventualmente la si può dotare di una doppia maniglia e serratura utilizzabile da entrambi i lati. Importante è ricordare che tali vetrate non nascono per difendere gli spazi da attacchi portati con destrezza, e pertanto in alcuni casi può essere indispensabile proteggere le aree con sistemi di sicurezza attiva.

Ringrazio per la disponibilità RomaFinestre e invito i nostri lettori a a visitare romafinestre.it

Condividi l'articolo: