Siti web aziendali: consigli e dritte

Oggi il nostro Blog intervista Luca Napolitano che ci spiega come bisogna agire per creare il giusto sito web aziendale.

Chi sono principalmente i vostri clienti?

Web Station è nata nel 2007 come web agency e software house. Nel tempo tuttavia la nostra posizione nel mercato ha avuto delle evoluzioni. Internet infatti è molto cambiato rispetto a 10 anni fa, ed oggi più che mai connette domanda ed offerta attraverso una serie di strumenti marketing che regolano le modalità di interazione tra persone ed aziende. Dunque per rispondere alla domanda, i nostri clienti sono principalmente coloro che vogliono mettere sul mercato un nuovo progetto, come un e-commerce evoluto, un’APP, un portale, o che semplicemente vogliono dare maggiore slancio alla propria impresa attraverso soluzioni marketing all’avanguardia.

Che consiglio dareste a coloro che voglio realizzare un sito web aziendale?

Il sito web aziendale è il risultato di una strategia che nasce prima della sua realizzazione. Esso è il frutto di uno studio su target, concorrenti, filosofia e mission aziendali. Un sito web rappresenta l’identità di un’impresa agli occhi dei suoi potenziali clienti, nonché uno strumento marketing per acquisire contatti ed aumentare il proprio fatturato. Bisogna focalizzarsi, prima ancora che sull’aspetto grafico, sui contenuti e sul messaggio che si vuol trasmettere. Bisogna avviare un processo conoscitivo sull’azienda e sui punti di forza e debolezza, affinché il sito possa trasmettere igli elementi di differenza e di valore dell’azienda stessa alla propria clientela potenziale ed attuale.

Quanto tempo è necessario dedicare al proprio sito?

Se ci si rivolge a noi, il tempo necessario per rispondere ad un’intervista e per visionare le nostre e-mail di aggiornamento. Siamo convinti che ognuno debba fare compiutamente il proprio lavoro, pertanto quando un cliente si rivolge a noi copriamo ogni aspetto della creazione della sua immagine digitale, dall’analisi iniziale del mercato, alla creazione degli slogan, alla stesura dei testi studiati per catturare l’attenzione del potenziale cliente e per l’indicizzazione sui motori di ricerca.

Cosa intendete con lavoro eco-sostenibile?

Nessun lavoro digitale purtroppo è completamente eco-sostenibile, basti pensare che un server inquina quanto un SUV acceso h24. Ma esistono dei modi per dare al proprio lavoro un’anima ecologica e sociale. Noi ad esempio abbiamo digitalizzato tutti i nostri sistemi, dagli strumenti di project management, al software di fatturazione sul cloud. Abbiamo investito in server alimentati da fonti rinnovabili ed ogni anno compensiamo le emissioni di CO2 partecipando a programmi di riforestazione. Scegliamo progetti che sposano anche la causa sociale, così da aiutare le popolazioni nei villaggidisagiati del mondo. Siamo anche partner di Shamba ONLUS, un’associazione con missioni educative e sociali in Africa. Infine se proprio dobbiamo stampare dei documenti, lo facciamo su carta con certificazione ecologica, proveniente cioè da riserve verdi regolate attraverso una pianificazione a lungo termine del territorio con programmi di riforestazione.

Ringraziamo Luca di Web-Station per la sua preziosa testimonianza.

 

 

Condividi l'articolo: