StefanoBrianti.com: Osservare Conoscere Capire Amare Sognare Viaggiare.

Pubblicato il 11 Febbraio 2020 da ProntoPro
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin

La fotografia è l’arte di esprimere, attraverso la macchina e l’immagine, la visione personale del mondo da parte di un fotografo.

Non sempre è semplice trovare qualcuno che abbia una visione pulita e creativa, che ti sa catturare; ma a volte, se si cerca bene, si trovano dei personaggi folli e creativi a tal punto da emozionare nel profondo.

Uno di questi è Stefano Brianti, classe 1972, nato a Ravenna ma vive e lavora a Parma.

Fotografo professionista dal 2001 e dal 2013 si occupa esclusivamente di fotografia di matrimonio.

 

 

L’inizio della sua passione

Ha iniziato a fotografare per caso e giovanissimo, quando aveva appena otto anni, ma il vero “colpo di fulmine” però è arrivato intorno ai quindici, quando convinse suo padre a comprare una reflex Yashica con un paio di obbiettivi: da quel giorno sono cominciati i suoi esperimenti, iniziando anche a farsi una “cultura” tecnica sui manuali di fotografia e ad acquistare i primi libri di grandi fotografi da cui trarne ispirazione.

 

Il suo vero ingresso nel mondo della fotografia avviene come stampatore e commesso in un negozio del centro città, alla metà degli anni ’90.

Il negozio aveva un laboratorio di sviluppo e stampa nel retro e questo gli ha permesso di imparare i segreti di camera oscura e della stampa a colori.

Il negozio era piccolo ma aveva un giro di clienti niente male; tra questi Stefano conobbe due persone che poi si sarebbero rivelate fondamentali per il suo futuro: il primo è quello che gli ha fatto “accendere la lampadina” e capire che aveva l’occhio giusto, era un Artista piuttosto conosciuto in città; il secondo, quello che fisicamente gli ha aperto le porte del proprio studio, e gli ha permesso di conoscere suo padre, noto fotografo pubblicitario, da li in poi il suo mentore.

Nuove esperienze

A un certo punto decide di partire per nuovi “lidi” e si imbarca su una nave di Costa Crociere nello staff dei fotografi di bordo rimanendoci un anno circa, navigando nel Mediterraneo. Terminata questa esperienza, non pago, dall’estate successiva comincia a lavorare sempre come fotografo in villaggi turistici e resort in Italia e Mar Rosso.     

Nella primavera del 2004 apre il suo studio a Parma occupandosi prevalentemente di fotografia industriale, still-life e architettura…e qualche matrimonio.

 

Alla fine del 2013 chiude lo studio e da allora, come libro professionista, il suo lavoro è interamente dedicato ai matrimoni, dove gestisce quasi tutto in prima persona, a parte durante il giorno del matrimonio, dove il suo fidato e bravo “secondo”, lo aiuta nelle riprese dell’evento.

 

“Per fare il fotografo” spiega Stefano, “devi avere il “talento” di saperlo fare. Il talento è quella cosa che inconsciamente ti guida a creare le immagini giuste, nel modo corretto anche senza la reale consapevolezza; è importante anche l’impegno personale e la formazione continua.”

 

Per lavorare nel settore wedding per Stefano è quasi una missione e per farlo con passione ci vogliono le doti giuste: pazienta, attenzione, delicatezza, idee chiare e tanta ma tanta empatia.
Entrare nella vita di due persone in un giorno come quello è un passo che va fatto con le modalità giuste: solo in questo modo si diventa veramente “invisibili” e si avrà la certezza che tutto sarà perfetto.

 

Fotografare un matrimonio, non è semplicemente partecipare a un evento e riportare quello che succede, è come lavorare in una “bolla” di emozioni e atmosfere, che se affrontate e vissute con la giusta consapevolezza, permettono a quella “bolla” di diventare una Memoria indelebile; per questo che Stefano con, il suo metodo di lavoro aiuta le coppie di futuri sposi a essere a proprio agio davanti alla macchina fotografica così da permettergli di esprimere e vivere le loro emozioni e i loro sentimenti in modo autentico e naturale.

A differenza di chi promette spontaneità e naturalezza, ma poi nel concreto non fà niente perché ciò accada, Stefano guida letteralmente le coppie di futuri sposi, attraverso un percorso condiviso, a vivere serenamente e senza stress il servizio fotografico del matrimonio.

Perchè è importante che l’immagine finale sia emozionante e che racconti qualcosa.

 

Durante la giornata del matrimonio non è facile essere il fotografo: tutte le attrezzature che hai devono essere sempre a portata di mano in base al momento, alla luce e alla disposizione degli invitati, per questo oggi, grazie al progresso tecnologico, molti fotografi hanno cominciato a usare fotocamere mirrorless dall’ingombro e peso decisamente inferiore senza la minima perdita in termini di qualità dell’immagine.

        

Stefano ad esempio, lavora con fotocamere e ottiche del sistema X di Fujifilm. Oggi, non può più farne a meno, sono i mezzi che esprimono le sue emozioni ed esperienze, un prolungamento meccanico di sé, attrezzi eccezionali.

Tra gli aspetti del suo lavoro che gli piacciono maggiormente, Stefano ama la sua autorialità poiché, ci racconta, quando aveva lo studio lavorava anni a realizzare immagini che per il 99% dei casi uscivano dalla testa di altri (esempio le foto per i cataloghi, dove spesso le agenzie che li commissionavano mostravano foto campione e poi chiedevano di realizzarle adattandole al loro bisogno…); ora con i matrimoni, le coppie che decidono di affidarsi a lui, lo fanno oltre che per precise caratteristiche non strettamente fotografiche, anche per la sua capacità interpretativa delle emozioni che suscita negli sposi.

       

Allo stesso modo apprezza emozionalità e stimolo creativo, poiché è una persona che ha bisogno di stimoli ed emozioni per lavorare bene e nel matrimonio di questi due fattori ne ha a profusione: dal vivere nella contemplazione dei momenti dei preparativi, dove spesso si ritrova in situazioni sulle quali probabilmente Almodovar potrebbe trarre spunti di sceneggiatura di un suo film, al guidare gli sposi in determinati momenti, al raccontare tutti quei particolari e quelle atmosfere che rendono unico ogni matrimonio.       

Vedere poi la faccia degli sposi alla consegna delle immagini, condividerne nuovamente con loro le emozioni dei momenti vissuti e se serve, perché a volte serve, passargli un fazzoletto: ecco lì capisci che hai fatto un buon lavoro e per questo non c’è prezzo. 

Condividi l'articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin
Pubblicato il da ProntoPro
TAG:
Articoli correlati:

CODICI E CODICILLI - Madrelingua traduttrice, proofreader, ed insegnante di inglese e italiano

Traduzioni a Firenze
scritto da Roberto S il 20/11/2017
Mi sono avvalso di Eleonora Harris per la traduzione in inglese del nostro sito web aziendale. Oltre all'indubbia capacità tecnica ho potuto...

GS di Simonelli Giacomo

Idraulico a San Secondo Parmense
scritto da Maddalena B il 20/11/2017
Bravissimo Giacomo che ha risolto il problema in brevissimo tempo con un'ottimo risultato! da ricontattare sicuramente se dovessi averne anc...

Antennista elettricista

Elettricista generico a Ciampino
scritto da Cristian V il 20/11/2017
Sono stati professionali, rapidissimi, e hanno risolto brillantemente il problema. Trattamento economico e giusto, mi hanno poi offerto un m...

Luca Gomiero

Rifacimento intonaco pareti a Treviso
scritto da Vukadinovic M il 20/11/2017
Che dire... non potevo fare una scelta migliore! Ho contattato Luca per l'isolamento di una terrazza e la dipintura interna di casa. Il lavo...

Birolini manutenzioni srl

Manutenzione o revisione caldaia a Bergamo
scritto da Mara I il 19/11/2017
Eccellente servizio, puntuale, preciso e professionale. Il preventivo è stato chiaro ed il tecnico molto corretto nella spiegazione e applic...

Bolzonella Andrea posa levigatura e restauro pavimenti e scale in legno

Lucidatura parquet a Dolo
scritto da Antonio M il 19/11/2017
Bolzonella Andrea, ottimo artigiano è un vero professionista del parquet, competente, serio, gentile e puntuale ha eseguito la lamatura, st...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come funziona ProntoPro

Fai la richiesta
1

Fai la richiesta

Indica di che cosa hai bisogno in pochi click.
Confronta i preventivi
2

Confronta i preventivi

In poche ore riceverai fino a 5 preventivi personalizzati.
Scegli il professionista
3

Scegli il professionista

Scegli il professionista più adatto a te dopo aver confrontato le offerte e consultato i profili.