Area Professionisti, Lavoro, Economia & Diritto

Richiedi preventivi gratis

Hai bisogno di un professionista?

Area Professionisti, Lavoro, Economia & Diritto

Richiedi preventivi gratis

Hai bisogno di un professionista?

Sviluppatore di app: cosa fa e a chi si rivolge

Gli sviluppatori di App sono tra le figure più ricercate del mercato ICT. Il motivo è semplice: sempre più persone, in Italia e nel mondo, utilizzano gli smartphone e le applicazioni mobile per usufruire dei prodotti e dei servizi delle aziende. Specializzarsi in questo ambito non è facile, richiede impegno, passione e studio. Andrea Nepi, 37 anni, Diplomato geometra, originario di Milano, ci parla di questo mestiere.

Andrea è il titolare di una piccola azienda di sei persone (compreso Andrea) che opera nel mondo del web. Il web developer ci racconta da aver intrapreso questa strada grazie alla sua forte passione per il settore del web e alla sua voglia di cambiamento “Sono una persona dinamica nel lavoro e sono sempre pronto a mettermi in gioco in nuovi progetti”.

La sua area di competenza primaria è il commerciale (è presente nel settore dal 2001) e ha sempre tenuto i rapporti tra l’impresa e il committente e anche cercato nuovi clienti. Ad oggi riesce a fare anche un po’ di programmazione in HTML, anche se predilige i rapporti umani ed è sempre in giro alla ricerca di nuove opportunità.

Servizi più richiesti

Sviluppatore di app Italy

I suoi clienti mi chiedono molto marketing, esempio campagne Google, stesure di testi SEO per indicizzare i loro siti web. In particolare, questo 2020, secondo Andrea, sarà anche l’anno delle app “Le persone hanno capito il potenziale, complice anche i prezzi per realizzarle molto più competitivi” dice.

Alla domanda quali sono, secondo lui. le migliori app per mobile ci risponde:

Se per migliori intendiamo le più scaricate sicuramente le app social come Facebook, Instagram etc., secondo me non c’è un app migliore ma c’è un app per il bisogno di quel momento –  e fa un esempio – sono a casa e non ho voglia di cucinare, ordino dallo smartphone, non ho un automobile, la noleggio, devo fare un bonifico urgente se sono in giro, nessun problema lo posso fare. Concludendo per me le migliori app sono quelle che ci aiutano nel bisogno di tutti i giorni”.

Caratteristiche di una app responsive

Per sviluppare una app responsive, Andrea ci spiega che il contenuto deve essere fruibile da qualsiasi dispositivo lo si visita. Un’app responsive non è altro che un sito web studiato per avere una UI (User Interface) il più fruibile “smart” dal dispositivo da cui si naviga.

Ci sono molti modi per svilupparlo, una cosa molto importante, secondo Andrea è il design e l’aspetto mobilefriendly, ovvero tutto dev’essere a portata di tap e fare meno passaggi possibili all’utente. È importante inoltre analizzare il bisogno del cliente, consigliarlo e renderlo autonomo per la gestione di tutti i giorni, con dei pannelli admin in moda che possa autogestirsi.

Migliori tecniche SEO

Le tecniche SEO, ci spiega Andrea sono tante. Cita ad esempio il modo in cui è sviluppato il sito, la mobile-friendly Google, la ricerca delle parole chiave, e la scrittura dei testi ad hoc.

Quest’ultimi devono essere scritti da persone esperte perché Googleleggequello che noi andiamo ad inserire e se non rispecchia l’argomento che si tratta subisce dei punti di penalità sull’indicizzazione” dice.

L’importante è in comunque ottimizzare i contenuti e i titoli dei testi. Altra tecnica importante è quella dei Backlinks, ovvero costruire su dei siti esistenti dei link testuali che saranno la parola chiave scelta e cliccandoci sopra ad essa riporta al sito che vogliamo.

Naturalmente sono importanti molte cose sui siti dove si a costruiscono i Backlinks, ovvero l’anzianità del dominio, l’autorevolezza del sito”.

Abbiamo chiesto infine ad Andrea qual’è la differenza tra i siti di nuova generazione rispetto a quelli di vecchia generazione. Secondo lui, la differenza consiste nella loro dinamicità, la grafica le animazioni e il pannello di backend. I siti di vecchia generazione erano statici avevano poche pagine necessarie per farsi trovare on line pochi contenuti e servivano molte nozioni di informatica.

Ad oggi, i siti web sono molto più dinamici, graficamente più curati, sono adattabili a ogni schermo e soprattutto oggi è possibile anche per gli utenti meno esperti creare un proprio sito web utilizzando dei CMS”.


Hai bisogno di un Professionista per la tua casa? Trovalo su ProntoPro!

Hai bisogno di un professionista?