Tapparelle di casa: guida completa alla manutenzione e alla pulizia

Pubblicato il 18 Luglio 2019 da ProntoPro
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin

Le tapparelle alle finestre sono un elemento essenziale nell’abitazione, perché tutelano la riservatezza e garantiscono la sicurezza e l’isolamento termico. Regolano, inoltre, l’intensità della luce che filtra dalle finestre e proteggono gli infissi dagli agenti atmosferici potenzialmente dannosi.
Sono sicuramente molto delicate e un buon funzionamento è possibile solo con una periodica e attenta manutenzione.

Quali sono i passaggi corretti di pulizia e controllo delle tapparelle?
In questa guida affronteremo l’argomento fornendo consigli e suggerimenti.

Tapparelle, le tipologie e le tecniche di manutenzione

Il primo passo importante, quando si discute di manutenzione e pulizia delle tapparelle, è distinguere la tipologia. I due principali modelli sono le tapparelle tradizionali e quelle motorizzate.
Le prime sono quelle classiche dotate di stecche congiunte tra loro dalle guide laterali e azionate tramite una cinghia.
Le seconde sono modelli innovativi che funzionano in modo automatico tramite un pulsante collegato alla corrente elettrica.
La soluzione delle tapparelle elettriche o motorizzate è sicuramente semplice in termini di modo d’uso e pulizia, visto che non ci sono le cinghie da pulire.

La manutenzione e le sue fasi

Le tapparelle classiche e motorizzate richiedono una costante manutenzione.
Le operazioni di controllo e manutenzione delle tapparelle si dividono in 4 fasi:

  • la rimozione della polvere;
  • la pulizia approfondita;
  • il controllo contro l’usura e le sollecitazioni;
  • gli isolanti.

È importante sottolineare che ci sono regole generali di manutenzione che si applicano a tutti i materiali delle tapparelle e altre più specifiche consigliate per alcuni tipi.

La rimozione della polvere e la pulizia delle tapparelle

Esistono regole generali di pulizia che si applicano a tutte le tapparelle, ma ogni tapparella richiede una pulizia peculiare in base al materiale con cui è fatta.

La prima cosa che si deve fare è rimuovere attentamente la polvere che si deposita sui listelli usando una spazzola con setole morbide. La scelta della spazzola è particolarmente importante.
È necessario scegliere un modello grande che consenta di lavorare velocemente e meglio.
Gli angoli, invece, possono essere puliti con un pennello.
Gli utensili vanno utilizzati su listelli esterni e interni e si consiglia di smontare il cassettone per raggiungere le zone che rimangono raggruppate.

Per eliminare la polvere dalla superficie, si consiglia di usare una soluzione di detersivo e acqua calda. Quindi si asciuga con un panno in microfibra o con un panno antistatico.
Il segreto, in questa fase delicata, è non applicare eccessiva pressione e pulire accuratamente lamella per lamella per non danneggiare le tapparelle.

Il secondo passo è quindi passare un panno imbevuto di un detergente neutro con poca ammoniaca sulle corde o sulle cinghie delle tapparelle.
L’ultimo passaggio di una pulizia perfetta è, infine, la pulizia delle guide esterne e laterali che si trovano sulla parete o sul davanzale.

I detergenti di pulizia

Le tapparelle sono costruite con diversi materiali, PVC, metallo e legno. Ciascuno richiede un detergente differente per garantire ottimi risultati.

Quando si fa la pulizia di tapparelle in PVC e metallo si consiglia di utilizzare un detergente neutro.
Questi materiali sono abbastanza resistenti e, volendo, si possono anche usare i prodotti sgrassanti, utili laddove ci sia dello sporco ostinato.

Il legno è un materiale davvero molto elegante ma allo stesso tempo delicato e, in quanto tale, necessita di una pulizia particolarmente accorta.
Si raccomanda di utilizzare un prodotto lucidante per legno da applicare con un panno in microfibra così da non rovinare o graffiare la superficie.

pulizia tapparelle

La manutenzione e il controllo contro l’usura

Il passare del tempo, l’usura e le eccessive sollecitazioni portano i componenti delle tapparelle a funzionare male.
Se si continua a utilizzarle senza fare la giusta manutenzione, il rischio è quello di rovinare i componenti e, in particolare, le stecche che formano la struttura e consentono la sua movimentazione.
Il blocco delle stecche causa problemi a sollevare e far scendere le tapparelle e tanti altri problemi.
La soluzione principale a questo rischio è cercare di fare una pulizia costante e un controllo periodico delle stecche.
Molto spesso è la polvere stessa a causare problemi per cui già la pulizia è una tecnica di prevenzione contro guasti e problemi meccanici.

La manutenzione con gli isolanti

Chi vuole coibentare la propria abitazione può sfruttare anche un apposito kit da usare con le tapparelle.
Il procedimento di isolamento consiste nell’applicare dei pannelli isolanti dentro i cassonetti delle tapparelle. Si potranno far fare su misura per i propri cassonetti.
L’applicazione dei pannelli va fatta utilizzando apposite colle. Si deve procedere poi ad isolare il tutto utilizzando schiume a bassa espansione.

Ogni quanto fare la pulizia e la manutenzione

Le stecche e le guide laterali delle tapparelle si danneggiano facilmente se non viene fatta una pulizia e una manutenzione costante.
La pulizia andrebbe idealmente effettuata ogni due mesi. La polvere e i detriti, infatti, si depositano in poco tempo sulle stecche sedimentandosi e creando in molti casi difficoltà e problemi di movimentazione che possono avere una serie di conseguenze negative.

La manutenzione va, invece, operata ogni due anni e consiste nella verifica delle condizioni delle stecche e delle guide laterali, della lubrificazione dei componenti e dell’operatività generale delle tapparelle. Deve essere svolto da tecnici abilitati che possano verificare con certezza lo stato e il funzionamento delle tapparelle e fornire i giusti interventi oppure i consigli per una migliore manutenzione.

La manutenzione in base al materiale

Le indicazioni date prima sono valide in generale. Alcune tapparelle, come quelle fatte in legno, richiedono tuttavia un intervento ancora più attento e frequente.
Il legno infatti è un materiale vulnerabile agli agenti esterni e, affinché conservi lo stesso aspetto lucido e brillante di quando è stato installato, è importante che si passi la carta vetrata sulle superfici. Così si eliminano le impurità dal legno e si conferisce allo stesso tempo un aspetto curato.

Subito dopo aver concluso con la carta vetrata sulle tapparelle, si deve passare un panno umido su tutta la superficie avendo cura di asciugarla bene, perché il legno tende ad assorbire molto anche i liquidi.
A lavoro ultimato, bisogna osservare da vicino il legno perché, in molti casi, è possibile che con l’uso della carta vetrata si creino buchi o altri difetti estetici. Se sono presenti, si può applicare sulle superfici lo stucco, che si trova in tutte le ferramenta.
Il legno, inoltre, è un materiale soggetto all’aggressione di muffe. È necessario in questi casi utilizzare specifici prodotti.

I materiali come il PVC e il metallo, invece, non richiedono queste attenzioni in quanto sono molto più resistente agli agenti atmosferici esterni.

La revisione delle tapparelle e l’intervento di un fabbro

La manutenzione regolare è importante ma, in ogni caso, la revisione va fatta una volta all’anno affidandola a tecnici esperti in grado di dare un’assistenza tecnica e professionale.
Il processo di revisione va fatto con attenzione soprattutto con le tapparelle elettriche, visto che in quel caso la manutenzione, riparazione e sostituzione deve essere effettuata solamente da tecnici competenti.

Quando, invece, si notano problemi di movimentazione delle tapparelle e viene verificata l’assenza di polvere sulle superfici, il consiglio migliore è chiamare un fabbro (a Milano e provincia sono anche in molti a garantire pronto intervento h24/24).
In questi casi, infatti, c’è il rischio di rompere o danneggiare definitivamente la tapparella se si fa una mossa sbagliata, con la conseguenza che i costi saranno alti e ingenti.

Condividi l'articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin
Pubblicato il da ProntoPro
Postato in: Senza categoria
Articoli correlati:

CODICI E CODICILLI - Madrelingua traduttrice, proofreader, ed insegnante di inglese e italiano

Traduzioni a Firenze
scritto da Roberto S il 20/11/2017
Mi sono avvalso di Eleonora Harris per la traduzione in inglese del nostro sito web aziendale. Oltre all'indubbia capacità tecnica ho potuto...

GS di Simonelli Giacomo

Idraulico a San Secondo Parmense
scritto da Maddalena B il 20/11/2017
Bravissimo Giacomo che ha risolto il problema in brevissimo tempo con un'ottimo risultato! da ricontattare sicuramente se dovessi averne anc...

Antennista elettricista

Elettricista generico a Ciampino
scritto da Cristian V il 20/11/2017
Sono stati professionali, rapidissimi, e hanno risolto brillantemente il problema. Trattamento economico e giusto, mi hanno poi offerto un m...

Luca Gomiero

Rifacimento intonaco pareti a Treviso
scritto da Vukadinovic M il 20/11/2017
Che dire... non potevo fare una scelta migliore! Ho contattato Luca per l'isolamento di una terrazza e la dipintura interna di casa. Il lavo...

Birolini manutenzioni srl

Manutenzione o revisione caldaia a Bergamo
scritto da Mara I il 19/11/2017
Eccellente servizio, puntuale, preciso e professionale. Il preventivo è stato chiaro ed il tecnico molto corretto nella spiegazione e applic...

Bolzonella Andrea posa levigatura e restauro pavimenti e scale in legno

Lucidatura parquet a Dolo
scritto da Antonio M il 19/11/2017
Bolzonella Andrea, ottimo artigiano è un vero professionista del parquet, competente, serio, gentile e puntuale ha eseguito la lamatura, st...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come funziona ProntoPro

Fai la richiesta
1

Fai la richiesta

Indica di che cosa hai bisogno in pochi click.
Confronta i preventivi
2

Confronta i preventivi

In poche ore riceverai fino a 5 preventivi personalizzati.
Scegli il professionista
3

Scegli il professionista

Scegli il professionista più adatto a te dopo aver confrontato le offerte e consultato i profili.