Trasmettere i valori aziendali tramite la fotografia

Ascoltare il cliente, è questo il punto di partenza per un buon servizio fotografico che sappia trasmettere i valori aziendali, ce lo spiega il fotografo Edoardo Cunsolo.

valori aziendali

Qual è l’approccio verso la fotografia aziendale rispetto ai generi “tradizionali”?

La fotografia aziendale ha un approccio estremamente professionale, le aspettative del cliente sono infatti molto alte in riferimento a criteri come competenza, esperienza, intuito, attrezzature utilizzate e affidabilità. I servizi fotografici aziendali si basano su canoni elevati, per questo non è mai consigliabile avvicinarsi a questo genere fotografico senza prima aver acquisito un buon bagaglio di esperienze.

Cosa cercano di trasmettere le aziende tramite la fotografia?

Ogni azienda attraverso la fotografia cerca a sua volta di trasmettere la propria professionalità, desidera rafforzare il brand, mostrare le peculiarità dei prodotti e dell’azienda stessa. Il reportage fotografico ha proprio il compito di esaltare in modo strategico ogni aspetto di cui l’azienda va fiera, giocando su luci, contrasti e tagli accattivanti. L’obiettivo del fotografo è quello di fornire al cliente degli scatti che sappiano rappresentare al meglio il prodotto e l’azienda affinché questa possa riconoscersi in essi e considerarli fondamentali nella propria comunicazione. Le fotografie aziendali devono quindi essere in grado di far emergere le competenze, le qualità e lo stile inconfondibile che caratterizza l’impresa, differenziandola da ogni altra. Da sempre l’immagine gioca un ruolo chiave nel modello marketing di ciascuna azienda e può essere applicata ad infiniti utilizzi: dalla pagina pubblicitaria alla brochure, dal catalogo al sito web.

Come fa il fotografo con i suoi scatti a rappresentare quello che l’azienda vuole trasmettere?

L’ascolto è fondamentale, l’esperienza mi ha insegnato che solo il cliente conosce veramente i propri punti di forza, al fotografo spetta il compito di trasformare le idee in realtà produttive, coniugando alla propria creatività le esigenze del cliente. Ecco perché non sottovaluto mai l’importanza del saper ascoltare.

Qual è il lavoro più impegnativo che ti è capitato di affrontare in questo ambito?

Penso che quando la propria professione è animata dalla passione non consideri un lavoro più impegnativo di un altro. Personalmente non do mai importanza al nome del cliente ed affronto ogni reportage in egual modo, colgo ogni nuova proposta come un’occasione di crescita, una nuova opportunità per mettermi in gioco e sfidare i miei limiti ed ogni volta la gioia più grande me la regala il cliente con la sua soddisfazione.

valori aziendali

Grazie Edoardo (www.edofoto.net) per aver condiviso con noi la tua esperienza!

 

 

 

 

 

Pubblicato da ProntoPro

Condividi l'articolo: