I tuoi eventi, Il tuo tempo libero

Richiedi preventivi gratis

Cerca Professionista

I tuoi eventi, Il tuo tempo libero

Richiedi preventivi gratis

Cerca Professionista

Vocincanto.net e la musica come espressione del corpo

La musica è forse la forma espressiva per eccellenza, quando si parla di voce, una maniera diretta attraverso cui trasformare un suono, prodotto direttamente dal corpo, in arte, sentimenti, cultura.

Per questo, uno dei simboli della musica nel tempo, passato indenne attraverso epoche e storie, è il coro musicale, che ancora oggi, nella sua concezione intellettuale, riveste un’importanza decisiva nella diffusione della cultura musicale.

Il coro VocIncanto di Torino è in questo senso degno rappresentante di una delle più deliziose tradizioni italiane. Diretto da Pietro Mussino, oggi, infatti, VocIncanto è una delle realtà musicali più belle e interessanti del Nord Italia, con concerti, appuntamenti e una grande energia. 

Mussino, musicista di Torino, ha seguito una formazione accademica presso i Conservatori di Torino e Bologna, più diversi corsi di formazione e specializzazione in direzione di coro, la tecnica vocale, la didattica della musica. Dirige alcuni cori in modo stabile, altri su chiamata a progetto.

Talvolta prepara da solo i concerto finale, altre volte collabora con solisti, strumenti, orchestre, direttori ospiti.

Tiene inoltre corsi di formazione di diverso tipo, dall’alfabetizzazione musicale alla vocalità fino all’improvvisazione, solo per citarne alcuni, e lavora volentieri sia con adulti, che con bambini.

Amo studiare il pensiero dedicato alla musica – spiega Pietro Mussino durante la nostra intervista – la filosofia della musica in tutte le sue forme e la storia della musica. Sono felice quando mi chiedono di scrivere o di parlare per presentare e commentare capolavori della storia o musiche di vari autori. Su richiesta, do lezioni anche private di vocalità, armonia, contrappunto e composizione: la musica è la mia vita”.

Le motivazioni di un direttore di coro

Vocincanto.net e la musica come espressione del corpo

Credo che la musica sia un ingrediente importante per scoprire e coltivare le proprie risorse espressive – racconta Pietro Mussino – cantare, soprattutto, ci mette in contatto con il nostro corpo e le nostre emozioni, facendoci scoprire il nostro modo di funzionare nella respirazione, nella postura del corpo e nell’emissione vocale. Il mio lavoro mi permette di aiutare le persone a tirare fuori capacità e competenze nascoste e latenti. Una delle soddisfazioni più grandi è vedere crescere le persone, accompagnarle nello svilupparsi mentre lavorano con me sulla voce e/o cantano nei miei cori. Questa crescita costituisce anche per loro una grande motivazione, una fonte di soddisfazione per tutti i traguardi raggiunti.”

Le peculiarità del canto corale

Il canto corale, per definizione mette meno in luce il singolo sulla scena, eppure ciò non significa che il singolo non lavori per migliorarsi.

La grande avventura corale consiste infatti nel creare qualcosa in gruppo, tutti insieme, mettendo da parte protagonismi e competizioni e capendo sempre meglio quanto è importante il contributo che ciascuno può dare, individualmente, al successo dell’ensemble.

Nel coro non ci si nasconde, ma si cresce di pari passo con gli altri, spesso con velocità diverse e qualità diverse, che nel coro hanno però la possibilità di fondersi e rinforzarsi a vicenda, in un meccanismo di equilibri perfetti.

Il coro VocIncanto, diretto da Pietro Mussino, nel tempo è diventato un’istituzione e per questo viene spesso chiamato, su richiesta, per concerti ed eventi privati, come celebrazioni, rassegne, produzioni.

Ciò che va più a genio al gruppo sono i concerti a tema, che permettono di presentare in maniera completa il percorso musicale e di studio del coro, con l’accompagnamento di un pianoforte.

L’esperienza di cantare in un coro

Non è impossibile provare a cimentarsi con l’avventura di far parte di un gruppo di canto. Il gruppo VocIncanto di Pietro Mussino è sempre aperto e ben disposto ad accogliere nuovi aspiranti, ed è possibile ascoltare le prove in qualsiasi momento.

Di solito – spiega in chiusura del nostro colloquio il direttore Mussino – preghiamo di avvertirci, prima di venire a trovarci, in modo da non incorrere nel rischio di prova spostata o annullata per un qualche imprevisto motivo: si tratta però di una possibilità importante, che io propongo caldamente. Ascoltare le prove permette infatti di rendersi conto del tipo di lavoro che portiamo avanti. Per chi desidera entrare nel Coro è comunque necessaria una semplice audizione, per valutare salute e tipologia della voce e per comprendere il grado di formazione musicale già acquisita.”

Di lì in avanti, la musica aspetta!


Hai bisogno di un Professionista per la tua casa? Trovalo su ProntoPro!

Cerca Professionista