Web design: come rimanere aggiornata e come migliorare l’usabilità del proprio sito

Vuoi saperne di più sul mondo del Web Design, Pre-stampa e Produzione video? Massimo Cum di Webintre ci racconta il percorso che lo ha portato a diventare un esperto in questo campo e ci parla di usabilità e dei principali eventi nel mondo del web design.

web design

 

Buongiorno Massimo, ti occupi di Web Design, Pre-stampa e Produzione video; come hai maturato queste competenze?

Ho iniziato il mio viaggio nel mondo della grafica nel 1982 in un istituto professionale, frequentando il corso di grafica. Ho imparato a comporre le forme tipografiche, a stampare su macchine da stampa nate nel secolo precedente. Ho intrapreso l’uso di computer e fotounità per il sistema di stampa offset.

Ho visto l’evoluzione nel mondo dell’editoria passarmi accanto, osservando e approcciando i ritmi vertiginosi di sviluppo di nuove tecnologie, i computer, i software, le nuove stampanti. Ho imparato a fare il montaggista e a sviluppare le foto in camera oscura usando il bromografo, l’ingranditore, le vasche di sviluppo, fissaggio e acqua, la pellicola e le sviluppatrici.

La mia natura da tecnological explorer mi ha spinto sempre verso i computer dedicati all’impaginazione di testo e immagini e l’invio dei files su fotounità che impressionavano la carta fotografica. Un lavoro che inizialmente era solo codice e visione mental-virtuale del risultato, perché non c’era un monitor che visualizzasse ciò che si stava realizzando. Un ciclo che oggi farebbe rabbrividire le nuove generazioni, ma che aveva un grande senso di professionalità, di conoscenza e competenza a suo tempo.

Ho avuto la fortuna di lavorare sempre con professionisti e questo mi ha dato la possibilità di crescere professionalmente. Il nuovo non mi ha mai spaventato, quindi mi sono sempre interessato di evoluzione tecnologica nella mia professione. La fotografia, l’impaginazione, il video e il web.

Fin dagli albori della nascita della rete, ho avuto modo di realizzare i primi invii e ricezioni di files attraverso i modem a velocità che adesso strapperebbero un sorriso, ma il fascino di poterlo fare era unico. Un fascino che mi ha guidato verso la crescita personale con corsi e attività lavorativa rivolta alle nuove tecniche e tecnologie grafiche.

Il passo importante è stato quello di lavorare in una agenzia pubblicitaria dove ho assorbito le basi della comunicazione e del marketing. Per 10 anni ho avuto modo di evolvere da semplice impiegato a socio responsabile nel ramo web e multimedia. Per 5 anni mi sono occupato di gestione clienti, sviluppo web, sviluppo editoriale, sviluppo video, preventivazione; one men band insomma.

Tutta la parte multimediale era il mio pane quotidiano. Non elenco i software che ho usato fin ora e che uso, ma sono tutti quelli che gravitano nel mondo attuale dello sviluppo di qualsiasi prodotto grafico pubblicitario ed editoriale su qualsiasi supporto.

Da 7 anni sono titolare di una ditta individuale di nome webintre ed opero autonomamente seguendo passo passo le esigenze del cliente, dando risposte sincere su ciò che si può e non si può fare, ma soprattutto su ciò che serve fare. Ritengo che ogni cliente abbia le idee chiare su cosa vuole ottenere e che debba essere aiutato a raggiungere il risultato attraverso il mezzo giusto.

Parliamo di Web Design, quali sono i principali eventi per rimanere sempre aggiornati sulle novità emergenti questo mondo?

Nel Web Design le cose importanti per rimanere sempre aggiornati sono il web stesso e i social.

Tutto viaggia attraverso mega portali di grafica dove puoi avere qualsiasi informazione e spunto. Template già pronti per uso sul web o editoriale ce ne sono a bizzeffe, è la personalizzazione che fa la differenza. Solitamente per alcuni spunti visito adsoftheworld.com per citarne uno. Youtube o Vimeo per osservare il mondo del video e le sue realizzazioni. Amo osservare cosa è stato fatto nel mondo per un determinato argomento e le tecniche utilizzate.

Da qui poi leggo sul web o su qualche libro, per istruirmi sull’argomento che devo sviluppare graficamente (Pirella docet). La mia convinzione è che l’unione di informazioni dal cliente, conoscenza attraverso web e libri e realizzazioni di elaborati di altri creativi, generi la giusta via alla realizzazione di un prodotto che rispecchi ciò che il cliente desidera e di cui ha bisogno per valorizzare la sua attività.

Il web design è un fattore determinante dell’usabilità di un sito web; quali sono gli altri elementi che è necessario tenere in considerazione?

A mio avviso un sito web deve essere il più semplice possibile, anche trattando argomenti scientifici o altamente tecnologici. L’utente va aiutato a non confondersi. Gli va data una via, una chiave di lettura chiara e facile da seguire per raggiungere ciò che sta cercando, facendogli provare piacere nella visione, nella lettura ed approfondimento degli argomenti trattati.

Mille link spaventano se proposti tutti subito e in confusione, ma se diluiti con una chiara sequenza di lettura e una storia che li lega, probabilmente vengono visti tutti.

L’esposizione deve essere chiara e la navigazione assolutamente semplificata. Riassumendo uso il termine “semplicità”; questo non vuol dire che le cose inserite siano trattate superficialmente, anzi, qui entra in gioco la comunicazione.

Scrivere nei link principali “Chi Siamo” o “Conosciamoci” danno un messaggio uguale ma due emozioni completamente diverse. Per la presenza inevitabile dei motori di ricerca, i testi nel sito non sono più legati alla libera scrittura, ma devono contenere alcune parole fondamentali per essere trovati nelle ricerche.

Questo porta ad una stesura dei testi più difficoltosa per chi li crea. Quindi parole chiave e testo con un senso compiuto. La scelta delle immagini deve essere attenta, emozionale, legata agli argomenti. Al giorno d’oggi, sembrano avere più importanza del testo. L’immagine e il colore sono le prime cose che ci colpiscono.

Al di là di tutto ciò, il mestiere del grafico (web designer in questo caso) non è legato solo al saper accendere un computer e ad avere quel software che fa le cose in un momento perché fa tutto lui, ma al saper usare quel computer e quel software in modo che ottenga qualcosa di fruibile, bello da vedere ed emozionante nei contenuti, anche se parla di bulloni.

Tutto questo, a mio avviso, crea un sito web unico, che accontenta tutti, cliente, fruitore, creativo e opinionista superesperto di prodotti multimediali.

Massimo Cum | Webintre

Condividi l'articolo: