Aledrum

Aledrum

Via Giovanni Amendola, 43, Cecina, LI, Italia
Anni di attività
17
Anni di attività
Dipendenti
0
Dipendenti

Troviamo il professionista che stai cercando.

Recensioni

Descrizione

Nel 2000 iniziai a studiare alla cinquantina per 5 anni con il maestro di batteria Renato Ughi o fatto studi di solfeggio e strumento, sono entrato con la banda di cecina studiando con il maestro di batteria Giovanni mirto, (batterista della Filarmonica di Cecina), per 3 o 4 anni, alla fine tra il 2008 e il 2009, sono andato a studiare con il maestro di batteria Gianni Apicella fino ai primi mesi del 2013. In questo momento della mia vita musicale, di studio, sono entrato al Mascagni di Livorno al corso batteria Jazz, passando un esame di ammissione. Nelle scuole di musiche varie, ho fatto diversi studi con maestri privati e masterclass, so andato a imparare anche da Alfredo Golino e fatto delle master con il duo Christian Meyer e Ellade Bandini e Peter Erskin quindi anche batteristi famosi. Suono e ho suonato in diverse band: con i Claustrum una band di pezzi tutti nostri, genere rock psichedelico, sperimentale, i Black Dog's cover bend Led Zeppelin, una band blues con Nuccio Pellegrino e Federico Cingottini, con una orchestra jazz, con il Coro Vadarmonia con la direttrice Caterina Luti e al piano Giorgio Regalli, e nel 2015 sono entrato a far parte con due grandi gruppi gli Artisti DistrAtti siamo una cover band elettro acustico, genere rock melodico, l'altro gruppo un trio acustico suonando con loro la percussione peruviana il Cajon, si fa un genere rock blues in generale con qualche pezzo reggae, pezzi molto ritmati con la percussione e hi hat, e quando si suona all'aperto ho un set batteria da jazz. Insegno principalmente dai primi rudimenti sul rullante che è la base e come si tengono le bacchette e soprattutto la postura, per poi passare alla batteria, sono specializzato in genere funky e jazz dagli anni 20 in poi, blues, rock dagli anni 60/70 molto stile Led Zeppelin e anni 80 come (esempio ACDC, Toto ecc..). Insegno a leggere gli spartiti, solfeggio sia in chiave di violino che in chiave di basso e lettura ritmica, lettura tecniche di rudimenti e tecniche di batteria, tecnica di lettura a prima vista che nel jazz è molto richiesto.

Intervista

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Nel mio lavoro mi piace tutto sia insegnare che suonare, è una passione che ho da sempre

  • Hai qualche esperienza che ti piacerebbe condividere?

    Ho molti progetti ma andando all'accademia jazz non ho molto tempo da dedicarmi ai miei lavori, perchè devo pensare agli studi e quindi professionalizzarmi ancora di più, ma quando avrò finito parto a tutto "gas"