Andrea  Liverani

Andrea Liverani

1 2 3 4 5
4 Recensioni
Via Santa Lucia, 29, Imola, BO, Italia
Verificato
Verificato
Anni di attività
17
Anni di attività
Dipendenti
1
Dipendenti

Troviamo il professionista che stai cercando.

Recensioni

FF
Filippo F.
verificata
1 2 3 4 5
1 anno fa
Molto professionale, gentilissimo e disponibile.
IS
Immacolata S.
1 2 3 4 5
1 anno fa
Capacità di dar forma ai sogni
SL
Sabrina L.
1 2 3 4 5
1 anno fa
Penso che sia appassionato del suo lavoro e della bellezza al punto di coniugare arte e business in modo elegante e spontaneo
Andrea  Liverani
Grazie Sabrina, io cerco la bellezza nei luoghi e nei soggetti meno evidenti, facendomi coinvolgere da ciò che provo nell'istante in cui scatto.
LF
Laura F.
1 2 3 4 5
1 anno fa
Altamente professionale ottima preparazione preciso attento ad ogni singolo dettagli. Nel mio caso di sevizio fotografico gran creatore di atmosfera di agio divertimento e stimolazione. Grande abilità nel cogliere il momento perfetto sia nei servizi in studio sia in natura.
Andrea  Liverani
Grazie Mille Laura, per me non è solo lavoro, ma passione e quando possibile anche divertimento.

Galleria foto

Descrizione

Imolese, classe 1969. Muove i primi passi utilizzando una Reflex 35 mm collegata ad un telescopio, grazie alla sua passione per l’astronomia. L’avvento del digitale segna il punto di ingresso nel mondo del professionismo, seguito dall’apertura del suo studio. L’eclettismo che lo caratterizza da sempre, lo avvicina a sperimentare scatti tra natura, ritratti , fashion , food e architettura, ottenendo risultati di tutto rilievo. Selezionato dal National Geographic, nascono le prime collaborazioni con la moda e gli studi d’architettura con diverse pubblicazioni su riviste d’architettura (abitare , Interni) e di costume (Io donna, Corriere della Sera ,Repubblica), oltre ad cospicui partecipazioni a lavori editoriali. Il carattere romantico, l’amore per la natura e la passione per gli spazi open air , ne caratterizzano lo stile. Impossibile non ritrovare, nelle sue realizzazioni, tratti dei dipinti del pittore romantico William Turner, e i cieli drammatici tipici del grande Ansel Adams. Contrasto, saturazione ed esposizione: Liverani interviene sulle sue opere esclusivamente per riprodurre la stessa emozione che ha provato al momento dello scatto. Nella fotografia d’arte concettuale si concede per esigenze comunicative qualche licenza in più. Oltre ad avere all’attivo almeno una decina di mostre personali, ha esposto a Modena e nello spazio espositivo Rossana Orlandi di Milano. Entra nel mondo dell’arte inizialmente in modo del tutto indipendente, proponendo due progetti molto originali. Partecipa alla biennale d’arte di Roma nel 2015, e sempre nello stesso anno allestisce un suo stand alla fiera d’arte contemporanea di Padova . In quest’ultima occasione riscuote un grande successo di pubblico, con oltre 700 visite in 3 giorni ed il premio della giuria all’Art Talent 2015. Servizi fotografici di tutti i tipi, ma principalmente ritratto in studio fashion e cataloghi moda, architettura interni ed esterni, Cibo, Eventi , fotografia di paesaggio e aziende. Ho organizzato e realizzato corsi di fotografia per 5 anni.

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    Eclettismo, curiosità e umorismo.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Conoscere , girare e muovermi, ma anche sperimentare e trovarmi di fronte nuove sfide e limiti da superare.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    che tipo di foto fai? io rispondo che tipo di foto ti serve? o ti piace?

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    Passione, lavoro e tanta fatica. Con la fotografia non si diventa ricchi, ma si fa ciò che ci piace, e questo nella maggior parte dei casi vale molto di più.

  • Hai qualche esperienza che ti piacerebbe condividere?

    Beh, mi piacerebbe fare un reportage con uno o più colleghi che hanno voglia di lavorare ma anche di divertirsi con ciò chiesi fa. Senza essere in competizione ma in stretta collaborazione artistica. Forse i ragazzi più giovani sono più adatti a questo.