Angelo Ferrillo

Angelo Ferrillo

Via Bozzi 3, MI, Corsico
Anni di attività
16
Anni di attività
Dipendenti
1
Dipendenti

Troviamo il professionista che stai cercando.

Recensioni

Galleria foto

Descrizione

Nasco a Napoli nel '74 dove intraprendo gli studi di Ingegneria e mentre lavoro, mi appassiono alla fotografia, formandomi da autodidatta, come è regola che sia. Mi trasferisco a Milano per continuare la mia attività lavorativa primaria di Project Manager presso una Multinazionale dell’Energia e da lì approfondisco sempre di più la cultura fotografica con corsi, workshop tematici, seminari e lavori di assistenza per fotografi professionisti di calibro internazionale, che mi portano a maturare una esperienza fotografica completa ed avvicinarmi alla professione di fotografo nell’ambito giornalistico. Chiudo il mio piano di studi con il Master in Fotogiornalismo (con il quale mi viene conferita una borsa di studio per merito) della Fondazione Obiettivo Reporter ed il Master in Photoediting e Ricerca Iconografica del CFP Bauer. Proseguo quindi la strada della fotografia lavorando come fotoreporter con Agenzie Nazionali (La Presse, Milestone Media, Fotogramma) producendo reportage, servizi di attualità e cronaca, oltre a commissioni da freelance per l’editoria. Attualmente sono Photo Coverage del BFF (Bicycle Film Festival), insegno fotografia per NOLab Academy su Milano, TIME Lab per tutta la Lombardia e sono entrato a far parte del corpo docente del Master in Fotogiornalismo della Fondazione Obiettivo Reporter. Chiamato a far parte del Direttivo dell’AFIP International (Associazione Fotografi Professionisti) dal 2014, gestisco e coordino con i colleghi del Direttivo vari progetti nell’ambito fotografico atti a sviluppare la cultura e la professione del fotografo, oggi. Attualmente in forma preponderante della mia attività professionale mi occupo: - Hasselblad Ambassador - Insegnante di fotografia c/o IED Membro del Direttivo AFIP International e dell'hppa, mi occupo di Reportage, Ritratto, Commerciale, Architettura/Interni ed eventi. Mi occupo di fotografia professionale dal 2001, con ultimazione del piano di studi con due master (Fotogiornalismo e Ricercatore Iconografico) con specializzazione in Ingegneria dell'Immagine, cioè la possibilità di progettare un'immagine ad hoc in base alle esigenze del cliente. All'attivo molte pubblicazioni sui più importanti magazine nazionali ed esteri e clienti di calibro internazionale (VF Internazional, Eastpak, Vans, Timberland, Diesel, R+Co, Gucci, Moleskine, Le Coq Sportif, De Agostini, Edizioni Condé Nast, RCS Edizioni, banca Fideuram ed altri). Mi occupo anche di formazione, insegnando per tre scuole, fornendo lo stesso servizio anche per aziende che vogliono avvicinare i propri dipendenti alla materia fotografica.

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    L'utilizzo dell'Ingegneria dell'Immagine a servizio delle esigenze del cliente pone il risultato finale in una posizione di rilievo per il raggiungimento dei risultati voluti. L'esperienza sicuramente va a collocarsi nel segmento della qualità e della conoscenza di problematiche atte a snellire il ciclo di lavoro.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    La creatività, la possibilità di tradurre in immagini quelle che normalmente potrebbero essere pagine e pagine di testi che vorrebbero spiegare il business del cliente.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    Perché dovrei scegliere te per realizzare le immagini di cui ho bisogno? Perché il rapporto qualità prezzo non sempre deve pendere sull'economia per avere un lavoro strutturato. Quanto tempo serve per realizzare il lavoro? Posso darti un'idea di massima, ma non sto mai con l'orologio tra le mani mentre lavoro.

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    La mia educazione scolastica (Ingegneria) mi aiuta a rispondere a tutte le esigenze dei clienti progettando delle immagini ad hoc in base alle richieste specifiche. Il master in fotoediting e ricerca iconografica mi fanno conoscere le tipologie di immagini passate che hanno avuto risvolti vincenti e poter adeguare il linguaggio alle richieste fa puntare alla riuscita sicura.

  • Hai qualche esperienza che ti piacerebbe condividere?

    Tutte le mie esperienze lavorative sono condivisibili. Ognuna ha un risvolto positivo che può dare valore aggiunto al prossimo lavoro. Fa parte tutto del background.