Arch. Paola Froncillo

Arch. Paola Froncillo

Via Cicco Simonetta, 11, Milano, MI, Italia
Anni di attività
27
Anni di attività
Dipendenti
1
Dipendenti

Troviamo il professionista che stai cercando.

Recensioni

Galleria foto

Descrizione

Buongiorno, Il mio studio si occupa di architettura, architettura di interni, ristrutturazioni, architettura del paesaggio, variazioni e pratiche catastali, autorizzazioni comunali, arredo di interno ed esterni. Grazie, Paola Froncillo architetto Contatti: PAOLA FRONCILLO architetto Dottore di ricerca in Progettazione architettonica e urbana Curriculum professionale 1989: si iscrive all'Ordine degli Architetti di Milano e apre lo studio in Milano ,svolge attivita? professionale in progettazione architettonica, architettura degli interni e progettazione paesaggistica. Realizzazioni di Architettura del paesaggio: Consulenza paesaggistica per l'Impianto di Depurazione delle Acque del Nord Milano di Pero, con Boscoincitta?-Italia Nostra,Regione Lombardia; Consulenza progettazione a verde ornamentale, Arredo urbano, verde estensivo e forestale,Paderno Dugnano; Progettazione paesaggistica per l'Ampliamento e la Sistemazione del Bosco delle Querce di Seveso e Meda.Vince concorso e realizza ampliamento Parco comunale di Parona(Pavia). Realizzazioni di Architettura degli interni, arredo, ristrutturazioni: Con lo studio di Milano dell'Arch. Umberto Riva : realizzazione di area bar / atrio di ingresso / spazio espositivo per la Triennale di Milano - Palazzo dell'Arte, Casa Miggiano ad Otranto, (in Phalaris n. 17, 1991 e in “Casabella”, n.645, 1997), Piazza S. Nazaro in Brolo per la Metropolitana Milanese , Biennale di Venezia 1991, (in Ottagono n. 93, 1989, e in U. Riva "Sistemazioni urbane", Officina edizioni), Negozio IB Office, Padova (in Domus n. 742, 1992). Progetta mobili e forma il gruppo Squadramobile (con Cecilia Amman, Federica Giaume, Giovanni Drugman, Gianni Micheloni, Francesco Pasquali, Lazzaro Raboni ),1995:espone nella Galleria A.A.M. A Milano( in Abitare, ottobre 1995); si presenta al Salone Internaz.del Mobile 1996( in Abitare , nov. 1996.1998);per “Zoltan “ di de Padova , tavolo “Bitus”, salone del Mobile , 1999. Pubblica in: Abitare, ottobre 1995 , Abitare , novembre 1996,IO donna -n. 42, 1997 (Corriere della sera),Brava Casa, ottobre 1998, Glamour, sett. 2000,- AD nov. 2000;2001: Ristrutturazione casa Provenzano, abitazione e giardino, Matino (Lecce); dal 2000 al 2015: ristrutturazione appartamenti e loft: loft Saccà, casa Pulvirenti, loft Cipriani, loft Molino,casa Bini, loft Vigorelli. Attivita? didattica e pubblicazioni: Si laurea in Architettura al Politecnico di Milano"; consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Progettazione Architettonica e urbana, pubblica P. . Froncillo ,“Il Seicento”, in “Architettura, le forme e gli stili dall’antichita? ad oggi”, Guide-Cultura, A Mondadori.Dal 1989 ad oggi collabora ai corsi di Composizione architettonica e poi progettazione architettonica, Politecnico di Milano.Insegna discipline geometriche ed architettoniche , Liceo Artistico Giovanni XXIII, Milano. Affidarti a noi significa scegliere qualità e professionalità. Noi eseguiamo progetti di ristrutturazioni, architettura del paesaggio, architettura di interni, architettura, arredo interni e disegno mobili, pratiche catastali,autorizzazioni edilizie comunali.

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    Credo la passione che metto nel mio lavoro, la competenza in ogni settore della progettazione, l'ascolto delle esigenze del committente, il rispetto per la sua idea di abitare, la convinzione che il mio lavoro significa interpretare le esigenze del cliente e fornire una professionalità e competenza specifica al fine di poter rendere felice chi andrà ad abitare lo spazio che ho progettato.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Il contatto con le maestranze e gli artigiani che collaborano alla realizzazione del progetto, il rapporto con il committente, seguire il cantiere ed occuparmi della distribuzione degli spazi, unire funzionalità ed estetica, ricercare una idea di bellezza e di ambiente adatto alle attività dell'uomo, La continua ricerca dello spazio più adeguato ad interpretare le esigenze del committente, attraverso schizzi e realizzazioni collage, lo studio dello spazio esistente da modificare da cui prendere spunti e suggerimenti, L' attenzione alla luce e alla ricerca di una idea di confort dello spazio, la ricerca del colore in architettura e negli ambienti interni, il rapporto con la natura e con il verde quando proegetto parchi e giardini nelle sistemazioni paesaggistiche.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    Secondo lei questa idea che ho può essere realizzata? Io rispondo, a condizione che risponda alle regole e ai regolamenti edilizi in vigore, che corrisponda ad una idea di spazio consona al corretto uso di materiali, è corretto uso e distribuzione degli spazi, a condizione che possa essere sviluppata in tempi successivi è adatta a svolgere le attività che vi si devono svolgere, che rispetti una giusta dimensione degli spazi e giusta intromissione della luce naturale...allora sì può essere realizzata.

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    Credo che il mestiere del architetto comporti ed aspiri a rendere chi abita lo spazio felice di farlo, ad interpretare le esigenze del sito in cui si esprime il progetto è del individuo che lo abiterà. Cerco una idea di bellezza e qualità spaziale attraverso il lavoro sui materiali.