Camilla Hennig professionista ProntoPro

Camilla Hennig Psicologa Psicoterapeuta in formazione

1 2 3 4 5
9 Recensioni

Informazioni

Mi chiamo Camilla Hennig, sono una psicologa e lavoro come libera professionista in studio, zona stazione di Bologna. La mia esperienza clinica comprende una grande varietà di problematiche ... Leggi tutto e disturbi, tra cui disturbi alimentari, attacchi di panico ed ansia, dipendenze, disfunzioni sessuali, depressione e disturbi di personalità. Penso tuttavia che inquadrare ogni persona in una categoria, metterlo nel vasetto con l'etichetta "ansia" o "depressione" non sia uno strumento utile per il paziente stesso: ogni persona è diversa a prescindere dal problema con cui si presenta in terapia, e come tale va trattata, ovvero con umanità, empatia e ascolto, limitando il più possibile i pregiudizi. E' per questo che, quando un cliente entra in studio per la prima volta, mi piace poterlo ascoltare con orecchio aperto. Il lavoro terapeutico è un lavoro DI SQUADRA, si fa insieme. Nel mio approccio, prevalentemente cognitivo comportamentale, con spunti di teoria dell'attaccamento e mindfulness, il cliente è considerato importante fautore del cambiamento, almeno quanto (se non più) del terapeuta. Chiarisco sempre insieme ai pazienti obiettivi e propositi da raggiungere in terapia, perché questi devono essere decisi in primis da lui/ lei. Insieme, potremo fare del problema una risorsa.

Verificato
Verificato

Recensioni

5.0
1 2 3 4 5
9 Recensioni
Marica R.
1 2 3 4 5
Verificata
7 mesi fa
 per 
Psicologo
Roberta M.
1 2 3 4 5
Verificata
8 mesi fa
 per 
Psicologo
Abbiamo appena intrapreso un percorso, comunque sto apprezzando già da ora la sua professionalità...
Davide R.
1 2 3 4 5
Verificata
1 anno fa
 per 
Cura attacchi di panico
Camilla Hennig Psicologa Psicoterapeuta in formazione
Risposta del professionista
Grazie Davide per il tuo gentile feedback. A presto

Foto

Posizione

Pin
Bologna

Intervista

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    "Quando svanirà il problema?" Purtroppo, nel mio lavoro non esiste un foglietto illustrativo né un libretto di istruzioni per la vita. I tempi per vedere i primi miglioramenti possono essere brevi (alcuni mesi) o lunghi (alcuni anni), ma questa durata dipende prima di tutto dalla storia del paziente e dalle difficoltà che ha incontrato nella sua vita, oltre alla sua capacità di essere resiliente. E ovviamente, dalla qualità della relazione terapeutica che si instaurerà tra noi. "Che problema ho?" A volte le persone mi chiedono di "dare un verdetto" ed essere io a dire loro se sono "matte", e quale problema hanno. Un bravo terapeuta non può porsi in posizione di giudice, e per questo la risposta sarà scoperta insieme: capire qual è il problema è già parte della soluzione. "Ma costa troppo!" Sono stata paziente anche io, e conosco bene la fatica di spendere quella cifra di 60-70, a volte 80 euro ogni settimana. Eppure, a posteriori di un percorso lungo e faticoso, ripenso a volte a quel denaro, e credo che non valga nemmeno un undicesimo dei benefici che ho ottenuto nella mia vita sociale, amorosa, familiare ed economica. Ciò che viene speso in psicoterapia è un investimento: su sé stessi, sulla propria vita e sulla propria salute. Inoltre, il lavoro dello psicologo non finisce nel momento in cui il paziente esce dalla stanza. Tutt'altro. Supervisioni, studio e riflessioni sono ciò che il paziente non vede del lavoro che viene svolto, ciò che per il professionista significa serio impegno. Il lavoro di psicologo costa tempo e fatica, e l'onorario è commisurato a questo. "E se finita la terapia volessi tornare?" La mia porta è sempre aperta. Anche una volta concluso il percorso, anche quando il paziente diventa in grado di gestire da sé i problemi che prima sembravano insormontabili, con i suoi strumenti, può sentire il bisogno di tornare. Il rapporto con lo psicologo è un rapporto a volte difficile da chiudere, in quanto spesso diventiamo figure rilevanti affettivamente e di forte sostegno emotivo. Anche se il mio approccio non prevede una durata "infinita" del trattamento, eventi di vita permettendo sarò sempre una base sicura per chi si è sentito a suo agio una volta, e decide di tornare una seconda. Sta a te decidere.