Giulia Tortorelli professionista ProntoPro

Dott.ssa Giulia Tortorelli

1 2 3 4 5
5 Recensioni

Informazioni

Sono psicologa psicoterapeuta, ricevo privatamente su appuntamento sul territorio della provincia di Padova, offrendo colloqui per minori e adulti (individui e coppie) che stanno attraversando ... Leggi tutto una fase di vita complessa, un momento di cambiamento difficile o che desiderano fare chiarezza in se stessi e nelle loro relazioni attraverso un confronto aperto e alla pari con un professionista. In situazioni di grave impossibilità motoria posso garantire sostegno psicologico a domicilio In caso di grandi distanze, esercito regolarmente anche utilizzando il mezzo Skype. Per avere maggiori informazioni sui servizi professionali che offro, vi invito a visitare il mio sito internet: www.giuliatortorelli.it o la mia pagina Facebook professionale Dott.ssa Giulia Tortorelli, psicologa psicoterapeuta -Consulenza, sostegno psicologico, psicoterapia (minori/adulti, individui/coppie). -Sostegno alla genitorialità. -Sostegno scolastico. -Sostegno alla persona e alla famiglia in situazioni di disabilità. -Formazione/divulgazione psicologica.

Verificato
Verificato
9 Anni di attività

Recensioni

5.0
1 2 3 4 5
5 Recensioni
Alessandra P.
1 2 3 4 5
Mi sento accolta e capita dalla Dott.ssa Tortorelli. Mi ha aiutata in un periodo non facile della mia vita e gliene sono grata.
3 mesi fa
Elena G.
1 2 3 4 5
Altamente professionale e disponibile. Il percorso con la dott.ssa Tortorelli mi ha portato esattamente ciò che cercavo: nuovi occhi e nuovi pensieri per prendere in mano la mia vita!
4 mesi fa
Laura C.
1 2 3 4 5
Esperienza positiva, il lavoro con la dottoressa è davvero un'avventura e un bel viaggio. Persona molto flessibile e sempre in ascolto, aperta anche a possibili proposte. Consigliata ... Leggi tutto !
4 mesi fa
Fabrizio M.
1 2 3 4 5
4 mesi fa
Stella F.
1 2 3 4 5
Con la dott.ssa Tortorelli si è in ottime mani, aiuta ad arrivare dove ci si è prefissati, nel rispetto dei propri tempi. Le cose che più mi hanno colpito sono state la spontaneità ... Leggi tutto e il rendere il tutto semplice.
1 anno fa

Foto

Posizione

Pin
Via Siracusa, 36, Padova, PD, Italia

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    La mia formazione di orientamento costruttivista. Questo tipo di approccio parte dall’idea che ognuno di noi abbia il proprio modo di dare senso alle esperienze e alle relazioni che intesse con gli altri. Ogni persona è come un ricercatore che fa le sue ipotesi sul mondo e le testa per verificare la loro utilità. Ciascuno può essere considerato quindi il massimo esperto di se stesso. Nella relazione terapeutica il terapeuta è presente come esperto del cambiamento, la persona che porta un disagio è esperta dei propri significati e problemi. Possiamo vedere questa relazione come un laboratorio in cui insieme si conducono nuovi esperimenti, testandone l’utilità prima di portarli nella propria vita quotidiana dove cambiare spesso è complicato.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    La possibilità di incontrare gli altri e le loro storie, i loro percorsi personali, proprio nel momento in cui qualcosa sembra non fluire come dovrebbe. Mi piace pensare al colloquio come ad un racconto, una narrazione a due voci in cui è possibile ri-costruire insieme un pezzetto di strada che aiuti a proseguire verso una condizione di benessere.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    Inizialmente sono richieste legate all'organizzazione pratica delle sedute: durata, costi, frequenza, orientamento seguito, cosa "si può/non si può fare" durante un colloquio... Per ogni delucidazione in merito è possibile consultare le pagine del mio sito e pormi ogni tipo di domanda di persona in occasione del primo contatto. Altro tipo di domande possono riguardare le aspettative rispetto al percorso: ce la farò? Arriverò a stare nuovamente bene? O ancora, richieste sul "cosa posso/devo fare per..."? Ogni risposta è diversa e calata nella singola relazione; in generale mi piace condividere due cose: prima ancora delle risposte, sono le domande che ci facciamo a darci già una direzione! E il terapeuta non è colui che trova le soluzioni, ma che aiuta il suo cliente a percorrere il cammino più utile a lui stesso per trovare le risposte che cerca.

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    Come settori particolari del mio lavoro nell'ambito della disabilità, mi occupo del sostegno ai caregivers (coloro che -in veste professionale o personale- si prendono cura di amici, familiari, conoscenti non autosufficienti) e ai siblings (fratelli e sorelle di persone con disabilità). Queste due "categorie" sono state particolarmente messe in secondo piano fino a poco tempo fa, mentre sta emergendo la necessità e l'importanza di dare loro uno spazio di rielaborazione dei propri vissuti ed esperienze.

  • Hai qualche esperienza che ti piacerebbe condividere?

    Attualmente sto collaborando con altri colleghi e una rete di professionisti di settori diversi (psichiatri, avvocati, educatori, neuropsicomotricisti...) alla costruzione di uno studio di psicologia: Scoprendo Itaca, in cui poter offrire una serie di servizi integrati alla persona. Il lavoro di equipe è un elemento fondamentale grazie al quale è possibile aggiornarsi costantemente, crescere, saper accogliere molteplici esigenze all'interno di uno stesso spazio.