Stefano Andreoli professionista ProntoPro

Dott. Stefano Andreoli - Psicologo, Psicoterapeuta, Psicoanalista

1 2 3 4 5
5 Recensioni

Informazioni

Sono uno Psicologo Clinico (#8529 Emilia Romagna), proveniente da studi filosofici e letterari, specializzando Psicoterapeuta e Psicoanalista (IFPS). Tutta la mia attività professionale ... Leggi tutto ruota attorno alla psicologia clinica, fornendo consulenza psicologica privata a singoli (di ogni età), famiglie e coppie, al fine di migliorare la propria conoscenza di se stessi, offrire aiuto concreto per problematiche, disagio e sintomi, e fornire supporto psicologico durante particolari periodi di crisi in cui sono necessari nuovi adattamenti. Quando sopraggiunge il sintomo (causando disagio, sofferenza), questo rappresenta il segnale, il monito che qualcosa non sta funzionando correttamente all'interno della persona (come una sorta di allarme salvavita), che quella parte di sè sana, ancora presente, sta scalpitando per mostrare con tutte le sue forze che qualcosa non va. Ed è in questo momento, in questa circostanza poco piacevole, che alla persona viene donata una preziosissima opportunità: o scacciar via la sofferenza e tentare di sedarla a priori con uno dei tanti antinfiammatori e distrazioni che la società ha da offrire nel suo pacchetto patologico odierno per ritornare alla vita di prima ("cosiddetta sana" come scriveva Erich Fromm), oppure utilizzare quel disagio come forza e strumento di ricerca, scoperta e rivoluzione di sè. Dicono che l'idiogramma cinese di "crisi" significhi anche "momento cruciale": la psicoanalisi non fa altro che cercare di rimuovere gli ostacoli e le barriere che impediscono all'uomo di essere libero di scegliere e di esprimere se stesso. La psicoanalisi infatti rappresenta il migliore strumento a disposizione del mondo occidentale ad avere il maggior potere conoscitivo e trasformativo sulla persona nella sua globalità: da sempre ha il merito di dare spazio e fare luce sulla parte più oscura dell'uomo, nel tentativo di toccare l'intima profondità che per definizione, è sempre ignota. Dunque il dialogo terapeutico considera cura e crescita personale come un unico processo unitario, preservando l'attenzione sia sulla risoluzione dei sintomi che sugli aspetti conoscitivi-esistenziali, e costituendo quindi la via regia per la conoscenza di se stessi, il rafforzamento della personalità e la risoluzione del sintomo, al fine di raggiungere nuovi adattamenti più funzionali e duraturi. Ho lavorato inoltre nell'ambito della formazione di gruppi e nel contesto aziendale, ho collaborato con associazioni umanitarie, e ho condotto attività esperienziali ed educative rivolte ad adolescenti per il sostegno, la crescita e la gestione del disagio giovanile. Formazione professionalizzante presso l'USL di Bologna in NPI (neuropsichiatria infantile), CSM (centro salute mentale), Consultorio Famigliare e Spazio Giovani. Perennemente in formazione e in aggiornamento sugli sviluppi scientifici della disciplina, sono appassionato di letteratura, cinema e musica, ambiti anch'essi molto vicini a quel grande mistero affascinante che è l'essere umano. Ricevo su appuntamento a: Bologna - Via Marconi, 16 Vergato (BO) - Piazza IV Novembre Vignola (MO) - Via Barozzi, 11

Verificato
Verificato

Recensioni

5.0
1 2 3 4 5
5 Recensioni
Susanna V.
1 2 3 4 5
2 anni fa
In poche sedute mi ha aiutata a capire certe cose di me che non avevo mai capito da sola o parlandone con gli amici. consigliato
Erika M.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Gentile e cordiale senza nulla togliere a professionalità e competenza. Consigliato
Erika F.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Gentile e cordiale senza nulla togliere a professionalità e competenza. Consigliato
Michael M.
1 2 3 4 5
2 anni fa
In soli 2 mesi sono riuscito a far chiarezza dentro di me e risolvere il problema che ho presentato al dottore. Consigliato!
Dario D.
1 2 3 4 5
2 anni fa
professionista consigliato: serio e umano

Foto

Posizione

Pin
Via Jacopo Barozzi, 11, Vignola, MO, Italia

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    E' importante sapere che il Training Psicoanalitico certificato (IPA o IFPS) è lungo, molto costoso ed estremamente impegnativo. Sono pochi oramai gli psicologi o medici che intraprendono questa strada lunga e tortuosa, ma che ne garantisce il più alto livello di professionalità sul mercato. Per maggiori informazioni, leggi il mio articolo: https://www.facebook.com/notes/dott-stefano-andreoli-psicologo-clinico/psicologo-psicoterapeuta-psicoanalista-o-psichiatra/107657966405961/

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Il fatto che la psicoanalisi, rispetto ad altre forme di psicoterapie, non indichi, non consigli, non sia direttiva, ma che persegua un unico obiettivo: la ricerca della verità (e in sua correlazione, la cura). Verità soggettiva e relativa alla persona, ovviamente, senza forzarla in manuali standardizzati o in etichette psichiatriche, ma volta a comprendere, chiarire e fare ordine. Non esiste nulla più efficace nel linguaggio occidentale per la conoscenza di sè e la comprensione anche i quelle zone in ombra (l'inconscio) che per definizione la persona non è in grado di vedere con le proprie forze.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    Quando e come guarirò? Domanda molto frequente... la psicoanalisi vede il sintomo come una forma di adattamento dell'individuo all'ambiente, o a forme dinamiche interiori (come un conflitto). Pertanto solo la comprensione delle origini del sintomo e quindi il modellamento dell'intera struttura di personalità, potrà essere efficace per un nuovo adattamento e per acquisire nuove strategie di sviluppo. Cura e crescita personale vanno di pari passo.

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    Rimando a questo articolo necessari chiarimenti: https://www.facebook.com/notes/dott-stefano-andreoli-psicologo-clinico/la-psicoanalisi-%C3%A8-morta-tuttaltro-mai-stata-pi%C3%B9-viva-e-necessaria/102986343539790/

  • Hai qualche esperienza che ti piacerebbe condividere?

    Provengo da studi letterari, filosofici e musicali, ho viaggiato molto anche tra diverse culture, e mi sono occupato di progetti a sfondo sociale soprattutto rivolti alle fasce di popolazione più svantaggiate. Ho proseguito la pratica all'interno dell'USL presso il consultorio famigliare, lo spazio giovani, la neuropsichiatria infantile e il centro salute mentale. Attualmente mi dedico interamente e solamente alla pratica clinica in libera professione e progetti dedicati, continuando una formazione che non ha mai fine e che tocca inevitabilmente altre discipline molto affini.