Alessio Martella professionista ProntoPro

Psicologo, Psicoterapeuta di adulti, adolescenti e coppie, Mental coach, Life coach, Career coach

1 2 3 4 5
2 Recensioni

Informazioni

Sono psicologo e psicoterapeuta di adulti, adolescenti e coppie. Effettuo anche percorsi di coaching per persone che desiderano crescere e migliorarsi sia in ambito personale che lavorativo. ... Leggi tutto Ho una laurea in "Psicologia clinica, dello sviluppo e neuropsicologia" conseguita presso l'Università degli Studi di Milano-Bicocca. Ho conseguito il titolo di psicoterapeuta presso la scuola di specializzazione Isipsé. Ho alle spalle un percorso approfondito di analisi personale che considero fondamentale per comprendere le persone che incontro nel mio lavoro. Ho svolto 5 anni di praticantado presso l'ospedale Santi Paolo e Carlo di Milano. Amo molto il mio lavoro, che riguarda in ogni caso la crescita e lo sviluppo del proprio benessere. Talvolta crescere significa di superare sintomi dolorosi oppure venire a capo di un senso di disagio che si avverte nel rapporto con sé stessi o con gli altri e che pare incomprensibile. Altre volte crescita può significare progredire nelle aree del lavoro e della vita personale in cui si percepisce un ostacolo che impedisce il pieno sviluppo. In particolare nel mio lavoro mi occupo di: - Adolescenza e difficoltà dello sviluppo - Ansia e attacchi di panico - Bassa autostima - Depressione e Disturbi dell'umore - Difficoltá nello studio e disturbi dell'apprendimento - Difficoltá nel lavoro (stress lavoro-correlato) - Difficoltà relazionali e di coppia - Dipendenze e Nuove dipendenze (tecnologiche, affettive, sessuali, da internet) - Disturbi dell'alimentazione, bidge eating - Disturbi dell'attenzione - Disturbi dello sviluppo - Disturbi psicosomatici - Gestione del cambiamento in periodi di vita difficili (divorzio, separazione, perdita del lavoro, trauma, lutto) - Sostegno alla genitorialitá - Sostegno psicologico a condizioni mediche croniche Il mio metodo di lavoro si basa sui contributi piú avanzati ed efficaci provenienti dalla ricerca psicologica e psicoterapeutica. La relazione si colloca al centro di questo modo di lavorare in quanto "luogo" dove si è svolto lo sviluppo della persona e dove si svolge tutt'ora. Viene assegnata pari rilevanza a presente, passato ed futuro ed è possibile partire da dove ci si sente più a proprio agio. Gli obbiettivi, la frequenza e la durata del lavoro vengono concordati sulla base delle specifiche esigenze. Per maggiori informazioni scrivere a alessiomartella@hotmail.it oppure visitare il mio sito personale: www.alessiomartella.com

5 Anni di attività

Recensioni

5.0
1 2 3 4 5
2 Recensioni
Alessia B.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Il dott.Martella è un professionista serio e affidabile. Mi ha aiutato a uscire da un momento di impasse lavorativo e ho deciso di proseguire il percorso psicologico per andare più ... Leggi tutto a fondo della questione. Rapporto reciproco e di confronto.
Federica P.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Professionista molto in gamba e preparato, mi ha aiutato a superare un problema con gli attacchi di panico che mi portavo dietro da anni! Grazie mille doc!

Posizione

Pin
Via Giovanni Battista Pergolesi, 6, Milano, MI, Italia

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    A qualsiasi livello della salute mentale si operi: psciologico, psicoterapeutico o di coaching, ritengo indispensabile 2 cose per cominciare: 1) Possedere una laurea in psicologia (e non in "materie affini" come spesso si sente) 2) essere iscritti ad un albo professionale normato da codice deontologico che garantisca il professionista e, soprattutto, la persona che si appresta a ricevere il servizio. È purtroppo necessario ribadire che il "coach" non rappresenta una professione attualmente riconosciuta e ben regolamentata a livello legislativo in Italia. Il coaching rientra infatti tra le professioni "non regolamentate" (art. 4/2013). Ne deriva che chiunque oggi può definirsi "coach" senza alcun requisito specifico. Molti dei cosidetti "coach" svolgono dei brevi corsi di formazione della durata di qualche centinaio d'ore che non sono di certo sufficienti a formare professionisti capaci di orientarsi nel vasto e complesso mare della relazionalità umana. Trovarsi di fronte ad una persona impreparata quando ci si rivolge a un coach non laureato in psicologia rappresenta più che un rischio, una certezza. Inoltre l'assenza di un albo professionale dei coach e di un codice deontologico definito, lascia di fatti non tutelato il coach ed il cliente del coach, in caso di abuso da parte di quest'ultimo.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Trovo il mio lavoro estremamente arricchente e gratificante per l'opportunità che mi dà ogni giorno di imparare dai miei pazienti e di crescere insieme a loro.