Al Mugnaini professionista ProntoPro

Eccoilsito.it

1 2 3 4 5
1 Recensione

Informazioni

Siamo una web agency innovativa: diamo molta importanza al "fattore umano", all'arte che c'è dentro ognuno di noi. Siamo tecnici del web ma con un tocco artistico, lavoriamo per le ... Leggi tutto aziende business e per il terzo settore, collaboriamo con FairMenti a.p.s. e molte altre associazioni no-profit, associazioni culturali e ONG per un web sempre più equo e solidale. La nostra trentennale esperienza nella gestione seria e affidabile di sistemi informativi complessi in aziende di livello mondiale è garanzia di alta qualità. Al Mugnaini, CEO e founder della startup, professionista nel Information Technology dal lontano 1981, si è via via evoluto negli anni insieme alla tecnologia, dalle schede perforate del UNIVAC 9200 ai tablet e smartphone attraverso le web application e i social media, cercando di rimanere sempre, come si dice in gergo "the best of breed". Il web oggi è la nostra passione e ne abbiamo fatto la nostra attività collegandola, come dice il nostro motto "il web a pennello", al vecchio amore riscoperto per il disegno manuale e la pittura, per i colori pastello e privilegiando una grafica di stile pittorico. Sviluppo e programmazione siti web allestimento negozi e-commerce web design computer grafica servizio SEO e web marketing social marketing inbound marketing

1 Anni di attività
2 Dipendenti

Recensioni

5.0
1 2 3 4 5
1 Recensione
Paola B.
1 2 3 4 5
Intelligente e creativo, pazientissimo ma determinato a non farmi commettere errori che potessero danneggiare il mio sito, competente e attento al contenimento dei costi. Consiglio ... Leggi tutto vivamente di affidarsi a lui e al suo team di lavoro
2 anni fa

Foto

Posizione

Pin
Via Amedeo Modigliani, 51, Firenze, FI, Italia

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    la passione per il mio lavoro, il non attaccamento al denaro e l'attenzione alla sostenibilità e un approccio equo-solidale. Non è infrequente lavorare gratuitamente per associazioni e ong del settore no-profit o con tariffe veramente sostenibili. Abbiamo infatti una soluzione low-cost per siti standard.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    La creatività. Nonostante tutti pensino che l'informatica sia una materia rigida e matematica l'avvento del web ha generato un nuovo modo di essere creativi creando un canale di espressione artistica e il disegno digitale permette di esprimere la propria vena creativa. Siamo tutti in una galleria d'arte all'aperto e con il web tutti possono esporre le proprie opere al mondo intero, siano esse di pura arte figurativa, creazioni di moda, opere artigianali o d'ingegno che scritti e poesie.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    siccome le domande sono sempre molto generiche ed ermetiche cerco di rispondere al meglio per quanto riesco a capire dalle poche righe scritte e spiegando che per avere un quadro completo è meglio fare una analisi delle esigenze e delle necessità del cliente di persona.

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    La costruzione di un sito web è una attività quasi "sartoriale": si parte da un bozza di base che si realizza un poche ore ma poi si passa alla personalizzazione del sito a seconda dei gusti del cliente e di come di volta in volta ci si rende conto sia meglio impostarlo. E' difficile infatti immaginare il sito finale completamente all'inizio del progetto, è più facile ed ha un miglior risultato lavorare per passi andando a migliorare il prodotto uno step alla volta (metodologia "Agile"). Nel fare questo spesso il cliente "ci prende gusto" e si appassiona a migliorare il suo sito aggiungendo sempre nuove pagine, prodotti, foto, immagini, filmati. E' per questo che è difficile dare al cliente una quotazione fissa all'inizio, il costo dipende infatti da quanto tempo ci richiederà di dedicare al progetto. E' per questo che piuttosto che fare tutto noi preferiamo trasferire "know-how" e addestrare il cliente nell'aggiornamento e nella crescita del sito in maniera autonoma, insomma, "insegnargli a pescare" anziché dargli ogni volta un pesce già cotto.