Giulio Baldi Fotografo

Giulio Baldi Fotografo

Via Giordano Bruno, 2, Sale, AL, Italia
Anni di attività
5
Anni di attività
Dipendenti
1
Dipendenti

Troviamo il professionista che stai cercando.

Recensioni

Galleria foto

Descrizione

Giulio, classe 1980. Nato a dicembre. Appassionato di arte in ogni sua forma, adoro visitare mostre e luoghi storici. Scrivo poesie e tra mare e montagna scelgo la seconda! :-) Un poeta non può fare a meno di usare carta e penna per scrivere le sue poesie. Allo stesso modo un fotografo non può fare a meno di usare la luce e la macchina fotografica per scrivere le sue poesie. Con la tanta passione che da anni mi accompagna e tutta la professionalità di cui dispongo mi posso trovare a fotografare una giovane coppia di sposi così come la sala di un nuovo ristorante passando per la realizzazione di un catalogo prodotti, una collezione di moda o, più semplicemente, un classico ritratto. Questo per dire che in una società abituata a scambiare infinite quantità di immagini i potenziali soggetti di una fotografia sono pressoché illimitati ma la luce, invece, resta sempre la stessa. E saperla riconoscere e gestire dandole quel tocco di poesia è quello che fa la differenza. Proprio per questo motivo non credo nell'eccessiva specializzazione in un particolare segmento ma anzi sono intimo sostenitore della multisettorialità di questa professione. Questo personale approccio fa si che ogni nuova occasione di lavoro venga da me accolta e affrontata sempre con passione ed entusiasmo nuovi scongiurando così il rischio di affondare le mie giornate nella routine lavorativa che, in una professione creativa come questa, può essere a dir poco deleteria. Appassionato di comunicazione (visuale ma non solo) riservo ad essa, all'interno del mio modo di operare, un ruolo di assoluta centralità.In campo artistico mi dedico principalmente alla realizzazione di progetti personali rendendomi anche disponibile ad ogni tipo di collaborazione con artisti di ogni genere in quanto credo che da questi incontri si vengano sempre a creare nuove e produttive sinergie.

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    Quello di fotografo è un mestiere eccezionale! Purtroppo però nel mercato di oggi è molto facile trovare professionisti non all'altezza delle situazioni per le quali è richiesta la loro professionalità. E' proprio in questo che sono certo di differenziarmi in quanto sarei io il primo a rifiutare un lavoro qualora non mi ritenessi all'altezza di poterlo realizzare nel migliore dei modi.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Mi piace sapere di poter rendere ancora più bella la realtà. E poi mi piace conoscere le persone e relazionarmi con loro. Molto spesso i clienti che mi affidano un lavoro finiscono per diventare amici. Succede con le coppie che mi affidano il servizio del loro matrimonio oppure con i titolari di ristoranti o agriturismi che mi richiedono servizi fotografici dei loro locali. Ancora più spesso succede poi con le persone che mi commissionano un ritratto.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    Negli ultimi tempi, forse complice la crisi, le persone fanno domande solo relative ai costi. In realtà credo che questo dipenda in buona parte anche dal fatto che con l'avvento del digitale la fotografia sia entrata (ancora più di prima) nella quotidianità delle persone. Basti pensare a quante foto si scattano con il solo cellulare. La tecnologia ha reso semplice fare le fotografie. Quello però che a molte persone non è chiaro è che il difficile non è fare la fotografia ma osservare la realtà prima di fare la fotografia. E un buon fotografo lo si riconosce da questa capacità.