Giulio Larovere Musica per Matrimoni ed eventi

Giulio Larovere Musica per Matrimoni ed eventi

Via Rembrandt, Milano, MI, Italia
Anni di attività
10
Anni di attività
Dipendenti
10
Dipendenti

Troviamo il professionista che stai cercando.

Recensioni

Galleria foto

Descrizione

Mi chiamo Giulio Larovere, classe 1974. Cantante e chitarrista acustico ed elettrico con esperienza live decennale. Improvvisatore teatrale professionista. Ho all'attivo esperienze musicali in televisione (Derby Cabaret - 5 puntate sull'emittente 7GOLD), in teatro (per 3 stagioni cantante e chitarrista nello spettacolo CAVEMAN - L'uomo delle caverne, regia di Teo Teocoli). Ho condotto per 4 stagioni una JAM SESSION a MILANO nel locale Barrio's Café con ottimi risultati di affluenza di pubblico. A 38 anni, dopo 20 anni di carriera nel commercio e nell'industria, ho deciso di cambiare la mia vita dedicandola interamente alla musica, la mia vera passione. Ho compreso profondamente che attraverso la musica posso avere accesso alla mia essenza e sentirmi pienamente realizzato. Incontrare persone che avevano fatto scelte simili, mi ha convinto fermamente che era arrivato il momento di provarci. Ho pubblicato a GENNAIO 2016, con l'aiuto della piattaforma MUSICRAISER il mio primo EP dal titolo “MY INNER THOUGHTS” Mi sono specializzato nella musica per matrimoni, eventi privati, eventi aziendali con circa 50 eventi negli ultimi due anni. Impartisco lezioni private di chitarra per principianti dai 9 ai 99 anni! :) Per quanto la sfida possa essere difficile, spero di essere a mia volta di ispirazione per tutti coloro che vorrebbero vivere facendo ciò che amano di più. Cantante e chitarrista acustico ed elettrico professionista con esperienza live decennale. Specializzato in musica per matrimoni, eventi privati, eventi aziendali con all'attivo più di 50 eventi negli ultimi due anni. Impartisco inoltre lezioni private di chitarra per principianti dai 9 ai 99 anni! :)

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    Suono da quando avevo 10 anni. Non utilizzo basi poiché mi piace fornire un servizio professionale e di alta qualità totalmente eseguito dal vivo!

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Tutto... ho mollato il mio lavoro d'ufficio per poter fare della musica la mia vita!

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    L'eterno dilemma è il prezzo... a tutto c'è rimedio tranne alle persone che vogliono la luna spendendo 100€. Cerco sempre di far capire che dietro ad ogni evento c'è un lavoro di preparazione che spesso non viene preso in considerazione. Ad esempio, per un matrimonio, vengo contattato 6 mesi prima, 1 anno prima ma anche 1 mese prima dell'evento e la mia disponibilità è sempre uguale. Cerco sempre, nei limiti del possibile, di accontentare le richieste di brani specifici per i momenti importanti dell'evento (ingresso, taglio torta, ballo degli sposi) e questo significa studiare i pezzi, prepararli al meglio... chi usa le basi ha il lavoro già fatto... ci canta sopra, magari anche benissimo, ma non suona dal vivo e l'emozione è diversa. Inoltre incontro sempre gli sposi per discutere insieme dei dettagli e per guidarli in base alla mia esperienza che mi ha portato in 5 anni a suonare a circa 100 matrimoni in modo che abbiano sempre un consiglio utile da poter considerare anche se poi, l'ultima parola, è la loro.

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    Chi ci ha ascoltato e ci ha consigliato ha fatto sempre un'ottima figura e il passaparola è un arma a doppio taglio che ti può aiutare o distruggere alla velocità della luce. Se ho scelto di fare questo lavoro e continuo a farlo è anche grazie al fatto che per ora nessuno si è mai lamentato di nulla.

  • Hai qualche esperienza che ti piacerebbe condividere?

    In un evento conta sì la musica e come viene suonata, ma conta anche la puntualità, la precisione, la professionalità... e queste cose si vedono da come uno si presenta. Ho visto persone che si dicono professioniste lavorare per matrimoni da mille e una notte con il gilet milletasche da pesca, in jeans e maglietta perché fa caldo o con abiti davvero "fuori luogo" ... e purtroppo, a volte, scortesi e maleducati negli atteggiamenti o nelle risposte. Un musicista dev'essere consapevole che ogni matrimonio è un giorno unico e speciale anche per chi si sposa per la quinta volta in vita sua. Un musicista dev'esser consapevole che anch'egli farà parte di quel giorno, verrà fotografato, gli sposi ed i loro invitati si ricorderanno di quel momento, e di coloro che ne han fatto parte, per tutta la vita. Quando scegliete la musica per il vostro evento, fatelo considerando tutto... non solo dal punto di vista musicale ma anche da quello umano, empatico... riconoscerete di sicuro in cuor vostro se una persona è valida da tutti i punti di vista e potrete star certi che sarà educato con i nonni degli sposi che chiedono il liscio, con l'invitato che vuole cantare e con il bimbo che chiede una canzone dei cartoni animati e se potrà accontentare tutti lo farà sempre con un sorriso... e sorriderà scusandosi se nel suo repertorio non ha quella particolare canzone. Potrete star certi che arriverà con abbondante anticipo, sarà pronto per tempo, preparato, elegante e magari (come fanno le persone con le quali collaboro) avrà anche la cravatta in tinta con il colore che avrete scelto per le vostre decorazioni e curerà tutti gli aspetti del suo servizio anticipando le vostre richieste. Scegliete questa persona e difficilmente rimarrete delusi.