Elena Grosso professionista ProntoPro

Insegnante di spagnolo, inglese e italiano per stranieri offre lezioni individuali

1 2 3 4 5
1 Recensione

Informazioni

Sono una ragazza che ha deciso di fare della sua attitudine per le lingue una professione. Per questo, metto a disposizione la mia passione e la mia professionalità nel campo delle ... Leggi tutto lingue straniere per aiutare chi desidera approfondire la conoscenza dell'inglese, dello spagnolo e per chi voglia accostarsi alla lingua italiana, qualsiasi siano le motivazioni. Ho iniziato a studiare inglese alle elementari, ho aggiunto il francese alle medie e ho scelto il liceo linguistico alle superiori per completare con lo spagnolo. L'Università mi ha permesso di affinare e consolidare le mie competenze linguistiche e mi ha aiutata a capire cosa fare da grande. I viaggi, le letture e le esperienze di insegnamento a stranieri (sia in Italia che all'estero) hanno permesso di allargare i miei orizzonti e di capire quali sono le mie potenzialità. Spazio fra diverse tipologie di utenti (dai bambini dell'asilo, ai ragazzi delle medie fino agli adulti) per trasmettere le mie conoscenze e diffondere una visione del mondo aperta allo scambio e all'incontro reciproco. Sono laureata in lingue (spagnolo e inglese) a Venezia, ho cominciato ad insegnare in Italia durante l'Università e mi sono messa alla prova anche dopo la laurea, in Croazia con il progetto Erasmus. Mi sono specializzata nella didattica dell'italiano a stranieri, prendendo la certificazione CEDILS. Inoltre, a gennaio 2017 ho conseguito la certificazione DELE C1 (diploma di spagnolo come lingua straniera) che attesta la mia conoscenza dello spagnolo a livello C1. Lavoro da anni con bambini, ragazzi e adulti nel campo dell'educazione, dell'insegnamento e dell'accostamento alle lingue straniere. Ho seguito privatamente ragazzi delle scuole medie e superiori per spagnolo e inglese per conto di una cooperativa e un centro di formazione. Inoltre, da quest'anno lavoro come insegnante di italiano a stranieri in una scuola serale, in cui mi sono specializzata nei livelli A1 e A2. Uso metodologie che stimolino la partecipazione attiva dello studente e migliorino le sue capacità comunicative. Considero internet e le tecnologie potenziali aiuti nell'apprendimento linguistico. Mi occupo anche di correzione e stesura di CV o lettere di presentazione, sia in italiano che in spagnolo.

Verificato
Verificato
3 Anni di attività

Recensioni

5.0
1 2 3 4 5
1 Recensione
Bruno S.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Siccome l'italiano non è la mia lingua madre, ho chiesto l'aiuto di Elena per sistemare ed organizzare il mio CV, e senz'altro questo suo lavoro ha partecipato nel mio successo di essere ... Leggi tutto amesso nella hazienda dove oggi lavoro. Elena è stata bravissima, molto impegnata e ha avuto molte attenzione nel fare il mio CV.

Posizione

Pin
Ponzano Veneto

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    Considero lo studente protagonista del suo processo di apprendimento: perciò, non mi limito a trasmettere contenuti ma richiedo la partecipazione attiva dello studente a lezione. Questo avviene sia con metodologie di lavoro a coppia o individuale, con l'uso di tecnologie per l'informazione o con l'interazione con il docente. Ritengo fondamentale le esperienze di vita e di studio degli studenti come valore aggiunto nel percorso di apprendimento.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    La possibilità di mettere a frutto le mie competenze e le mie potenzialità. Insomma, mi piace insegnare lingue perchè a mia volta ho trovato nello studio delle lingue straniere uno strumento per realizzarmi e soddisfare alcune mie passioni.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    Domande: studiare lingue è solo imparare grammatica e lunghe liste di parole a memoria? Risposta: no. Ovviamente, la grammatica è l'impalcatura della lingua e il lessico il suo vestito, però ci sono modi più motivanti e produttivi per apprendere aspetti particolari della lingua. Ad esempio, ascoltando e analizzando il testo di una canzone in modo mirato aiuta ad imparare sia costruzioni grammaticali che parole o espressioni di uso quotidiano senza annoiare eccessivamente lo studente. Inoltre, l'uso della canzone a fini didattici è una tecnica adattabile a studenti di qualsisasi livello o abilità linguistica.

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    Sono convinta che l'insegnamento e l'apprendimento linguistico siano abilità in continua evoluzione, per questo guardo sempre con interesse alle nuove metodologie e agli strumenti usati nel campo dell'educazione linguistica. Ad esempio, le tecnologie dell'informazione possono essere un grande aiuto, ma servono a poco senza una adeguata preparazione e un costante aggiornamento.

  • Hai qualche esperienza che ti piacerebbe condividere?

    Due esperienze in particolare sono state decisive per la mia formazione: il periodo di tirocinio di insegnamento dell'italiano ad immigrati a Treviso e la mia esperienza Erasmus in Croazia. Nel primo caso, il contatto con persone immigrate permette di vedere la realtà sotto un altro punto di vista e a dare il giusto valore alle cose e alle situazioni. Nel secondo, capire come sono visti l'Italia e gli italiani dall'esterno è un'esperienza molto utile per capire quali sono gli aspetti positivi e negativi della nostra cultura. Inoltre, il confronto con altre culture incentiva alla conoscenza reciproca, all'apertura mentale e aiuta ad uscire dai paletti della mentalità provinciale.