Giuseppe

Giuseppe

1 2 3 4 5
2 Recensioni
Corso Sempione, 100, Milano, MI, Italia
Anni di attività
2
Anni di attività
Dipendenti
0
Dipendenti

Troviamo il professionista che stai cercando.

Recensioni

DS
Davide S.
1 2 3 4 5
1 anno fa
Penso sia un ottimo insegnante di violino. È disponibile e molto paziente. Mi ha fatto venire la voglia di suonare il violino in poche lezioni per il suo coinvolgimento. Io lo consiglierei a tutti per l'ottimo metodo e la ottima personalità.
FC
Francesca C.
1 2 3 4 5
1 anno fa
A mio giudizio è un maestro di Violino molto bravo perché è riuscito a guidare e invogliare e far progredire mia figlia. Rebecca si è sentita pronta a imparare ad ogni lezione nozioni di musica che comprendono conoscenza: delle note dello strumento e impostazione di canto Sono proprio soddisfatta perché è un maestro che riesce a insegnare con dolcezza e fermezza ed è proprio adatto a Rebecca. Spero di continuare questo percorso musicale insieme e consiglio vivamente il maestro Costantini Giuseppe Sig.ra Francesca Croce

Galleria foto

Descrizione

Ho cominciato a 7 anni a suonare il violino col maestro Carlo De Martini, che mi ha avviato alla musica da camera in piccoli gruppi e in orchestra: il gusto e il divertimento del suonare insieme "per capire, per apprezzare e per gioire". Qualche anno dopo ho iniziato anche a suonare e a cantare nella chiesa del mio quartiere, dove nel 2008 è nato con il chitarrista Stefano Colombo il progetto "Musicamoris" per i matrimoni degli amici e via via dei futuri sposi delle chiese vicine: un incontro che fonde la musica classica con la musica pop, per esprimere con la musica l'emozione e la scelta di amarsi per sempre. All'attività di musicista negli ultimi tre anni ho affiancato l'insegnamento, già praticato a lungo in cori amatoriali di giovani e adulti: grazie all'incontro illuminante con la prof. Carla Pastormerlo (Accademia Marziali) e la musicoterapista Marina Maffezzoli ho potuto cimentarmi anche con i più piccoli. Attualmente insegno il violino col metodo Doflein e spunti del metodo Kodaly e Dalcroze per apprendere lo strumento col canto e col movimento. Con il gruppo Musicamoris, invece, continuo con passione l'attività di musicista nei matrimoni. 30 euro all'ora

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    Ho un duplice approccio con lo strumento: il canto e l'ascolto per esercitare l'orecchio e l'intonazione, e il movimento per apprendere la musica come espressione corporea e interiore.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Il bello di insegnare è per me per me la continua consapevolezza che non sei mai "arrivato" in un mestiere ma ne vedi lo sviluppo, il futuro tecnico e creativo nei tuoi allievi. Mi piace continuare a stupirmi e a imparare da loro e, perchè no...compiacermi pure se mi superano!

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    Quando possiamo fare la prima esibizione? Io risponderei per tutti così: quando cucini il piatto lo metti in tavola con il cibo crudo? Ognuno ha i suoi tempi di cottura, cioè deve un po' trovare il piacere di suonare prima per sè ed essere soddisfatto per sè. Non è così ovvio.

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    Il nome del progetto "Musicamoris" esprime il senso del mio lavoro. La musica dell'amore: l'insegnamento e l'emozione di ciò che ciascuno porta dentro di sè come domanda di bellezza, il gusto di amore, di umanità di ogni persona che incontro con la musica.