Lara Lombardi professionista ProntoPro

Lara Lombardi

1 2 3 4 5
4 Recensioni

Informazioni

Con il mio aiuto usare uno smartphone o un computer non sarà più un problema. Ti guido passo passo e con tanta pazienza all'uso degli strumenti tecnologici

Verificato
Verificato

Recensioni

5.0
1 2 3 4 5
4 Recensioni
Sonia V.
1 2 3 4 5
2 mesi fa
Silviarosa T.
1 2 3 4 5
2 mesi fa
Giovanni M.
1 2 3 4 5
2 mesi fa
Cara prof, i tuoi insegnamenti sono sempre chiari e dettagliati come sempre tu sai fare. Se a volte sei un po' tosta è solo perché non ho spremuto a sufficienza le meningi; alla fine ... Leggi tutto riesco a capire la lesione. È superfluo dirti che con te mi sono sempre trovato bene e apprezzo il tuo modo di insegnare. Grazie per l,impegno e la tua professionalità
Franca M.
1 2 3 4 5
2 mesi fa
Lara Lombardi ti fa amare e finalmente capire i misteri del PC e del web ... sempre Chiara e paziente

Posizione

Pin
Castel Bolognese

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    Mi piace lavorare con i computer ma non sono una macchina. Mi piace il rapporto umano, lo scambio di idee e il confronto. L'insegnamento non è un travaso di conoscenze da una parte all'altra, come pensano alcuni. Per dare qualcosa a te non è necessario che me ne privi io. Insegnare è come prendersi cura per una pianta, un processo lungo che ha bisogno di attenzione per farla crescere forte.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    L'entusiasmo di chi si crede negato quando scopre che con poche dritte riesce davvero ad usare bene uno smartphone o un pc.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    La cosa che mi mostrano più di frequente è imbarazzo per non saper fare una certa cosa. Io li tranquillizzo e cerco di spiegare che non è una gara, sono da me per un motivo, che è ovvio che a lezione non ci vada chi sa già fare.

  • Hai qualche esperienza che ti piacerebbe condividere?

    Ho lavorato molto con pensionati e adulti che si sentivano davvero i difficoltà. No, nessuno di loro è diventato il nuovo Bill Gates, ma sono più sereno quando usano lo smartphone e questo è il senso del mio lavoro