Lezioni di Chitarra

Lezioni di Chitarra

1 2 3 4 5
6 Recensioni
Solarolo Rainerio
Anni di attività
6
Anni di attività
Dipendenti
0
Dipendenti

Troviamo il professionista che stai cercando.

Recensioni

SG
Simona G.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Roberto, oltre ad essere un bravo musicista, è un maestro paziente ed in grado di adattarsi all'indole del suo allievo, potenziandone i pregi e lavorando sui punti deboli con entusiasmo e stimolo per il loro superamento.
EM
Elisa M.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Mi sono trovata molto bene, molto chiaro nelle spiegazioni. Bravissimo!
MR
Marco R.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Nonostante la sua giovane età è un insegnante e un musicista di grande talento. Preparato e paziente. E' in grado di farti sentire subito a tuo agio. Costruisce le lezioni in base al tuo livello di conoscenza dello strumento e delle tue preferenze.
SZ
Sonia Z.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Se avessi avuto un insegnante così fin da piccola chissà dove sarei adesso! E' bravo, paziente e chiaro! Lo straconsiglio a chi, come me, decide di cominciare a suonare a 30 anni.
MB
Manuel B.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Roberto è il mio maestro da ormai 4 anni. Un ragazzo preparato, capace, che fa trasparire la sua passione per la musica e che, soprattutto, cosa assolutamente da non tralasciare, sa cosa vuol dire insegnare!
VB
Vanessa B.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Molto preparato e paziente, chiaro nelle spiegazioni che arricchisce con molti esempi pratici. Le lezioni sono piacevoli e motivanti.

Galleria foto

Descrizione

Mi chiamo Roberto Castelli, sono un chitarrista di 26 anni della provincia di Cremona; ho iniziato a studiare chitarra elettrica dall'età di 15 anni e a 20 insegnavo già ai miei primi allievi. Ho pubblicato il mio primo libro di teoria & armonia per chitarra intitolato "Sei corde...in Teoria". Sono il chitarrista di: Roby & Vane acoustic duo, Snap Out e Lost Omega (li trovate su facebook). Insegno chitarra acustica - elettrica da 6 anni in tre scuole di musica della zona (insegno sia agli adulti che ai bambini). Il mio insegnamento è personalizzato e si focalizza su ciò che lo studente desidera imparare o migliorare, senza perdere tempo su cose che non gli interessano o che non sono necessarie per arrivare dove lui vuole.

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    La mia formazione, sebbene io sia un rockettaro, mi ha permesso negli anni di insegnare i più richiesti generi musicali, ad esempio rock, pop, funk, blues, country, heavy metal, hard rock, jazz, ecc... Da due anni a questa parte mi sono avvicinato al mondo della chitarra acustica, ed ho formato il mio stile che miscela le ritmiche della chitarra con le percussioni che creo con le mani mentre suono. Inoltre insegno anche teoria/armonia, avendo scritto un libro che parla proprio di questo.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Trasmettere con parole tue ciò che ti è stato insegnato a suo tempo è un compito molto importante, ma allo stesso tempo è una cosa che mi piace molto fare quando vedo che l'allievo si diverte, perchè la musica è questo in primis. Ovviamente sono soddisfatto quando trovo degli allievi che hanno una particolare predisposizione per questo strumento.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    Di solito chi comincia mi chiede sempre se è necessario studiare lo spartito, le note, se c'è molta teoria ecc... La mia risposta è sempre la stessa: per parlare non abbiamo bisogno di saper leggere, giusto? Così come per suonare non è necessario leggere alcuno spartito. Certo ciò è molto limitativo, ma non è affatto necessario. Così come la teoria: è importantissima, sia chiaro, ma se lo studente vuole imparare gli accordi per accompagnarsi mentre suona in spiaggia con gli amici, non vedo dove sia il motivo di insegnargli delle nozioni teoriche solo per fargli perdere tempo e denaro.